ATP Marrakech: esordio sul velluto per Flavio Cobolli, sconfitto Shelbayh in due set

ATP

ATP Marrakech: esordio sul velluto per Flavio Cobolli, sconfitto Shelbayh in due set

Flavio continua a mostrare i progressi del suo gioco e si qualifica al secondo turno dominando senza alcun problema la giovane wild card giordana Shelbayh: al secondo turno affronterà Kotov

Pubblicato

il

Flavio Cobolli - Australian Open 2024 (foto Twitter @ATPTour_ES)
 

[8] F. Cobolli b. [WC] A.Shelbayh 6-1 6-4

Esordio vincente per la testa di serie numero 8 Flavio Cobolli nell’ATP 250 di Marrakech: il 21enne italiano nel primo incontro sulla terra battuta della sua stagione ha sconfitto la wild card giordana Abedallah Shelbayh (20 anni e numero 230 del ranking ATP) con il punteggio di 6-1 6-4 in un’ora e dodici minuti di gioco. Flavio, che nel corso dei primi mesi del 2024 ha ripetutamente aggiornato il suo personale best ranking (attualmente si trova al numero 63 della classifica mondiale) imponendosi come uno dei volti nuovi del circuito ATP, ha controllato il gioco e il punteggio grazie ad un tennis brillante (in linea con le strepitose prestazioni degli ultimi mesi), vincendo praticamente tutti i punti con la prima di servizio in campo (27 su 28, una statistica impressionante) e dominando il braccio di ferro da fondocampo. Al secondo turno del Grand Prix Hassan II affronterà il russo Pavel Kotov nella rivincita del secondo turno dell’Australian Open 2024: in quel caso vinse Cobolli, che si è anche imposto nei due precedenti a livello challenger del 2021, a Forlì e Barletta (terra battuta).

Primo set: Cobolli gioca sul velluto e controlla il punteggio senza problemi

Cobolli si guadagna subito una palla break nel primo game in risposta della partita ma il mancino giordano se la cava con un paio di soluzioni pregevoli e tiene il servizio. Flavio fa la voce grossa da fondo campo portando spesso Shelbayh all’errore. Nel quarto game il 21enne nato a Firenze si guadagna altre due palle break: stavolta Cobolli non sbaglia e strappa il servizio all’avversario (3-1). Flavio gioca sul velluto e chiude il set con un parziale di 20 punti a 3 senza perdere un singolo punto con la prima palla di servizio in campo (12 su 12), dominando gli scambi senza alcun tipo di problema. Shelbayh nel sesto game si arrende e cede ancora il servizio con un doppio fallo (5-1 Cobolli) e l’italiano chiude il parziale tenendo la battuta a zero.

Secondo set: Cobolli è perfetto con la prima palla di servizio in campo e non lascia scampo all’avversario

Il 20enne giordano alza finalmente il livello del suo gioco, provando a condurre le operazioni: sotto 1-2 Cobolli si salva con autorità dallo 0-30, chiudendo il game con un clamoroso dritto in corsa vincente. Shelbayh continua a fare fatica a rispondere al ritmo imposto da Cobolli nel braccio di ferro da fondocampo, commette troppi errori gratuiti e non trova il margine giusto nemmeno con il classico dritto in cross mancino. Nel quinto game il giordano regala l’ennesimo break dell’incontro (3-2 Cobolli) e in quello successivo Flavio tiene tranquillamente il servizio a 15 (4-2), proseguendo il suo percorso immacolato con la prima di servizio (20 su 20). 

Shelbayh, nonostante un tennis un po’ confusionario, prova a rimanere aggrappato alla partita, ma il divario tra i due giocatori è davvero troppo ampio: Flavio, nel momento in cui mette la prima palla in campo, è praticamente ingiocabile per l’avversario e infatti sul 5-4 non trema, tenendo il servizio a zero e chiudendo la partita in un’ora e 12 minuti di gioco.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement