Ubipodcast: a proposito di Davis

Podcast

Ubipodcast: a proposito di Davis

PODCAST – La finale di Coppa Davis (e la competizione in generale) sotto il microscopio. Con la partecipazione degli inviati che hanno seguito Francia-Belgio a Lille

Pubblicato

il

Il primo podcast dell’off-season analizza la cara, vecchia e bistrattata Coppa Davis. Si parte con l’epilogo dell’edizione 2017, seguito sul campo dai nostri inviati Pietro Scognamiglio e Ferruccio Roberti. I loro interventi e quello dell’esperto di competizioni a squadre Stefano Tarantino, moderati dalla conduzione di Enrico Serrapede, ci guidano attraverso tutti i (pochi) pregi e i (tanti) difetti della Davis.

Tutti sono concordi nel dire che si è trattato di un “Goffin contro tutti“, e a vincere sono stati i “tutti”. Ma la finale dal sapere eccessivamente “francofono”, come l’hanno definita i nostri inviati, poteva essere gestita diversamente? Tornando a un’analisi di più ampio respiro: ci sono nazionali che effettivamente snobbano la competizione più delle altre? Perché l’ITF non è ancora riuscita a rendere concrete le modifiche proposte? Questo podcast scioglierà ogni vostro dubbio. (Per scaricare e poter riascoltare comodamente la traccia, basta cliccare sull’apposito tasto in alto a destra).

 

Continua a leggere
Commenti

Flash

1 x 34 – Ubi Radio: il curioso caso del Masters 1000 su erba

I pro e i contro dell’inserimento nel calendario ATP di un Masters 1000 su erba discussi dai nostri Vanni Gibertini e Alessandro Stella

Pubblicato

il

Il campo n.14 di Wimbledon
Il campo n.14 di Wimbledon

Un’intervista recentemente rilasciata dal CEO dell’ATP Andrea Gaudenzi ha riportato in auge uno dei “riempipista” delle discussioni tennistiche: perché non inserire nel calendario ATP anche un Masters 1000 sull’erba? Ci sono nove Masters 1000 (otto e mezzo se si considera lo status particolare di Montecarlo) di cui cinque sul cemento, tre sulla terra e uno indoor. Perché non inserirne uno anche sull’erba?

L’argomento è certamente interessante e il nostro conduttore Vanni Gibertini ne ha discusso con il vicedirettore di Ubitennis Alessandro Stella, il quale ha elencato i motivi per i quali questa aggiunta sarebbe positiva per il movimento tennistico. Da bravo conduttore, poi, Vanni Gibertini ha presentato i contro-argomenti che invece sconsigliano l’inserimento di un Masters 1000 nella stagione sull’erba, il tutto per dare agli ascoltatori tutti gli elementi per ragionare sulla questione.

La puntata precedente

 

Sintonizzatevi sulla pagina Spreaker di Ubitennis, oppure sulle principali piattaforme di podcast come Spotify, Apple Podcast e Google Podcast.

Continua a leggere

Flash

1 x 33 – Ubi Radio: perchè seguire il tennis è così difficile

Vanni Gibertini e Alessandro Stella parlano di come si potrebbe rendere il tennis più appetibile a un pubblico più vasto

Pubblicato

il

Lleyton Hewitt - Australian Open 2008, in campo alle 4.30 del mattino (foto Twitter @TennisAustralia)

Lo sport del tennis ha alcune peculiarità che lo rendono difficile da seguire per gli appassionati: spesso non si sa a che ora le partite comincino, a che ora finiscano, e fino a 24 ore prima molte volte non si conosce nemmeno il nome di chi scenderà in campo. Queste caratteristiche, che per gli appassionati dello zoccolo duro costituiscono tratti distintivi di questo sport ormai scolpiti nella tradizione, complicano non poco la ricerca del tennis di essere appetibile ad una audience più vasta e soprattutto più giovane, che ha a sua disposizione tante alternative di intrattenimento per occupare il proprio tempo libero.

Il chairman dell’ATP Andrea Gaudenzi vede grandi possibilità di crescita per il tennis, soprattutto sotto l’aspetto dei diritti televisivi. Infatti, nonostante il 15% della popolazione mondiale segua il tennis in un qualche modo, i diritti TV del tennis rappresentano solamente l’1,3% del totale dei diritti televisivi mondiali.

Fonte: Racquet Magazine

In questa puntata di Ubi Radio, il conduttore Vanni Gibertini e il vice-direttore di Ubitennis Alessandro Stella discutono di questi aspetti del tennis e dei vari tentativi che sono stati proposti per rendere il prodotto più appetibile a una schiera più grande di potenziali appassionati o praticanti. È davvero necessario sradicare le tradizioni consolidate del gioco ed immolarle sull’altare della popolarità mainstream? Forse ci possono essere soluzioni che possono permettere di salvare le regole di un gioco ultra centenario e allo stesso tempo creare un pacchetto che può interessare anche chi non è malato di diritti e rovesci.

 

La puntata precedente

Sintonizzatevi sulla pagina Spreaker di Ubitennis, oppure sulle principali piattaforme di podcast come Spotify, Apple Podcast e Google Podcast.

Continua a leggere

Flash

1 x 32 – Ubi Radio: tennis e parità di genere, un problema reale con miti da sfatare

In questo episodio Vanni Gibertini e Tommaso Villa analizzano i risultati del recente studio dell’ITF. L’ambivalente ruolo della WTA

Pubblicato

il

Serena Williams e Roger Federer - Hopman Cup 2019

I risultati dello studio pubblicato dalla Federazione Internazionale sul modo in cui lo sport femminile (tennis ma non solo) viene coperto dai media suggeriscono che la considerazione delle atlete donna è ancora legata a valori tradizionalmente maschilisti e che l’uguaglianza è ancora un risultato da perseguire. Nella puntata odierna del nostro podcast il nostro ospite Vanni Gibertini discute con il collaboratore di Ubitennis Tommaso Villa sul significato reale dei risultati pubblicati e di come alcuni di essi debbano essere contestualizzati per evitare di trarre conclusioni affrettate.

La presenza dello sport femminile in televisione è ancora marginale se si considerano tutti gli sport professionistici nel loro complesso. Ma molte discipline professionistiche al femminile sono ancora “in fasce”, devono ancora evolversi e alcune hanno oggettivi problemi di fruibilità.

La puntata precedente

 

Sintonizzatevi sulla pagina Spreaker di Ubitennis, oppure sulle principali piattaforme di podcast come Spotify, Apple Podcast e Google Podcast.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement