Miami Open, il LIVE del Day 4

Senza categoria

Miami Open, il LIVE del Day 4

MIAMI – Risultati, dichiarazioni e aggiornamenti di ogni genere. La nostra diretta dalla Florida per il Miami Open

Pubblicato

il

 
 

Il programma del Day 4: del Potro di notte, c’è Osaka-Svitolina

Il tabellone maschile
Il tabellone femminile

I RISULTATI LIVE

 

per visualizzare gli ultimi aggiornamenti premi F5 (desktop) oppure scrolla la pagina verso il basso (mobile)

23:00 – Kei Nishikori piega Millman al terzo set, Chung vince in due su Ebden e Vasek Pospisil elimina Rublev. Fuori anche Feliciano Lopez. Questi gli ultimi risultati dal singolare maschile


22:00 Sofia Kenin, 19 anni, completa il successo su Daria Kasaktina, n.11 del mondo, 3-6 6-2 6-2 in 1h51


21:55 – John Millman porta Kei Nishikori al terzo set sul Grandstand. Sul Campo 8 Sofia Kenin è a un passo dal successo su Daria Kasatkina


21:45 – Novak Djokovic lascia Crandon Park di fretta (è l’ultima volta):” i primi 6 giochi stavo bene, poi ho finito il gas”. In dubbio la sua presenza a Montecarlo


21:13 – Altra mesta uscita per Novak Djokovic, battuto senza appello dal giocherellone Benoit Paire per 6-3 6-4 dopo che il francese aveva invano cercato di rimetterlo in partita


21:00 – Kei Nishikori vince in rimonta il primo set su John Millman, Chardy elimina Gasquet


20:55 – Se vi manca la fauna locale di Miami, ci pensa Petra Kvitova a mostrarvela:


20:35 – Sconcertante primo set di Novak Djokovic: lo cede 6-3 a Benoit Paire con due break subiti. Il serbo appare in condizioni preoccupanti


19:45 Anche Marin Cilic stacca il biglietto per il terzo turno, buona vittoria in due set sul francese Herbert. Tra poco sul Centrale, Djokovic-Paire


19:25Petra Kvitova la spunta al terzo set su Zabalenka dopo 2 ore di gioco: 7-5 3-6 6-3 il punteggio finale


19:10Raonic vince facilmente su Ymer, Cilic avanti un set su Herbert, Kvitova-Sabalenka nella fase cruciale del terzo set


19:00 – Michael Mmoh, classe 1998, elimina Roberto Bautista Agut, recuperando un break di svantaggio nel terzo!


18:15 – Petra Kvitova chiude un complicato primo set per 7-5 su Aryna Sabalenka


17:52 – Bautista Agut costretto al terzo set dal giovane americano Mmoh, che ora però è sofferente all’anca destra…


17:35 – Si chiude il Magic Moment di Naomi Osaka che come a Dubai si arrende in 2 set contro una eccellente Elina Svitolina che si impone per 6-4 6-2


17:10 – Durissima lezione subita da David Goffin sconfitto 6-0 6-1 dal portoghese Joao Sousa


16:52 Elina Svitolina vince il primo set per 6-4 su Naomi Osaka. Ora la giapponese è costretta a una complicata rimonta

Coaching Timeout per Svitolina a metà del set:

“Non farla stare in mezzo al campo a dettare gli scambi, devi spostarla. Anche se ci vogliono 10-15 colpi, falla lavorare da una parte all’altra. Appena hai una chance, entra e prendi il controllo dello scambio”.

Coaching Timeout per Osaka a metà set: “Stai giocando un po’ troppo piatto e radente a rete, cerca di dare più curva specialmente al diritto. Gli ultimi che hai sbagliato avevano troppo side spin. Puoi farcela, so che puoi vincere questa partita”


16:30 – Joao Sousa rifila un 6-0 senza appello al rientrante David Goffin sul Grandstand: 28 a 9 in termini di punti


16:00 – SCELTI DALLA REDAZIONE: i match da NON perdere del Day 4

Djokovic vs Paire (ore 20 circa): tecnicamente non vi stiamo consigliando di guardare la partita di un big perché non sappiamo se Djokovic lo sia ancora o abbia voglia di esserlo. E dobbiamo cercare di capirlo

Rublev vs Pospisil (ore 20 circa): sul cemento il russo è una miccia pronta a infiammarsi. Ma Pospisil è il classico giocatore che può costringerlo a fare cose che non gli piacciono

Youzhny vs Muller (ore 22 circa): qui se non siete ossessionati dalla prorompenza della gioventù e volete godervi due stili diversi, un po’ invecchiati ma assai belli. Vincerà Muller (anzichennò)

Sabalenka vs Kvitova (ore 18 circa): ‘BDO’, che non è un codice aeroportuale indonesiano ma sta per ‘botte da orbi’

Gavrilova vs Petkovic (ore 18 circa): una si fotografa con una capra (‘goat’, per i meno poliglotti) e asserisce di trovarsi con Federer, l’altra è una viveur che alterna tornei a giornate da groupie con un gruppo che peraltro si chiama ‘Tennis’. Livelli di eccellenza


SUNSHINE DRIVE, IL PODCAST

Continua a leggere
Commenti

Flash

Medvedev e le 250 vittorie ATP. Quanto tempo ci hanno messo Nadal, Djokovic e Federer?

Il n. 1 del mondo Daniil Medvedev ha completato 1/4 del lavoro per entrare nel “Club dei 1000”. Vediamo a che età l’hanno fatto i Big 3 e Zverev

Pubblicato

il

Daniil Medvedev - US Open 2021 (Pete Staples/USTA)

Questa settimana, Daniil Medvedev ha raggiunto un piccolo traguardo. “Piccolo” considerando che Daniil è attualmente il numero 1 del mondo ed è stato il primo e finora unico della sua generazione a vincere uno Slam. Tuttavia, il non particolarmente prestigioso successo sul n. 224 Rinky Hijikata a Los Cabos è stato il 250° nel Tour maggiore. 250 vittorie significa (per noi, lui probabilmente non ci pensa) che è a un quarto del percorso per entrare in quel “Club delle 1000 vittorie” del quale fanno parte solo cinque tennisti nell’era open: Connors, Federer, Lendl, Nadal e pochi mesi Djokovic (qui l’approfondimento di Ferruccio Roberti sul traguardo raggiunto dal serbo).

Dal momento che da una quindicina d’anni a questa parte nessun tennista può godersi un bel risultato senza che qualcuno rimarchi che almeno uno tra Roger, Rafa e Nole lo aveva già fatto da tempo e pure meglio (?), non vediamo il motivo per non essere noi, stavolta, quel qualcuno. Andiamo allora a vedere a che età ciascun componente del Big3 ha raggiunto le 250 vittorie ATP, tenendo presente che Medvedev ha 26 anni e quasi sei mesi (manca una settimana).

Novak Djokovic ha raggiunto le 250 vittorie durante il Masters 1000 di Shanghai del 2009, quindi all’età di 22 anni e 5 mesi.

 

Anche Rafael Nadal ci è arrivato in ottobre e in un Masters 1000, però quello di Bercy nel 2007, a 21 anni 5 mesi.

Per quanto riguarda Roger Federer, ha fatto 250 a Dubai nel marzo 2004, dunque alla veneranda età di 22 anni e 7 mesi, il più lento dei Tre.

Parlando invece dei giocatori che rientrano nella sua generazione, Alexander Zverev ci è arrivato nel 2020 anche lui nel torneo novembrino di Bercy, a 23 anni e 6 mesi; mentre ora è a 339. Per dare un’ulteriore riscontro, Stefanos Tsitsipas è a 230 successi a 23 anni precisi.

Questo ci insegna due cose che peraltro già sapevamo. La prima è che i paragoni con il Big 3 non si dovrebbero fare; la seconda è che, però, sono sempre divertenti. L’importante è che quello che arriva in ritardo di quattro anni non ci rimugini su troppo…

Il tabellone completo dell’ATP 250 di Los Cabos

Continua a leggere

Senza categoria

Torna Ubitennis Twitter Space per discutere della stagione nordamericana e dello sport USA in generale

Appuntamento sull’account Twitter di Ubitennis mercoledì 27 luglio alle ore 20

Pubblicato

il

Logo Twitter

Mercoledì 27 luglio alle ore 20 circa tornerà l’appuntamento con il Twitter Space di Ubitennis, lo spazio che consente ai lettori di interagire discutendo degli argomenti di attualità e non solo del circuito tennistico.

I nostri Vanni Gibertini e Marco Lorenzoni, oltre a toccare i punti caldi dell’attualità, introdurranno la stagione nordamericana del circuito tennistico parlando della differenza tra il modo di vivere gli eventi sportivi del pubblico statunitense e di quello che invece succede in Europa. Partendo dal punto di vista privilegiato di chi può osservare lo sport americano da vicino, Marco e Vanni faranno le loro valutazioni rispondendo alle eventuali domande degli ascoltatori.

Per partecipare al Twitter Space di Ubitennis bisogna avere un proprio profilo Twitter ed essere folllower di Ubitennis (@Ubitennis). Quando lo spazio verrà aperto, mercoledì 27 luglio alle 20 circa riceverete una notifica che vi permetterà di entrare nello spazio di discussione. Sarà necessario collegarsi con uno smartphone o con un tablet per poter partecipare alla sessione.

 

Continua a leggere

Flash

Ubaldo Scanagatta a Radio Sportiva: “Ci sono tre italiani in corsa per le ATP Finals di Torino”

Il Direttore Scanagatta in diretta radio parla del trionfo di Musetti, di Alcaraz battuto da tre italiani quest’anno e della situazione in classifica degli azzurri

Pubblicato

il

Lorenzo Musetti - Amburgo 2022 (foto Twitter @ATPTour_ES)

Dopo la splendida vittoria di Lorenzo Musetti al Hamburg European Open di Amburgo, il Direttore di Ubitennis Ubaldo Scanagatta parla della giornata del tennis italiano parlando anche delle partite di Matteo Berrettini a Gstaad e Lucia Bronzetti a Palermo.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement