ATP Los Cabos: Tsitsipas doma Coric. In finale trova De Minaur

ATP

ATP Los Cabos: Tsitsipas doma Coric. In finale trova De Minaur

Tutto facile per il greco che andrà a caccia del decimo titolo in carriera. Costretto agli straordinari De Minaur per avere la meglio di Koepfer

Pubblicato

il

Stefanos Tsitsipas - Barcellona 2023 (Twitter @bcnopenbs)
Stefanos Tsitsipas - Barcellona 2023 (Twitter @bcnopenbs)
 

Definito quale sarà l’ultimo atto dell’edizione 2023 del Mifel Tennis Open by Telcel Oppo. Nel tardo pomeriggio messicano sono andate in scena le due semifinali dell’ATP 250 di Los Cabos, che hanno visto trionfare i due favoriti. A giocarsi il titolo in Messico saranno la testa di serie numero 1 Stefanos Tsitsipas e il numero 5 del seeding Alex De Minaur. Il greco ha avuto la meglio in due set del croato Borna Coric, mentre l’australiano ha dovuto sudare per piegare la resistenza del tedesco Dominik Koepfer. Vediamo come è andata nelle due semifinali.

[5] A. De Minaur b. [7] D. Koepfer 6-2 6-7(5) 6-1

Continua l’incredibile storia d’amore tra Alex De Minaur e il Messico. Il numero 19 ATP, dopo aver conquistato il titolo dell’ATP500 di Acapulco ad inizio marzo, continua la sua striscia di successi consecutivi in suolo messicano in questa stagione. Nove match vinti per un totale di 18 set conquistati e 4 persi. 

Inizio di match shock per Koepfer. Il tedesco, alla seconda semifinale in carriera, si ritrova subito sotto di due break. De Minaur, invece, è solido nei suoi game di servizio, cede solo cinque punti nel primo set e chiude il parziale con una discesa a rete vincente. Il secondo set segue lo stesso copione ma a parti invertite. È, infatti, l’australiano a pasticciare commettendo qualche gratuito di troppo che spiana la strada al mancino tedesco. Dal canto suo Koepfer gioca in maniera più aggressiva del primo set come dimostrato dal maggior numero di colpi vincenti. Nonostante si trovi sotto di due break, l’australiano non molla di un centimetro. Strappa il servizio a Koepfer alla prima occasione utile per poi mettere pressione al tedesco, chiamato a servire per il set. Il tedesco arriva anche a set point, ma non riesce a scalfire la solida difesa di De Minaur per poi affondare il dritto a rete. L’errore pesa nella mente di Koepfer, che subisce il break che rimette in equilibrio la contesa.

Si giunge al tie-break. De Minaur si trova avanti 4-2 al cambio campo, ma poi subisce un parziale di 4 punti consecutivi da parte di uno scatenato e aggressivo Koepfer, chirurgico con i suoi colpi. De Minaur annulla il primo set point con un ace, ma nel punto successivo la prima vincente di Koepfer mette il sigillo sul secondo set. 

Dopo un secondo set equilibrato e combattuto il terzo set si rivela senza storia. Koepfer piazza il break in apertura per poi subire la rimonta di De Minaur. Un parziale di 6 giochi consecutivi che  chiudono la sfida dopo due ore e venticinque minuti di battaglia.

Per De Minaur si tratta della finale numero 13 della carriera e andrà a caccia del titolo numero 8 da mettere in bacheca. In questa stagione oltre al titolo ad Acapulco era giunta un’ulteriore finale al Queen’s ma in quel caso dovette arrendersi allo spagnolo Carlos Alcaraz.

[1] S. Tsitsipas b. [4] B. Coric 6-3 6-2

Si rivela più semplice la sfida di Stefanos Tsitsipas opposto al croato Borna Coric. Basta, infatt,i poco più di un’ora e dieci minuti al greco per avere la meglio del numero 16 ATP. I precedenti parlavano di 3 successi a testa, sebbene le ultime due sfide giocate quest’anno erano state appannaggio del tennista di Atene.

Prestazione solida del numero 5 al mondo che ha giocato un match senza sbavature, dimostrando grande confidenza con la superficie e gli orari di gioco del torneo messicano. Il greco ha chiuso il match dominando con la prima di servizio, 70% di prime messe in campo e 87% punti vinti (26/30), non concedendo alcuna palla break a Coric. Il croato, al contrario, ha sofferto in particolare con la seconda. Sono arrivati ben 5 doppi falli e solo 5 punti su 15. Il greco ha dimostrato un’ottima condizione, nonostante il caldo e l’umidità delle notti messicane. Tsitipas ha chiuso il match, mettendo a referto 20 vincenti e chiudendo a suo favore quasi tutte le discese a rete.

Sono riuscito a sentirmi a mio agio e in queste circostanze non è semplice“, ha dichiarato un sudatissimo Tsitsipas a fine match. “Forse la gente non lo sa, ma queste condizioni non sono comuni sul circuito. Il calore e l’umidità è qualcosa che ovviamente la gente nota dagli spalti”.

Le sessioni serali generano un’atmosfera meravigliosa e rendono il tennis molto più vibrante”, ha aggiunto Tsitipas, ringraziando il pubblico presente “Questi sessioni di gioco sono importanti per il tennis. Penso che la maggior parte dei giocatori sarebbe d’accordo nel dire che il miglior tennis si gioca sotto le luci”.

La finale di Los Cabos sarà la numero 27 nel circuito ATP e Tsitispas andrà a caccia del 10 trofeo da campione da inserire nel suo palmares. Nel 2023 il numero 5 al mondo ha già giocato due finali, ma in entrambe le occasione ne è uscito sconfitto, Australian Open e Barcelona.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
ATP4 settimane fa

Trattative Sky-FITP-Supertennis. A che punto è la negoziazione dei diritti-tv

Flash4 settimane fa

Diritti TV SKY e FITP: ecco lo scenario di questa aspra negoziazione infinita [VIDEO]

evidenza3 settimane fa

In Svizzera è polemica sulle On di Roger Federer. La risposta: “In Vietnam paghiamo oltre il minimo salariale”

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam: Sinner: “Fra uno Slam e una medaglia olimpica scelgo la seconda. Non vedo l’ora di conoscere i migliori atleti del mondo” [AUDIO]

evidenza3 settimane fa

Richard Krajicek: “Piatti mi disse di Sinner ‘diventerà un campione’”. Jannik al servizio è come Djokovic: la battuta è un extra, ma quando gli serve la mette dentro” [VIDEO INTERVISTA]

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, il viaggio di Sinner continua: “Bisogna anche divertirsi. Io ho trovato le persone giuste al momento giusto” [AUDIO]

Flash2 settimane fa

Ubaldo da Rotterdam: “Sinner sulle orme di Camporese? Siamo qui apposta”

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, Sinner: “Contento del numero 3 ma le cose più importanti sono altre” [AUDIO]

ATP2 settimane fa

Griekspoor, prima “vittima” delle 12 di fila di Jannik: “Per me Sinner è il più forte tennista del mondo” [AUDIO ESCLUSIVO]

Flash4 settimane fa

Mattarella: “Azzurri, in Coppa Davis ho visto un vero spirito di squadra” (Cocchi, Primavera) Campioni d’Italia (Guerrini) Sinner porta il tennis al Quirinale (Piccardi) Italdavis in festa, Sinner incoronato da Mattarella (Mei, Schito)

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement