Mondo Challenger: a Cortina trionfa Carballes Baena

Lo spagnolo Carballes Baena si sbarazza di Melzer in meno di un’ora e vince gli Internazionali di Cortina. A Granby Kavcic vince il secondo Challenger canadese in tre settimane

Mondo Challenger: a Cortina trionfa Carballes Baena

Granby, Canada ($100.000) – Nel terzo Challenger canadese di luglio brillano i tennisti di casa. A Granby l’unico semifinalista non canadese è Blaz Kavcic (tds numero 1), che sul cemento del paese della foglia d’acero si trova a suo agio avendo vinto a Winnipeg. Lo slovacco ha trovato sulla sua strada Brayden Schnur, ventiduenne numero 208 del ranking. Il match non ha avuto storia: Kavcic ha impiegato appena cinquantotto minuti per battere 6-2 6-2 il canadese. L’altra semifinale invece è stata la riproposizione della finale della scorsa settimana a Gatineau tra Peter Polansky (tds numero 2) e Denis Shapovalov (tds numero 4). A differenza della scorsa settimana, questa volta ha avuto la meglio Polansky in due set 6-2 7-5. Primo parziale mai in discussione, con il ventinovenne che ha conquistato 16 dei 19 punti in battuta, mentre Shapovalov ha servito il 52% di prime. Il secondo parziale segue l’andamento del servizio, senza che nessuno dei due abbia palle break, fino al 6-5 Polansky: nel dodicesimo gioco Shapovalov va sotto 0-40, recupera, ma poi al quarto match point Polansky chiude 7-5. Come la scorsa settimana a Gatineau però, Polansky cede in finale al terzo set con il punteggio di 6-3 2-6 7-5.

Risultato finale: [1] B. Kavcic b. [2] P. Polansky 6-3 2-6 7-5

 

Birghamton, Stati Uniti ($75.000) – Sorprende al Levene Gouldin & Thompson Tennis Challenger il ventunenne Cameron Norrie che vince il suo primo titolo nel circuito Challenger battendo in finale il numero 1 del seeding Jordan Thompson. Norrie ha eliminato al primo turno Ramkumar Ramanathan (tds numero 3) per 7-6(3) 6-2, poi ai quarti ha avuto la meglio in rimonta su un’altra testa di serie, Blaz Rola (tds numero 8) con il punteggio di 3-6 6-4 6-4. Nella parte alta la giovane wild card William Blumberg arriva in semifinale superando Luke Saville, Denis Kudla (tds numero 6) e Ze Zhang. In semifinale contro il numero 1 del seeding Jordan Thompson, Blumberg cede solo al terzo, dopo essere andato in vantaggio di un set, con il punteggio di 4-6 6-3 6-3. Nella finale tra Norrie e Thompson il britannico è riuscito a non disunirsi dopo aver perso il secondo set per 6-0. Nel parziale decisivo molte sono state le occasioni per entrambi i tennisti di strappare il servizio: Thompson va avanti fino al 4-1, poi però Norrie piazza quattro game consecutivi e vince con il punteggio finale di 6-4 0-6 6-4.

Risultato finale: C. Norrie b. [1] J. Thompson 6-4 0-6 6-4

Cortina, Italia (€64.000) – Roberto Carballes Baena (tds numero 4) domina la finale degli Internazionali di Cortina contro Gerald Melzer (tds numero 3). Lo spagnolo ha avuto ragione sul numero 133 del mondo in meno di un’ora con il punteggio di 6-1 6-0, portandosi a casa il primo successo stagionale e il terzo Challenger in carriera. Nel corso del torneo Carballes Baena ha eliminato Andrea Arnaboldi al secondo turno in tre set, 6-2 6-7(2) 7-6(4), ma soprattutto ha avuto la meglio nella semifinale contro il connazionale Marcel Granollers (tds numero 2) in un match molto combattuto che l’aveva visto andare sotto di un parziale, perso 7-5, prima di guadagnarsi la finale vincendo gli altri parziali al tie-break. Tra i tennisti italiani, uscita al secondo turno per Matteo Berrettini proprio contro Granollers con il punteggio di 6-4 7-6(3), mentre ha fatto meglio l’altro Matteo, Viola, eliminato in semifinale contro Melzer con il punteggio di 6-2 7-6(5). Nel torneo di doppio il giornalista Stefano Meloccaro ha ricevuto una wild card e ha giocato in coppia con Giannessi, i due però hanno racimolato appena un game in trentadue minuti di gioco contro Marco Bortolotti e Andrea Vavassori. Coppia che poi è stata eliminata in semifinale dai numero 1 del seeding Steven De Waard e Ben McLachland con il punteggio di 6-3 7-6(3).

Risultato finale: [4] R. Carballes Baena b. [3] G. Melzer 6-1 6-0

Praga, Repubblica Ceca (€43.000 + H) – Stagione particolare quella disputata fin qui da Andrej Martin (tds numero 4): vinto il Challenger di San Luis Potosi, lo slovacco ha attraversato mesi in cui non è riuscito a vincere due match consecutivi di tabellone. A Praga Martin ha ritrovato la vittoria superando in semifinale il numero 1 del tabellone Adam Pavlasek con il punteggio di 6-1 7-6(6) e successivamente Yannick Maden per 7-6(3) 6-3. Il tedesco in semifinale ha battuto con un netto 6-0 6-4 il portoghese Joao Domingues, il quale ha sfruttato al meglio uno spicchio di tabellone che l’ha messo di fronte al primo turno alla wild card Vit Kopriva e nei turni successivi all’altra wild card Dominik Kellovsky e al qualificato austriaco Jurij Rodionov. Male il numero 2 Uladzimir Ignatik, eliminato all’esordio dallo spagnolo Ricardo Ojeda Lara con il punteggio di 6-2 7-6(4).

Risultato finale: [4] A. Martin b. Y. Maden 7-6(3) 6-3

Tampere, Finlandia (€43.000 + H) – Il ventiduenne francese Calvin Hemery (tds numero 8) conquista in Finlandia il suo primo Challenger in carriera. A Tampere Hemery vince in scioltezza i primi tre turni battendo in sequenza la wild card Patrick Kaukovalta 6-2 6-2, il lucky loser Hugo Dellien 6-1 6-2 e Yannik Reuter 6-2 6-2. In semifinale contro il fresco vincitore del Challenger di Poznan Alexey Vatutin, Hemery ha vinto sì in due set, ma entrambi al tie-break: 7-6(3) 7-6(4) il punteggio. A sfidarlo in finale è stato il numero 1 del seeding Pedro Sousa, il quale ha superato nei quarti con un netto 6-4 6-1 Dmitry Popko (tds numero 6). La finale ha visto il francese vincere facilmente 6-3 6-4. Nel primo parziale Hemery conquista il break decisivo al sesto gioco; anche il secondo set è vinto da Hemery con un solo break, ma a differenza del primo, qui Sousa ha almeno un’opportunità strappare il servizio all’avversario: accade al nel quarto game, con Hemery già avanti 2-1. Riuscito a tenere il servizio, Hemery per due volte avrebbe potuto chiudere già al nono game strappando nuovamente il servizio al portoghese.

Risultato finale: [8] C. Hemery b. [1] P. Sousa 6-3 6-4

CATEGORIE
TAG
Condividi