ATP Roma, il piede tormenta Nadal: "Non posso allenarmi come vorrei, non so come starò per Parigi"

ATP

ATP Roma, il piede tormenta Nadal: “Non posso allenarmi come vorrei, non so come starò per Parigi”

“È il momento di accettare la situazione e lottare” spiega Rafa Nadal con in testa il Roland Garros

Pubblicato

il

Rafael Nadal – ATP Roma 2022 (foto di Roberto dell'Olivo)
 

Rafa Nadal ha appena perso da Denis Shapovalov. Il canadese ci era già andato vicino un anno fa su questo stesso campo e di nuovo in gennaio a Melbourne. Questa volta Denis ha vinto davvero, bissando il successo del 2017 in Canada. Dall’altra parte della rete, con il protrarsi del match, Rafa non pareva esattamente muoversi come nel 2005. Nell’incontro con la stampa dopo la sconfitta, le domande non possono non cominciare da lì. La prima risposta lascia pochi dubbi: si tratta ancora del problema al piede che l’ha fermato nella seconda parte della scorsa stagione. E il Roland Garros, il suo obiettivo, comincia tra dieci giorni.

Domanda. Sembrava parecchio difficile alla fine. Sentivi qualcosa di male?

Rafael Nadal: No, è il piede. Tutto qui. Ancora il mio piede con tanto dolore e questo è tutto.

D. Pensieri riguardo al Roland Garros, dal momento che sembri infortunato?

RN: No, non sono infortunato. Sono un giocatore che convive con un infortunio. Tutto qui. No, non è nulla di nuovo, è qualcosa che c’è. Purtroppo, il mio quotidiano è difficile, onestamente. Anche così, ce la metto tutta. Certo, a volte per me è difficile accettare la situazione, no? Può essere frustrante che tanti giorni io non riesca ad allenarmi come dovrei. Poi, oggi, a metà del secondo set la cosa è cominciata, quindi non mi era possibile giocare. Ben fatto, Denis. Mi dispiace, non voglio togliere nulla a Denis. Probabilmente lo merita per come ha perso contro di me in Australia quest’anno e lo scorso anno qui. Oggi è per lui.

D. Si presenta a caso o con qualche movimento?

RN: No, non viene: è lì tutto il tempo.

D. A volte di più?

RN: A volte di più, a volte meno. Oggi era pazzesco. Tutto qui. Non so. Vorrei dirvi altre cose, parlare di tennis, ma oggi si tratta di questo. Cosa succederà i prossimi due giorni, io non lo so, Cosa succederò tra una settimana, davvero non lo so. Oggi, come immagini, anche se ho un sacco di esperienza in queste cose, è stata dura. Ho iniziato la stagione alla grande, poi è capitata la costola. Da quando sono tornato, è difficile allenarmi in maniera adeguata per due giorni di fila. Per competere ad alti livelli devi muoverti bene, una cosa che non posso allenare al meglio. La parte peggiore di oggi è che sentivo di giocare meglio rispetto all’altro giorno. È il momento di accettare la situazione e lottare. Non posso farmi trattare e tornare come prima, questa è la parte negativa. Ma ho ancora un obiettivo tra una decina di giorni. Continuerò a sognare per quell’obiettivo.

D. Cosa pensi che potrai fare tra adesso e l’Open di Francia per prepararti al meglio?

RN: La prima cosa di cui ho bisogno è non avere dolore in allenamento. E oggi non riesco. Ma, forse, tra due giorni le cose andranno meglio, funziona così. Durante il Roland Garros, avrò il medico con me, a volte aiuta. Non so, oggi sono solo triste. Bisogna dare valore alle cose che capitano nei giorni buoni. In quelli come oggi, semplicemente accettarli e cercare di tirare avanti anche se a volte non mi è facile.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
ATP4 settimane fa

Trattative Sky-FITP-Supertennis. A che punto è la negoziazione dei diritti-tv

Flash4 settimane fa

Diritti TV SKY e FITP: ecco lo scenario di questa aspra negoziazione infinita [VIDEO]

evidenza3 settimane fa

In Svizzera è polemica sulle On di Roger Federer. La risposta: “In Vietnam paghiamo oltre il minimo salariale”

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam: Sinner: “Fra uno Slam e una medaglia olimpica scelgo la seconda. Non vedo l’ora di conoscere i migliori atleti del mondo” [AUDIO]

evidenza3 settimane fa

Richard Krajicek: “Piatti mi disse di Sinner ‘diventerà un campione’”. Jannik al servizio è come Djokovic: la battuta è un extra, ma quando gli serve la mette dentro” [VIDEO INTERVISTA]

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, il viaggio di Sinner continua: “Bisogna anche divertirsi. Io ho trovato le persone giuste al momento giusto” [AUDIO]

Flash3 settimane fa

Ubaldo da Rotterdam: “Sinner sulle orme di Camporese? Siamo qui apposta”

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, Sinner: “Contento del numero 3 ma le cose più importanti sono altre” [AUDIO]

ATP2 settimane fa

Griekspoor, prima “vittima” delle 12 di fila di Jannik: “Per me Sinner è il più forte tennista del mondo” [AUDIO ESCLUSIVO]

Flash4 settimane fa

Mattarella: “Azzurri, in Coppa Davis ho visto un vero spirito di squadra” (Cocchi, Primavera) Campioni d’Italia (Guerrini) Sinner porta il tennis al Quirinale (Piccardi) Italdavis in festa, Sinner incoronato da Mattarella (Mei, Schito)

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement