Roger Federer dice "Pasta"! 40 milioni di dollari da Barilla?

Flash

Roger Federer dice “Pasta”! 40 milioni di dollari da Barilla?

Il tennista svizzero intraprende una collaborazione con il marchio Barilla. Contratto pluriennale che frutterebbe 40 milioni di dollari. Dal video promozionale sembra che a Djokovic debbano fischiare le orecchie…

Pubblicato

il

Esce inaspettata la notizia di una nuova partnership tra un’azienda italiana e Roger Federer. Il 18 volte campione Slam, nonostante non scenda in campo dal torneo di Miami (decidendo tra l’altro di saltare anche il torneo italiano), può ancora contare sulla sua fama mondiale per conquistare altre sponsorizzazioni. Il tennista svizzero sarà uomo rappresentante della Barilla. Queste le parole di Federer rilasciate attraverso i social network: “È sempre stata lì per me ma non l’ho mai detto. Ora è tempo di rivelarvi il mio integratore segreto sin dall’inizio: PASTA! Grazie Barilla!”

Il vicepresidente dell’azienda Luca Barilla ha dichiarato: “Per tanti anni ho nutrito il sogno che Roger potesse unirsi a Barilla nell’affascinante missione di aiutare la gente a mangiare meglio, per la propria salute e la sostenibilità del Pianeta. Ora questo sogno è diventato realtà. Roger è una persona e un atleta straordinario che nel corso della sua lunga carriera ha dimostrato principi e comportamenti che gli hanno permesso di conquistare i cuori di milioni di persone nel mondo”.

ll contratto con la più grande azienda produttrice di pasta nel mondo sarà di diversi anni, per una cifra complessiva che si avvicinerebbe ai 40 milioni di dollari. Raggiunge così quota 11 sponsor, una quantità importante che gli frutta da sola ben 50 milioni di dollari l’anno.

 

Inoltre il tennista svizzero ha aggiunto“La pasta e i sughi mi hanno sempre dato l’energia necessaria per avere successo sul campo da tennis e per godere del tempo passato in famiglia. La pasta è nella mia dieta da così tanti anni che una collaborazione era naturale.” Va anche ricordato infine che Federer non è l’unico tennista ad aver pubblicizzato il marchio Barilla, prima di lui c’erano stati Steffi Graf e Stefan Edberg.

https://twitter.com/Barilla/status/860485827654242304

P.S. Il contenuto del messaggio promozionale diffuso da Barilla sembra nascondere anche un velato e simpatico riferimento a Djokovic, che invece ha costruito i suoi successi proprio sulla rinuncia agli alimenti contenenti glutine tra cui, ovviamente, domina la pasta. E la tempistica, nel momento forse peggiore della carriera di Nole da quando è esploso nel 2011, sembra anche molto poco casuale. Non che sia stato fatto di proposito, s’intende, ma qualcuno ci ha già scherzato su…

Continua a leggere
Commenti

Flash

1 x 32 – Ubi Radio: tennis e parità di genere, un problema reale con miti da sfatare

In questo episodio Vanni Gibertini e Tommaso Villa analizzano i risultati del recente studio dell’ITF. L’ambivalente ruolo della WTA

Pubblicato

il

Serena Williams e Roger Federer - Hopman Cup 2019

I risultati dello studio pubblicato dalla Federazione Internazionale sul modo in cui lo sport femminile (tennis ma non solo) viene coperto dai media suggeriscono che la considerazione delle atlete donna è ancora legata a valori tradizionalmente maschilisti e che l’uguaglianza è ancora un risultato da perseguire. Nella puntata odierna del nostro podcast il nostro ospite Vanni Gibertini discute con il collaboratore di Ubitennis Tommaso Villa sul significato reale dei risultati pubblicati e di come alcuni di essi debbano essere contestualizzati per evitare di trarre conclusioni affrettate.

La presenza dello sport femminile in televisione è ancora marginale se si considerano tutti gli sport professionistici nel loro complesso. Ma molte discipline professionistiche al femminile sono ancora “in fasce”, devono ancora evolversi e alcune hanno oggettivi problemi di friubilità.

La puntata precedente

 

Sintonizzatevi sulla pagina Spreaker di Ubitennis, oppure sulle principali piattaforme di podcast come Spotify, Apple Podcast e Google Podcast.

Continua a leggere

Flash

Il nuovo calendario WTA fino allo US Open

Spostamenti, cancellazioni e nuovi tornei da maggio ad agosto

Pubblicato

il

La WTA ha annunciato un aggiornamento del proprio calendario, con prevedibili cambiamenti rispetto alla scorsa stagione sia per il protrarsi degli effetti della pandemia, sia a causa dello spostamento di una settimana del Rolad Garros. Saltano i tornei di Colonia e ‘s-Hertogenbosch per i quali l’appuntamento dovrebbe essere solo rimandato al 2022. La triste notizia è subito compensata dalla decisione di aumentare il numero di eventi WTA 125 per offrire più opportunità di lavoro e di giocare. Si parla di oltre 15 tornei di questo livello intermedio già in questa stagione, con l’obiettivo di un ulteriore aumento in quelle successive.

Il presidente del CdA e CEO Steve Simon ha parlato di una “stagione che ha già dato prova di essere eccezionale per il livello di tennis di cui siamo stati testimoni finora”, mostrando altresì “apprezzamento verso tornei e giocatrici per l’impegno profuso nell’agire in modo efficiente e sicuro in questi tempi impegnativi”.

Ecco allora cosa ci riserva il calendario WTA dalla settimana n. 20 alla n. 34.

 
  • 17 maggio: il torneo cinese di Anning si sposta a Belgrado, solo per quest’anno.
  • 24 maggio: Strasburgo si sposta per coprire il “buco” nella settimana prime di Parigi.
  • 30 maggio: Roland Garros.
  • 7 giugno: il WTA 250 di Nottingham in attesa di conferma. 125 a Bol.
  • 14 giungo: WTA 500 di Berlino e 250 di Birmingham.
  • 21 giugno: WTA 500 di Eastbourne e 250 di Bad Homburg.
  • 28 giugno: Wimbledon.
  • 5 luglio: WTA 125 Bastad.
  • 12 luglio: il 250 di Bucarest va a Budapest. Ci sono anche i tornei di pari livello a Praga, che dalla terra di maggio diventa cemento estivo, e Losanna.
  • 19 luglio: il duro di Washington diventa terra polacca a Gdynia (250). C’è anche Palermo, l’evento da cui è ripartito il Tour lo scorso anno.
  • 26 luglio: nei giorni del torneo olimpico, ci sarà spazio per i WTA 125 di Belgrado e Charleston.
  • 2 agosto: WTA 250 San José.
  • 9 agosto: WTA 1000 Montreal.
  • 16 agosto: WTA 1000 Cincinnati. Un 125 a Chicago.
  • 23 agosto: un nuovo torneo 250 sul duro a Cleveland.

Continua a leggere

Flash

Wildcard per Lorenzo Musetti a Barcellona

Seconda di fila per il classe 2002, che si aggiunge ad Alcaraz e Munar fra i giocatori invitati al 500 catalano

Pubblicato

il

Lorenzo Musetti - Acapulco 2021 (foto AMT2021)

Continuano ad aumentare le presenze di Lorenzo Musetti nel circuito maggiore: il carrarese ha infatti ricevuto una wildcard per il 500 di Barcellona in programma la prossima settimana, il suo quinto torneo ATP di fila dopo Acapulco, Miami, Cagliari e Montecarlo (anche in quest’ultimo aveva beneficiato di un pass per il tabellone principale).

Fino a questo momento, Musetti ha quasi sempre saputo sfruttare le opportunità avute: a Roma, lo scorso settembre, ha ricevuto una wildcard per le qualificazioni, vincendo cinque partite e raggiungendo gli ottavi; poche settimane dopo, ha raggiunto la semifinale del Sardegna Open; qualche giorno fa, invece, ha perso al primo turno del 1000 monegasco contro Aslan Karatsev.

Le altre due wildcard confermate fino a questo momento dagli organizzatori dell’Open Banco Sabadell saranno invece Carlos Alcaraz Garfia, il classe 2003 considerato l’erede della grande tradizione maschile iberica, e Jaume Munar, recente finalista a Marbella dopo aver battuto proprio Alcaraz in semifinale.

 

Qui l’entry list aggiornata di Barcellona e degli altri tornei della prossima settimana

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement