ITF Futures: Vanni non si ferma più. Altra finale per Rondoni

Senza categoria

ITF Futures: Vanni non si ferma più. Altra finale per Rondoni

Pubblicato

il

TENNIS FUTURES – Consueto appuntamento su quanto accaduto nella settimana appensa trascorsa nei vari tornei Futures. A Santa Margherita vince ancora Luca Vanni, mentre Pietro Rondoni deve accontentarsi di un’altra finale.

Santa Margherita Di Pula (Italia F12, terra battuta, 10mila)

Luca Vanni non si ferma davvero più e si aggiudica il secondo titolo consecutivo sui campi del Forte Village. In finale il toscano ha sconfitto il tedesco Florian Fallert con lo score di 7-5 6-3, allungando a 10 partite la sua serie di partite vinte consecutivamente. Quarto successo stagionale per Vanni che continua a scalare la classifica e si avvicina sempre di più al rientro tra i top 300 del ranking. Piazzamento in semifinale per Gianluca Naso (tds uno) superato proprio da Vanni e lo spagnolo Lizariturry (tds due). Tra gli altri italiani da segnalare i quarti di finale raggiunti Gianluca Mager (giustiziere di Enrico Burzi negli ottavi), Andrea Basso e Francesco Picco. Vittoria nel torneo di doppio per il duo composto da Borgo e Naso che in finale ha avuto la meglio su Fago e Mazzella.

 

Cordoba (Messico F2, cemento, 15mila)

Kevin King non si ferma più e dopo il titolo conquistato la settimana scorsa fa doppietta. Sul cemento di Mexico City. L’americano ha sconfitto in finale il giocatore del Guatemala Christopher Diaz Figueroa con un netto 6-1 6-2. Torneo perfetto per King che non ha lasciato neanche un set ai suoi malcapitati avversari. Semifinale per il sudafricano Danny O’Brien ed il venezuelano Luis David Martinez. Fuori negli ottavi il primo favorito Nicolas Meister superato da O’Brien.

Doboj (Bosnia & Herzegovina F1, terra battuta, 10mila)

Primo torneo future della stagione in Bosnia e primo successo della carriera per Adrian Partl. Lo slovacco ha trovato il suo miglior tennis e grazie ad una settimana perfetta ha fatto suo il torneo lasciando le briciole a tutti gli avversari. In finale Partl ha superato l’idolo di casa e grande favorito della vigilia Mirza Basic con un doppio 6-4 6-4. Partl per raggiungere la finale ha battuto anche il polacco Panfil (tds due), il serbo Jankovic (tds otto) ed il croato Topic in semifinale. Semifinale per per l’altro bosniaco Brkic superato nel derby in semifinale da Basic.

Bol (Croazia F8, terra battuta, 10mila)

Sulla terra croata di Bol il titolo è finito a Laslo Djere. Il serbo, acredditato della terza testa di serie, ha superato in finale lo sloveno Mike Urbanija lasciandogli appena tre games. Sicuramente il match più significativo della settimana è stata la semifinale che ha visto Djere sconfiggere in tre combattuti set l’aussie Jordan Thompson (tds due). Fuori a sorpresa negli ottavi Nicola Mektic, croato e primo favorito del seeding, superato dall’argentino Valentin Florez in tre set. Presente in Croazia il ventiduenne Daniele Chiurulli che però nulla ha potuto nel match d’esordio al cospetto di Thompson.

Sharm El Sheikh (Egitto F17, terra battuta, 10mila)

L’ennesimo future disputato sui campi del Sierra Savoy Hotel registra il primo sigillo della carriera dell’austriaco Pascal Brunner che in finale ha battuto in tre set Pietro Rondoni alla sua seconda finale persa consecutiva. Ottima settimana Rondoni con belle vittoria nei quarti su Pavlasek (tds tre) ed in semifinale sul rientrante argentino Grimolizzi. Proprio quest’ultimo aveva fermato nei quarti la corsa di Riccardo Bonadio, già bravo ad estromettere dal torneo negli ottavi l’egiziano Hossam (tds due). Presenti in tabellone altri tre azzurri: Damiano Di Ienno ha ceduto negli ottavi al vincitore mentre Giorgio Portaluri e la wild card Andrea Camurri si sono fermati all’esordio. Eliminato in semifinale il belga Gigounon (tds uno) sconfitto dal finalista. Vittoria nel torneo di doppio per il duo Rondoni/Bonadio che hanno bissato il successo ottenuto la settimana scorsa.

Newcastle (Gran Bretagna F11, terra battuta, 10mila) 

Sulla terra rossa di Newcastle torna a successo Peter Torebko. Il tedesco ha superato in finale il britannico Ashley Hewitt (tds cinque) con un perentorio 6-1 6-4. Nei quarti il teutonico aveva spento i sogni di vittoria di Kyle Edmund, prima testa di serie, per la delusione dei tanti appassionati che hanno riempito gli spalti del circolo. Semifinale per il britannico Pauffley ed il giocatore del Benin Klegou. Subito out i britannici Marcus Willis, Alexander Ward e Liam Broady. Male anche il francese Tak Khunn Wang (tds due) superato dal qualificato Oakley.

Ashkelon (Israele F5, cemento, 10mila)

Il ventiduenne irlandese Sam Barry batte in rimonta 4-6 6-1 6-2 in finale lo svizzero Adrien Bossel e si aggiudica il titolo. Il ragazzo di Limerick per raggiungere la finale ha sconfitto nell’ordine Belfer, Song, Bar e Kocevar (tds sette). Fuori in semifinale il tedesco Robin Kern, terza testa di serie del seeeding ma grande favorito della vigilia, superato dal finalista.

Lleida (Spagna F8, cemento, 10mila)

Hans Podlipnik Castillo ha rispettato i favori del pronostico ed ha fatto suo il quarto titolo della stagione. Il cileno ha fermato in finale la corsa verso il titolo dello spagnolo Juan Samuel Arauzo Martinez (tds otto). In semifinale altri due giocatori iberici, David Vega Hernandez (tds sei) ed Jose Checa Calco (tds due). Ottavi di finale per Filippo Baldi che, entrato in tabellone grazie ad un Junior Exempt, ha ceduto al qualificato giapponese Kishi Sborowitz dopo aver superato il francese Forget.

Bastad (Svezia F2, terra battuta, 10mila)

Elias Ymer profeta in patria. Il tennista svedese ha superato in finale il connazionale Patrick Rosenholm al termine di un match combattutissimo conclusosi solo al tiebreak decisivo. Il dicottenne di Stoccolma in tutta la settimana ha confermato di avere un ottimo tennis e grazie a questo successo lunedì prossimo farà per la prima volta il suo ingresso nella top 450 conquistando il suo best ranking. Piazzamento in semifinale per altri due giocatori svedesi, Eriksson (tds uno) e Lindell (tds tre). Fuori nei quarti l’austriaco Bastian Trinker sconfitto dal vincitore in tre set.

Antalya-Belconti (Turchia F15, cemento, 10mila)

Sul cemento di Antalya arriva il primo successo della stagione per Michal Konecny. Il ceco ha fatto suo il torneo superando in finale il tedesco Mats Moraing con il punteggio di 6-1 6-4. Buon torneo di Konecny che, per raggiungere l’atto conclusivo, ha sconfitto nell’ordine il francese Groll, il giapponese Katayama, il tedesco Wunner (tds otto) e lo spagnolo Jaime Pulgar Garcia (tds tre). Fuori nei quarti il secondo favorito del seeding Ramkumar Ramanathan superato dal finalista Moraing.

Orange Park, FL (USA F13, terra battuta, 10mila)

A sorpresa è Nicolas Jarry a vincere sulla terra di Orange Park. Primo titolo della carriera a livello future per il promettente ragazzo cileno. Il 18enne di Santiago ha sconfitto in finale l’americano Mitchell Krueger con lo score di 6-1 7-6. Ottimo tutto il torneo di jarry che, dopo aver superato all’esordio il brasiliano Tiago Lopes (tds otto), ha messo in riga avversari sicuramente più quotati come Fratangelo (tds tre) ed il giovane Connor Smith. Male il primo grande favorito del seeding Christian Garin sconfitto negli ottavi dall’americano Gard.

Continua a leggere
Commenti

Senza categoria

Internazionali di Roma 2020: Djokovic campione per la quinta volta

La diretta dell’ultima giornata del torneo combined ATP/WTA di Roma. Alle 14:30 la sfida Halep-Pliskova per il titolo femminile, alle 17 Djokovic e Schwartzman si affrontano per il trofeo maschile

Pubblicato

il

Roma 2020 (via Twitter, @InteBNLdItalia)

Djokovic per superare Nadal nei 1000, finale aperta tra Halep e Pliskova
I tabelloni con i risultati aggiornati in tempo reale: maschile – femminile

per visualizzare gli ultimi aggiornamenti premi F5 (desktop) oppure scrolla la pagina verso il basso (mobile)

19:05Djokovic vince per la quinta volta gli Internazionali d’Italia: 7-5 6-3 a Schwartzaman

 

18:22 – Djokovic vince un primo set rocambolesco recuperando da 0-3 con doppio break di ritardo. Dopo 1h11 chiude 7-5

15:10 – Pliskova non ce la fa a proseguire, sotto 2-1 nel secondo set si ritira: Simona Halep è la campionessa degli Internazionali d’Italia 2020

14:50 – Dopo appena venti minuti, di cui la metà effettivi di gioco, Simona Halep è avanti di un set: netto 6-0, Pliskova in difficoltà per un problema alla coscia sinistra

14:30 – Ultima giornata dell’edizione 2020 degli Internazionali BNL d’Italia. Tutto pronto sul Centrale per la finale femminile tra Simona Halep e la campionessa uscente Karolina Pliskova, sotto 4-7 nei precedenti confronti diretti

ULTIME NOTIZIE, APPROFONDIMENTI, INTERVISTE

LE CRONACHE DELLE SEMIFINALI

Continua a leggere

Senza categoria

Internazionali di Roma 2020 LIVE: le semifinali di domenica 20 settembre. Schwartzman e Shapovalov al terzo set

Segui su Ubitennis le quattro semifinali degli Internazionali d’Italia 2020. Apre Halep-Muguruza, Djokovic a ora di pranzo. In notturna Shapovalov-Schwartzman

Pubblicato

il

Questo spazio è sponsorizzato da BMW

ORARIO DI GIOCO (Campo Centrale)
ore 12 – [1] S. Halep b. [9] G. Muguruza 6-3 4-6 6-4
non prima delle 14 – [1] N. Djokovic b. C. Ruud 7-5 6-3
non prima delle 16 – [2] Ka. Pliskova b. [12] M. Vondrousova 6-2 6-4
non prima delle 19 – [12] D. Shapovalov vs [8] D. Schwartzman

I tabelloni con i risultati aggiornati in tempo reale: maschile – femminile

per visualizzare gli ultimi aggiornamenti premi F5 (desktop) oppure scrolla la pagina verso il basso (mobile)

 

21:05 – Shapovalov vince il secondo set per 7-5 e allunga la semifinale

20:05Schwartzman vince il primo set per 6-4 su Shapovalov

19:15 – Sono in campo per la seconda semifinale del singolare maschile Denis Shapovalov e Diego Schwartzman

18:45 Karolina Pliskova è la seconda finalista degli Internazionali d’Italia, battuta Vondrousova 6-2 6-4. Le prime due teste di serie giocheranno la finale, Halep conduce 7-5 nei precedenti

17:50 – Karolina Pliskova vince con agio il primo set per 6-2.

17:20 – Iniziata la seconda semifinale femminile: il derby ceco tra Karolina Pliskova e Marketa Vondrousova

17:00 Novak Djokovic dopo aver sofferto tantissimo nel primo set, vince 7-5 6-3 su Casper Ruud ed è il primo finalista al Foro Italico

15:15 – Ruud si porta avanti di un break, 2-1 e servizio

14:45 – Scendono in campo Djokovic e Ruud

14:30 – Alla fine Simona chiude, con un break all’ultimo respiro! 6-4, è la rumena la prima finalista dell’edizione 2020 degli Internazionali d’Italia 2020

14:22 – Incredibile, Muguruza breakka ancora! 5-4, adesso il set è virtualmente in parità e la spagnola può servire per andare sul 5-5

14:20 – Muguruza non si arrende: break e due game consecutivi per accorciare sul 5-3. Halep riproverà a servire per il match

14:10 – Halep prende il largo nel terzo set: 5-1 e servizio a disposizione, la finale è ad un passo

13:40 – Muguruza vince un secondo set caratterizzato da cinque break; tutto si deciderà alla frazione decisiva

12:50 – Primo set praticamente perfetto della numero uno del seeding: 6-3 Halep

12:10 – Giornata di semifinali (con un po’ di pubblico): si comincia con la sfida tra la prima favorita Simona Halep e Garbine Muguruza

ULTIME NOTIZIE, CRONACHE, APPROFONDIMENTI

I VIDEO-COMMENTI DEL DIRETTORE

Continua a leggere

Senza categoria

Internazionali di Roma 2020 LIVE: Nadal sotto di un set!

La diretta dei quarti di finale del combined ATP/WTA di Roma. Subito Berrettini-Ruud. Djokovic alle 14:30, Nadal a cena. Occhio a Shapovalov-Dimitrov e Azarenka-Muguruza

Pubblicato

il

Rafa Nadal - Internazionali d'Italia 2020 (foto Giampiero Sposito)

L’ordine di gioco, i campi e gli orari del day 6
I tabelloni con i risultati aggiornati in tempo reale: maschile – femminile

per visualizzare gli ultimi aggiornamenti premi F5 (desktop) oppure scrolla la pagina verso il basso (mobile)

22:30 – Rafael Nadal, a grande sorpresa, perde il primo set contro Diego Schwartzman. Netto 6-2 in favore dell’argentino dopo 49 minuti di gioco

 

17:50 Muguruza piega Azarenka 6-4 al terzo vincendo gli ultimi 3 giochi dell’incontro e va in semifinale contro Simona Halep

17:00 – Muguruza e Azarenka al terzo set sul Pietrangeli, la spagnola vince il secondo set

16:50 – Djokovic piega Koepfer 6-3 al terzo e raggiunge in semifinale Casper Ruud

16:20 – Vika Azarenka vince il primo set 6-3 su Garbine Muguruza sul Pietrangeli

16:05 – Koepfer vince il secondo set per 6-4 contro un Djokovic estremamente nervoso

15:50 – Novak Djokovic ha vinto il primo set contro Dominik Koepfer ma si è fatto recuperare il break di vantaggio che aveva nel secondo. Conduce 6-3 3-3

15:09Niente da fare per Berrettini: l’azzurro si arrende al tiebreak decisivo per 7 punti a 5 dopo quasi tre ore di match. Ruud in semifinale contro Djokovic o Koepfer

14:58 – Il quarto di finale tra Berrettini e Ruud si deciderà al tiebreak del terzo set

14:51 – 5-5 tra Berrettini e Ruud, Matteo al servizio. Intanto Djokovic strappa subito la battuta a Koepfer: 3-0 Nole

14:31 – Berrettini recupera il break subito nel primo gioco del terzo set, siamo 3-3 nel parziale decisivo. Sul Centrale, Novak Djokovic sfida Dominik Koepfer

13:50 – Ruud conserva il vantaggio e chiude il secondo parziale per 6-3. Si va al terzo

13:21 – Berrettini perde il servizio in apertura di secondo set, Ruud conduce 3-0

13:05 – In 54 minuti di gioco, Berrettini si aggiudica il primo set per 6-4. Fatale a Ruud il break subito nel primo gioco dell’incontro

13:01 – Yulia Putintseva è costretta al ritiro sotto 2-6 0-2 contro Simona Halep. La romena attende in semifinale la vincente di Muguruza-Azarenka

12:42 – Halep conquista per 6-2 il primo set contro Putintseva, Berrettini avanti 4-2 contro Ruud

12:00 – Scatta la sesta giornata di gioco al Foro Italico di Roma, in programma tutti i quarti di finale. Sul Pietrangeli si parte con la sfida tra Matteo Berrettini e Casper Ruud (1-1 i precedenti), mentre sul Centrale si affrontano Simona Halep e Yulia Putintseva

APPROFONDIMENTI E INTERVISTE

LE CRONACHE DEGLI OTTAVI DI FINALE

IL COMMENTO DEL DIRETTORE

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement