Coppa Davis, urna benevola con gli azzurri: Olanda primo pericolo, Belgio e Brasile abbordabili

Coppa Davis

Coppa Davis, urna benevola con gli azzurri: Olanda primo pericolo, Belgio e Brasile abbordabili

Estratti i quattro gruppi per la fase a gironi di Coppa Davis 2024: evitate Spagna e Cile, l’Italia pesca molto bene

Pubblicato

il

Botic Van de Zandschulp – Coppa Davis 2023, Malaga (foto: Marta Magni)
 

Alla vigilia del Miami Open, appuntamento clou delle prossime due settimane, sono stati estratti i quattro gruppi della fase a gironi di Coppa Davis. Le sedi, già rese note la scorsa settimana, saranno ovviamente quattro, una per girone: Bologna (dove si giocherà il gruppo A dell’Italia), Valencia (gruppo B della Spagna), Manchester (gruppo D della Gran Bretagna) e la novità Zhuhai (gruppo C).

L’Italia di Filippo Volandri, in quanto campione in carica e prima testa di serie, è stata inserita nel girone A, mentre l’Australia, finalista uscente e seconda testa di serie, nel gruppo B. Le altre due nazioni in prima fascia, cioè Germania e Canada, sono rispettivamente finite nei gruppi C e D.

Dalla seconda fascia, l’Italia ha pescato l’Olanda, evitando Stati Uniti e Repubblica Ceca. L’avversaria degli azzurri proveniente dalla terza fascia sarà il Belgio – anziché le più pericolose Francia e Gran Bretagna – mentre dalla quarta e ultima fascia è arrivato il Brasile, ben più abbordabile rispetto alle insidie Spagna e Cile, che l’anno scorso è andata ad un passo dall’eliminare i futuri campioni. Premettendo che non si può sapere oggi quali saranno i convocati a settembre e in che stato di forma arriveranno i vari giocatori, ecco una prima e veloce panoramica su ciò che attende gli azzurri.

Olanda

Posto che l’Italia al completo parte ampiamente favorita con tutte e tre le avversarie di Bologna, l’Olanda rappresenta certamente il pericolo maggiore. E’ una Nazionale che gli azzurri conoscono bene, con la memoria che torna al quarto di finale della Coppa Davis 2023. Due buoni singolaristi come Griekspoor e Van de Zandschulp e tanti buoni doppisti come Koolhof (n°4 di specialità), Rojer, Haase e Middelkoop, tutti però over35 (Koolhof ne ha ancora 34 ma compirà 35 anni il 17 aprile).

Va da sé che sarà importante capire se davvero l’Italia sarà al completo e se potrà contare oppure no su Jannik Sinner. Molto difficilmente, infatti, senza l’altoatesino gli azzurri avrebbero battuto gli olandesi a Malaga. Il n°3 del mondo è stato fondamentale sia in singolare che in doppio, al fianco di Lorenzo Sonego, per poter superare i ragazzi di Paul Haarhuis, che dopo la sconfitta dello scorso novembre ha ironicamente commentato: le cose sono iniziate ad andare male per noi quando Sinner è atterrato a Malaga.

Nell’augurio di rivedere vestito d’azzurro anche Matteo Berrettini, che se starà bene dovrebbe avere un posto assicurato a Bologna, l’Olanda è indubbiamente l’avversario più pericoloso dell’Italia. Ricordiamo che alle Final Eight di Malaga verranno ammesse le prime due classificate di ogni girone.

Belgio

Senza spostarci più di tanto a livello geografico, arriviamo in Belgio, nazione che però sta attraversando un momento ben diverso dai cugini olandesi a livello tennistico. Per anni sono rimasti aggrappati a David Goffin, ma l’ex n°7 del ranking mondiale è ormai in fase calante, galleggiando negli ultimissimi posti della top100. Non possono onestamente destare preoccupazioni neanche Zizou Bergs, Joris De Loore e Kimmer Coppejans, rispettivamente n°2, n°3 e n°4 in singolare del proprio paese.

Va un po’ meglio per quanto riguarda il doppio, con Sander Gillé e Joran Vliegen, coppia ormai affiatata e stabilmente top30. Con o senza Sinner, però, il Belgio rimane una nazionale assolutamente alla portata.

Brasile

Anche in quarta fascia il sorteggio è stato oggettivamente favorevole, soprattutto considerando i possibili pericoli Spagna e Cile, finite invece nei gironi B e C. Anche in questo caso vale grosso modo lo stesso discorso fatto per il Belgio: indipendentemente dal’avere la squadra al completo, contro il Brasile l’Italia deve vincere.

I due singolaristi titolari, guardando la classifica, oggi sarebbero due tra Thiago Seyboth Wild, Thiago Monteiro e Felipe Meligeni Alves, che però su cemento indoor non possono certo spaventare. Molto interessante potrebbe essere l’eventuale presenza del classe 2006 Joao Fonseca, il piccolo Sinner come lo chiamano in Brasile. Va poco meglio in doppio, con Rafael Matos e Marcelo Melo (più di Marcelo Demoliner), ma i verdeoro non spaventano.

Se è vero che nel tennis tutto può succedere – e l’esperienza dello scorso anno è lì pronta a ricordarcelo – altrettanto vero è che, per l’Italia, non superare questo girone sarebbe una (bruttissima) impresa.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Jannik Sinner - Madrid 2024 (foto Florin Baltatoiu)
Flash3 ore fa

Roland Garros, Scanagatta: “Sinner gioca e punta al n. 1 del mondo. E magari pure al Grande Slam. Si deve sognare in grande. Dove capiterà Nadal? Il campione di 14 Roland Garros é’ una mina vagante o no? Riparte l’UbiContest” [VIDEO]

Senza categoria2 giorni fa

Scanagatta a Radio Sportiva: “La bravura di Sara Errani e le prospettive di Zverev per Parigi”[AUDIO]

Alexander Zverev - Roma 2024 (X @inteBNLditalia)
evidenza5 giorni fa

Roma, Scanagatta: “Zverev può aver salvato il torneo” [VIDEO]

Flash1 settimana fa

Roma, Scanagatta: “Meglio le donne che gli uomini. In gara tre delle prime quattro del ranking, fra gli uomini solo due dei primi otto”

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Con Paolini bye bye Roma per le italiane. 5 azzurri superstiti. Tre giocano oggi ma il clou è Nadal-Hurkacz. Per lo spagnolo addio Roma più che arrivederci?” [VIDEO]

Matteo Berrettini - Roma 2024 (foto Francesca Micheli Ubitennis)
Flash2 settimane fa

ATP Roma, Scanagatta: “Piove sul bagnato. Dopo il KO di Sinner quello di Berrettini, e sul torneo diluvia. Menomale vincono Darderi e Cobolli” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Massey: “Il tetto è in programma e dal prossimo anno le chiamate elettroniche” [VIDEO]

evidenza1 mese fa

Scanagatta: “Un errore arbitrale clamoroso fa perdere a Sinner con Tsitsipas un match quasi vinto” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Jannik Sinner batte l’avversario più duro di sempre sul rosso e conserva il secondo posto mondiale” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Sorpresa Sonego, Sinner vince e convince, Musetti riprova a battere Djokovic”

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement