WTA Brisbane: una grande Azarenka si aggiudica la semifinale battendo Ostapenko, è derby con Sabalenka. A Noskova la sfida tra teenager

Flash

WTA Brisbane: una grande Azarenka si aggiudica la semifinale battendo Ostapenko, è derby con Sabalenka. A Noskova la sfida tra teenager

Quella tra Noskova e Andreeva è stato il primo quarto di finale tra adolescenti in un torneo di livello WTA500 o superiore da quando Caroline Wozniacki ha affrontato Melanie Oudin agli US Open 2009

Pubblicato

il

Vika Azarenka - US Open 2020 (via Twitter, @usopen)

Al Brisbane International WTA 500 sono andati in scena i quarti di finale con partite piuttosto combattute, come quella tra Azarenka e Ostapenko; battaglie tra teenager, come nel caso di Noskova e Andreeva; e spiacevoli ritiri, come quello che ha costretto Potapova ad arrendersi alla fine del primo set contro Rybakina. Vediamo come è andata.

[8] V.Azarenka b. [3] J.Ostapenko 6-3 3-6 7-5

La storia d’amore di Victoria Azarenka con il Brisbane International continua. La tennista bielorussa ha prenotato un posto in semifinale dopo essere uscita vincente dalla maratona contro Jelena Ostapenko. La 34enne due volte campionessa dell’Australian Open ha battuto la terza testa di serie con il punteggio di 6-3, 3-6, 7-5.

Azarenka ha trionfato dall’alto dei suoi 16 ace, limitando i suoi errori non forzati a 20, quasi la metà del totale di Ostapenko. La terza testa di serie ha perso la calma nel nono game del set decisivo per una non chiamata sul suo drop shot che ha colpito il net ed è caduto davanti ad Azarenka. Al che la tennista si è rivolta all’arbitro Julie Kjendlie dicendogli “Non ti voglio ai miei incontri, mi rovini gli incontri.”

Per quanto riguarda il match Ostapenko aveva ottenuto il break all’inizio del terzo set, grazie ad un rovescio vincente per andare avanti 3-2, ma non è riuscita a scuotere Azarenka che ha subito ottenuto il contro break – in un game fiume durato più di un quarto d’ora, mentre il pubblico era preso dal dramma. Il game che le è valso la semifinale è il dodicesimo, quando sotto 5-6 e di fronte a due match point, la 26enne Ostapenko ha mandato in rete un colpo decisivo regalando la vittoria alla sua rivale.

Con Jelena, a volte devi indossare un casco e cercare di restare lì”, ha detto Azarenka nella sua intervista in campo. “Ha dimostrato di poter battere chiunque in giornata. Ti fa lottare per ogni punto, ha fatto esplodere i suoi vincenti”. Azarenka adesso affronterà in semifinale Aryna Sabalenka per un posto in finale.

[1] A.Sabalenka b. [5] D.Kasatkina 6-1 6-4

Aryna Sabalenka ha allungato a 14 la sua sequenza di vittorie consecutive in Australia dopo aver eliminato Lucia Bronzetti e Zhu Lin al suo debutto al Brisbane International. La testa di serie numero 1 sconfigge Daria Kasatkina con il punteggio di 6-1 6-4. Il legame con l’Australia è forte per la bielorussa che qua lo scorso anno centrò la doppietta Adelaide/Australian Open. Dal canto suo Kasatkina non ha mai avuto vita facile contro Sabalenka (2-5 gli scontri diretti).

La Kasatkina commette due doppi falli in apertura che le costano il break. Sul 2-0 Sabalenka inciampa in un brutto turno al servizio restituendo così il break alla russa. Si rivelerà un incidente di percorso per la testa di serie numero 1 nel corso del primo set altrimenti dominato. Il secondo break per la bielorussa arriva nel quarto gioco a cui seguirà quello nel sesto. La Kasatkina paga un rendimento al servizio insufficiente che non le ha permesso di fare partita pari.

Nel secondo parziale Kasatkina parte con piglio deciso tenendo il servizio con sicurezza. La tennista russa ritrova confidenza con la sua prima palla riuscendo così a neutralizzare la risposta di Sabalenka che tanto l’aveva fatta penare nel primo set. Nel quinto game la bielorussa piega le difese di Kasatkina grazie ad un’incisiva risposta di rovescio che le regala il break. Nel turno successivo la prima testa di serie deve annullare tre palle break per consolidare il vantaggio. Ma il dado è ormai tratto: Sabalenka si aggiudica la semifinale chiudendo 6-1 6-4 in un’ora e 26′. Per lei ora derby con Azarenka.

[2] E.Rybakina b. [11] A.Potapova 6-1 (RET)

Elena Rybakina ha avuto bisogno di giocare solo un set per assicurarsi un posto nelle semifinali del Brisbane International. La testa di serie numero 2 è ha impiegato soli 32 minuti per avere la meglio su Anastasia Potapova, costretta al ritiro per un infortunio addominale dopo aver perso il primo set 6-1. Sabato Rybakina affronterà la numero 40 Linda Noskova.

Potapova ha ricevuto un medical timeout sotto 4-1 dopo cinque game molto combattuti. La testa di serie numero 11 Potapova è entrata in partita dopo aver giocato 6 ore e 18 minuti di tennis complessivi la wildcard australiana Daria Saville (2 ore, 52 minuti) e la testa di serie numero 9 Veronika Kudermetova (3 ore, 26 minuti). Rybakina ha detto: “Auguro ad Anastasia una pronta guarigione, perché ieri ha avuto una battaglia davvero dura [contro Kudermetova]”, ha detto Rybakina dopo. “Sono semplicemente felice di poter giocare un’altra partita, ma sicuramente non nel modo in cui volevo vincere.”

L.Noskova b. M.Andreeva 7-5 6-3

La Noskova ha vinto la battaglia adolescenziale con la 16enne Mirra Andreeva in due set 7-5, 6-3. È stato il primo quarto di finale tra adolescenti in un torneo di livello WTA500 o superiore da quando Caroline Wozniacki ha affrontato Melanie Oudin agli US Open 2009.

Nel loro primo incontro a livello di tour la potenza di Noskova si è rivelata troppo ardua per il gioco di Andreeva. La 16enne russa è entrata in partita senza aver perso un set a Brisbane, a differenza di Noskova, che ha affrontato un percorso molto più duro. Entrambe le giocatrici hanno faticato a mantenere il servizio per tutta l’ora e 40 minuti della partita. Andreeva ha servito meno del 50% delle sue prime di servizio, Noskova invece ha mantenuto un buon rendimento in risposta. La pressione persistente della ceca le è valsa quattro break nel primo set, con l’ultimo arrivato dopo che Andreeva ha commesso il suo quarto doppio fallo, che di fatto ha consegnato il set a Noskova.

Nella ripresa Andreeva ha breakkato per prima, ma ancora una volta il suo servizio non ha retto alla risposta della Noskova. La ceca si è ripreso subito e non ha più dovuto difendersi da palle break per il resto della partita. Ha strappato il servizio ancora una volta alla russa nel sesto game portandosi in vantaggio per 4-2, chiudendo successivamente per 6-3. Noskova ha concluso con 32 vincenti e 21 errori non forzati. Andreeva invece ha colpito 15 vincenti con 17 errori non forzati.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Ubaldo Scanagatta
evidenza4 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Nadal subito Zverev. Se fosse meglio così? Il teorico cammino di Sinner” [VIDEO]

Jannik Sinner - Madrid 2024 (foto Florin Baltatoiu)
Flash5 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Sinner gioca e punta al n. 1 del mondo. E magari pure al Grande Slam. Si deve sognare in grande. Dove capiterà Nadal? Il campione di 14 Roland Garros é’ una mina vagante o no? Riparte l’UbiContest” [VIDEO]

Senza categoria7 giorni fa

Scanagatta a Radio Sportiva: “La bravura di Sara Errani e le prospettive di Zverev per Parigi”[AUDIO]

Alexander Zverev - Roma 2024 (X @inteBNLditalia)
evidenza1 settimana fa

Roma, Scanagatta: “Zverev può aver salvato il torneo” [VIDEO]

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Meglio le donne che gli uomini. In gara tre delle prime quattro del ranking, fra gli uomini solo due dei primi otto”

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Con Paolini bye bye Roma per le italiane. 5 azzurri superstiti. Tre giocano oggi ma il clou è Nadal-Hurkacz. Per lo spagnolo addio Roma più che arrivederci?” [VIDEO]

Matteo Berrettini - Roma 2024 (foto Francesca Micheli Ubitennis)
Flash3 settimane fa

ATP Roma, Scanagatta: “Piove sul bagnato. Dopo il KO di Sinner quello di Berrettini, e sul torneo diluvia. Menomale vincono Darderi e Cobolli” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Massey: “Il tetto è in programma e dal prossimo anno le chiamate elettroniche” [VIDEO]

evidenza1 mese fa

Scanagatta: “Un errore arbitrale clamoroso fa perdere a Sinner con Tsitsipas un match quasi vinto” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Jannik Sinner batte l’avversario più duro di sempre sul rosso e conserva il secondo posto mondiale” [VIDEO]

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement