WTA: Cambia l'avversaria di Paolini a Varsavia (dove ci sono anche Swiatek e Errani). Subito fuori Mertens e Van Uytvanck a Praga

Flash

WTA: Cambia l’avversaria di Paolini a Varsavia (dove ci sono anche Swiatek e Errani). Subito fuori Mertens e Van Uytvanck a Praga

Sono tanti i cambiamenti e le sorprese nei tabelloni di Varsavia e Praga. In Polonia Sara Errani supera le qualificazioni ed entra nel tabellone principale

Pubblicato

il

Jasmine Paolini - Parigi 2022 (foto Roberto Dell'Olivo)
 

Il lunedì è sempre il momento di voltare pagina e iniziare una nuova settimana. A livello WTA sono stati tanti i ritiri tra Varsavia e Praga, i due tornei ‘250’ che hanno preso il via oggi. Partendo dall’evento polacco, ci sono stati diversi scossoni nel tabellone guidato dalla numero uno del mondo Iga Swiatek (al rientro dopo la sconfitta a Wimbledon contro Alizé Cornet: esordirà contro la connazionale Frech). Intanto, è cambiata l’avversaria di Jasmine Paolini: la 26enne toscana affronterà domani Danka Kovinic e non, come inizialmente designato, Viktorija Golubic.

Delle prime quattro teste di serie inizialmente attese, ben tre si sono cancellate dal torneo: l’unica superstite, come detto, è la giocatrice più forte del mondo e padrona di casa. Non saranno presenti a Varsavia Yulia Putinseva, Sara Sorribes Tormo e Irina-Camelia Begu, quest’ultima reduce dalla netta vittoria a Palermo contro Lucia Bronzetti. Per questo motivo, dunque, è cambiato drasticamente l’aspetto del tabellone, con l’inserimento di tre nuove teste di serie (9, 10 e 11): questo nuovo assestamento favorisce certamente Jasmine Paolini, collocata nello spazio dedicato alla terza (o quarta) forza del seeding.

Detto dei molti cambiamenti, sono stati giocati anche alcuni match: particolare attenzione meritano le vittorie di Caroline Garcia e Nadia Podoroska. La francese, testa di serie numero 5, soffre ma riesce a chiudere in due set (7-5 6-4) contro la giapponese Misaki Doi, che era avanti 4-3 e servizio nel secondo parziale. La prossima avversaria di Garcia potrebbe essere Elisabetta Cocciaretto, se la 21enne di Ancona riuscisse a prevalere sulla coetanea Martyna Kubka, numero 472 WTA.

Torna ad assaporare il dolce gusto del successo anche Podoroska, semifinalista al Roland Garros 2020 che non vinceva un incontro nel circuito maggiore da quasi un anno. L’argentina, attuale numero 211 del mondo e in gara grazie al ranking protetto, si sbarazza facilmente di Alexandra Ignatik: 6-1 6-1 in poco più di un’ora. Al secondo turno per lei ci sarà la brasiliana Laura Pigossi, lucky loser che ha estromesso la testa di serie numero 9 Varvara Gracheva con lo score di 6-2 6-4. Nel tabellone principale a Varsavia ci sarà anche Sara Errani, vincitrice nell’ultimo turno di qualificazione contro Paula Ormaechea, battuta 6-2 6-3. L’ex numero 5 del mondo esordirà domani contro Arantxa Rus, numero 75 del mondo.

Praga perde subito due teste di serie

Se in Polonia a guidare il seeding ci sarà la numero uno del mondo, in Repubblica Ceca toccherà alla numero due: sarà infatti Anett Kontaveit a guardare tutte dall’alto a Praga. La estone farà il suo esordio contro la numero 126 del mondo Ekaterine Gorgodze, forse pensando a come la sua strada verso la finale sia decisamente più in discesa rispetto a qualche ora fa. L’unica testa di serie rimasta sul suo cammino è la numero 7 Potapova, con cui potrebbe incrociarsi nei quarti di finale. In un’eventuale semifinale, infatti, Kontaveit troverebbe certamente una giocatrice unseeded, dato che nel giro di un’ora il secondo quarto del tabellone ha perso sia Elise Mertens che Alison Van Uytvanck, rispettivamente teste di serie numero tre e sei.

La numero 30 WTA, che non scendeva in campo da Wimbledon, perde subito contro Magda Linette, che la sconfigge 6-3 2-6 6-2. Al contrario, Van Uytvanck è stata costretta al ritiro sul 2-5 nel primo set: ha provato a resistere, chiamando un medical time out sull’1-4, ma evidentemente non poteva più proseguire. Beneficia del suo ritiro Dalila Jakupovic, qualificata slovena numero 259 del ranking, che grazie a questo risultato farà certamente un bel balzo in classifica. Tra gli altri match giocati, buon esordio per l’ottava forza del seeding Marie Bouzkova, che vince 6-2 7-6 (2) contro la lucky loser austriaca Sinja Kraus.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
ATP4 settimane fa

Trattative Sky-FITP-Supertennis. A che punto è la negoziazione dei diritti-tv

Flash4 settimane fa

Diritti TV SKY e FITP: ecco lo scenario di questa aspra negoziazione infinita [VIDEO]

evidenza3 settimane fa

In Svizzera è polemica sulle On di Roger Federer. La risposta: “In Vietnam paghiamo oltre il minimo salariale”

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam: Sinner: “Fra uno Slam e una medaglia olimpica scelgo la seconda. Non vedo l’ora di conoscere i migliori atleti del mondo” [AUDIO]

evidenza3 settimane fa

Richard Krajicek: “Piatti mi disse di Sinner ‘diventerà un campione’”. Jannik al servizio è come Djokovic: la battuta è un extra, ma quando gli serve la mette dentro” [VIDEO INTERVISTA]

Flash3 settimane fa

Ubaldo da Rotterdam: “Sinner sulle orme di Camporese? Siamo qui apposta”

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, il viaggio di Sinner continua: “Bisogna anche divertirsi. Io ho trovato le persone giuste al momento giusto” [AUDIO]

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, Sinner: “Contento del numero 3 ma le cose più importanti sono altre” [AUDIO]

ATP2 settimane fa

Griekspoor, prima “vittima” delle 12 di fila di Jannik: “Per me Sinner è il più forte tennista del mondo” [AUDIO ESCLUSIVO]

Flash4 settimane fa

Mattarella: “Azzurri, in Coppa Davis ho visto un vero spirito di squadra” (Cocchi, Primavera) Campioni d’Italia (Guerrini) Sinner porta il tennis al Quirinale (Piccardi) Italdavis in festa, Sinner incoronato da Mattarella (Mei, Schito)

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement