Chris Evert sul Roland Garros: "Alcaraz non ha punti deboli ed è il favorito. Sinner possibile outsider"

evidenza

Chris Evert sul Roland Garros: “Alcaraz non ha punti deboli ed è il favorito. Sinner possibile outsider”

“Djokovic e Nadal sono i più grandi su terra degli ultimi anni, però sono ancora due punti di domanda” – ha constatato l’ex n°1 WTA

Pubblicato

il

Il Mutua Madrid Open sta giungendo alla sua conclusione, apprestandosi a lasciare spazio agli Internazionali BNL d’Italia per le prossime due settimane. Dopo Roma il circuito ATP farà ancora tappa a Ginevra e Lione per gli ultimi due tornei prima del Roland Garros, che inizierà il 28 maggio. Come sempre è difficile prevedere un vincitore a quasi un mese dall’inizio del torneo: ha voluto provarci Chris Evert, nel corso di un’intervista con Warner Bros. Discovery Sport. L’ex n°1 del mondo ha individuato in Carlos Alcaraz il favorito n°1 per il trionfo finale, ponendolo davanti nelle gerarchie anche a Novak Djokovic e Rafael Nadal.

“Carlos è pronto per il titolo. Deve stare bene fisicamente perché sta giocando tanto, sento che non abbiamo mai visto un giocatore versatile come lui, con così tanta passione e fame. Il ragazzo ha tutto: è atletico, si muove bene, sa attaccare e difendere: è incredibile, non ha punti deboli. Se riuscirà a mantenersi sano e affamato, penso che il Roland Garros sarà suo. Un match tra lui e Nadal sarebbe fantastico, così come se dovesse affrontare Djokovic”.

A proposito di questi ultimi – non proprio due a caso – la statunitense non ha dubbi: Sono i più grandi tennisti su terra battuta degli ultimi anni, eppure con l’età che avanza stanno riscontrando un po’ di problemi fisici. Speriamo che tutti possano essere sani, anche perché pare che tanti giocatori nell’ultimo periodo si siano infortunati. Novak e Rafa sono due punti di domanda dal punto di vista della salute. Sono curiosa di vederli, spero possano essere al 100% ma non possiamo saperlo”.

Sebbene non giochi una partita ufficiale dallo scorso 18 gennaio – e nonostante il ritiro da Roma, annunciato da pocoRafael Nadal resta sempre Rafael Nadal, come aveva recentemente dichiarato il suo allenatore Carlos Moya in un’intervista. Anche Evert sembra essere sulla stessa lunghezza d’onda: Non si può mai sottovalutare Rafa. Né lui né Nole sono riusciti ad avere la preparazione migliore sul rosso, mentre Alcaraz ha molta fiducia. Tuttavia, Djokovic e Nadal sono gli unici con un’esperienza superiore, sanno come cavarsela meglio di chiunque altro e come gestire le loro emozioni”.

Per quanto difficile possa essere individuare un favorito al di fuori dei tre nomi già fatti, Chris non si esime e vede in Jannik Sinner un possibile outsider. “Il lavoro con Darren Cahill lo ha reso molto più professionale e forte fisicamente, già un paio di volte si è trovato faccia a faccia con Alcaraz. Ultimamente, poi, mi ha impressionato anche Holger Rune, credo sia molto pericoloso. Non so se sarà in grado di vincere il torneo, ma credo potrebbe eliminare un top player. È già n°7 del mondo, è molto forte fisicamente e ha molta determinazione. Terrei in considerazione anche il nome di Taylor Fritz.

C’è infine spazio per un’ultima domanda, riguardante Dominic Thiem, da tempo alla ricerca della forma migliore. “Sta facendo bene. Spesso nell’ultimo periodo le cose non sono andate come pianificato per lui, ma ultimamente l’ho visto vincere tante buone partite. Credo abbia bisogno di questo, è difficile fermarsi per un anno e andare subito avanti nei tornei. Non è facile nemmeno accettare tutto quello che arriva, deve sicuramente lavorare molto ma ho sentito che è ancora disposto a farlo. Questo è un plus che ha come incentivo e come motivazione, abbiamo già visto come può giocare e non c’è motivo per cui non potrebbe tornare a quei livelli. Magari, da qui allo US Open, continuerà a migliorare ancora. Si è sentita la sua mancanza, è un grande talento ed è un bene per il tennis avere una persona e un giocatore come Dominic.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Ubaldo Scanagatta
evidenza1 settimana fa

Roland Garros, Scanagatta: “Nadal subito Zverev. Se fosse meglio così? Il teorico cammino di Sinner” [VIDEO]

Jannik Sinner - Madrid 2024 (foto Florin Baltatoiu)
Flash1 settimana fa

Roland Garros, Scanagatta: “Sinner gioca e punta al n. 1 del mondo. E magari pure al Grande Slam. Si deve sognare in grande. Dove capiterà Nadal? Il campione di 14 Roland Garros é’ una mina vagante o no? Riparte l’UbiContest” [VIDEO]

Senza categoria1 settimana fa

Scanagatta a Radio Sportiva: “La bravura di Sara Errani e le prospettive di Zverev per Parigi”[AUDIO]

Alexander Zverev - Roma 2024 (X @inteBNLditalia)
evidenza2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Zverev può aver salvato il torneo” [VIDEO]

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Meglio le donne che gli uomini. In gara tre delle prime quattro del ranking, fra gli uomini solo due dei primi otto”

Flash3 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Con Paolini bye bye Roma per le italiane. 5 azzurri superstiti. Tre giocano oggi ma il clou è Nadal-Hurkacz. Per lo spagnolo addio Roma più che arrivederci?” [VIDEO]

Matteo Berrettini - Roma 2024 (foto Francesca Micheli Ubitennis)
Flash3 settimane fa

ATP Roma, Scanagatta: “Piove sul bagnato. Dopo il KO di Sinner quello di Berrettini, e sul torneo diluvia. Menomale vincono Darderi e Cobolli” [VIDEO]

ATP2 mesi fa

ATP Montecarlo, Massey: “Il tetto è in programma e dal prossimo anno le chiamate elettroniche” [VIDEO]

evidenza2 mesi fa

Scanagatta: “Un errore arbitrale clamoroso fa perdere a Sinner con Tsitsipas un match quasi vinto” [VIDEO]

ATP2 mesi fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Jannik Sinner batte l’avversario più duro di sempre sul rosso e conserva il secondo posto mondiale” [VIDEO]

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement