ATP Vienna, quali: avanti Fabbiano e Bolelli, male Seppi

Flash

ATP Vienna, quali: avanti Fabbiano e Bolelli, male Seppi

Nel primo turno del tabellone cadetto del Erste Bank Open un super Bolelli batte Lajovic e Fabbiano non tradisce contro Hiader-Maurer. Seppi perde invece dal n.291 del mondo

Pubblicato

il

Ben tre tennisti italiani si erano iscritti alle qualificazioni dell’ATP 500 di Vienna, tradizionale tappa della stagione europea indoor: Thomas Fabbiano, Andreas Seppi e Simone Bolelli in ordine diclassifica. Bolelli e Fabbiano sono riusciti a superare brillantemente il primo turno mentre Seppi è incappato in una brutta sconfitta ed è dovuto tornare a casa anzitempo.

La vittoria più inattesa alla vigilia è sicuramente quella del 32enne tennista bolognese, entrato nel tabellone cadetto grazie al protected ranking, contro il serbo Dusan Lajovic, testa di serie n.3, per 6-3 6-4 in meno di un’ora e mezza di gioco. Bolelli si contenderà l’accesso al suo terzo main draw nel torneo austriaco contro il francese Pierre-Hugues Herbert, uscito vincitore dal derby con il più giovane connazionale Quentin Halys. L’azzurro si è aggiudicato l’unico precedente, disputatosi nel secondo turno delle qualificazioni del torneo di Montpellier nel lontano 2012.

Fabbiano, testa di serie n.4 del tabellone cadetto, ci ha messo poco più di un’ora per superare con il punteggio di 6-3 6-2 il beniamino di casa Andreas Haider-Maurer, ex n.47 del mondo precipitato in classifica dopo un lungo infortunio che gli ha fatto saltare tutta la scorsa stagione. Ora il tennista pugliese, per entrare per la prima volta nel tabellone del prestigioso Erste Bank Open, dovrà battere un altro austriaco, la wild card Denis Novak. Al primo turno, Novak, n.291 del ranking ATP, ha sorprendentemente eliminato proprio Seppi, forse un po’ scarico dopo i quarti di finale a Mosca, con lo score di 6-4 7-6.

 

Negli altri incontri da segnalare il successo in due set (6-1 7-5) contro pronostico del veterano ucraino Sergiy Stakhovsky contro il n.1 del tabellone cadetto, il georgiano Nikoloz Basilashvili. “Stakho” al secondo turno affronterà lo spagnolo Guillermo Garcia-Lopez, vittorioso per 7-6 6-4 sul polacco Jerzy Janowicz. L’ultimo pass per il tabellone principale se lo contenderanno l’argentino Guido Pella e lo slovacco Lukas Lacko. Il primo ha sconfitto in tre set lo svedese Elias Ymer (6-3 5-7 6-3) mentre il secondo ha eliminato in due set (7-5 6-4) la testa di serie n.5, il brasiliano Rogerio Dutra Silva.

Continua a leggere
Commenti

Flash

Australian Open: si potranno riempire gli stadi fino al 65% della capienza

Pubblicato

il

Melbourne Park - Australian Open 2022 (foto Twitter @AustralianOpen)

Il Ministro dello Sport dello Stato di Victoria, Martin Pakula, ha interrotto il suo silenzio social per annunciare che dalla giornata di mercoledì (Australia Day) in poi sarà permesso a Tennis Australia di vendere biglietti fino al 65% della capienza degli stadi di Melbourne Park. La decisione è stata presa dal Responsabile Capo per la Sanità dello Stato di Victoria.

Prima dell’inizio del torneo era stato imposto un tetto del 50% della capienza alle presenze all’interno dei campi principali del torneo, mentre la capienza dei ground non era stata ulteriormente limitata oltre a quella stabilita per le normali norme di sicurezza. Questo per cercare di limitare il numero dei contagi da COVID-19 che in Australia avevano raggiunt livelli mai visti prima.

 

Gli organizzatori potranno quindi vendere circa 2000 biglietti in più per i match delle fasi finali che si disputeranno all’interno della Rod Laver Arena.

Continua a leggere

Flash

Australian Open, il programma di giovedì 27 gennaio: per la prima volta semifinali femminili sotto le luci

Per la prima volta le semifinali femminili si giocheranno sotto i riflettori a Melbourne. Doppio Kyrgios/Kokkinakis sulla Rod Laver Arena

Pubblicato

il

Rod Laver Arena by night - Australian Open 2022 (foto Twitter @AustralianOpen)

A partire da quest’anno, gli organizzatori dell’Australian Open hanno deciso di modificare il programma spostando le semifinali femminili dalla sessione pomeridiana del giovedì a quella serale. Ciò è stato reso possibile dallo spostamento della prima semifinale maschile dalla serata di giovedì al pomeriggio di venerdì, ponendo fine all’anomalia tutta “australiana” che vedeva il vincitore della prima semifinale avere un giorno di riposo in più prima della finale rispetto al suo avversario.

A partire dalle 19.30 locali (le 9.30 in Italia) scenderanno in campo prima Ashleigh Barty opposta a Madison Keys e a seguire sarà la volta di Danielle Collins che affronterà Iga Swiatek o Kaia Kanepi.

Nel corso del pomeriggio la Rod Laver Arena ospiterà anche la semifinale del doppio maschile che vedrà Nick Kyrgios e Thanasi Kokkinakis giocare contro Marcell Granollers e Horacio Zeballos. Tennis Australia ha confermato che chiunque avrà un biglietto di ground potrà entrare nell’arena principale per seguire il match di doppio.

 

Di seguito gli orari completi (NOTA: basta scorrere il file per vedere tutti i match con l’orario locale, ricordando che Melbourne è 10 ore avanti rispetto all’Italia, quindi “11:00 AM” significa le 01 della notte italiana, “7:00 PM” significa 09 di mattina e così via):

Continua a leggere

Australian Open

Il punto di Ubaldo: “Berrettini, il nostro gladiatore”

Il direttore Scanagatta commenta la qualificazione di Matteo in semifinale dopo l’epica vittoria in cinque set su Monfils

Pubblicato

il

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement