Mondo Futures: settimana a tinte azzurre

Fabrizio Ornago trionfa in Uganda. Alessandro Petrone si prende il primo titolo della carriera superando nella finale di Rivne Luca Giacomini

Mondo Futures: settimana a tinte azzurre
Alessandro Petrone (foto Panunzio)

IL PUNTO SUGLI AZZURRI

Tredici tornei Futures disputati nella settimana appena trascorsa, ventuno gli azzurri al via, presenti in sette tornei (nessun italiano in Brasile, Cina, Ungheria, Israele, Vietnam e Messico). A dividersi la palma del migliore della settimana sono Fabrizio Ornago e Alessandro Petrone, rispettivamente campioni in Uganda e Ucraina (entrambi 15,000 dollari). Per il 26enne Ornago (seconda testa di serie a Kampala) si tratta del secondo titolo in carriera (il primo in stagione), mentre per il 27enne Petrone (che a Rivne era il primo favorito del seeding) è la prima gioia in assoluto. Ottima in generale la settimana degli azzurri in Ucraina: sulla strada verso il titolo, Petrone ha infatti sconfitto nei quarti Claudio Fortuna (6-1 al terzo) e in finale in rimonta il 20enne Luca Giacomini (5-7 6-1 6-0), che andava a anche lui a caccia del primo titolo in carriera. Buone notizie sono arrivate infine anche dall’Egitto, dove Marco Bortolotti e Pietro Licciardi sono stati fermati rispettivamente nei quarti e in semifinale dai brasiliani Luz e Meligeni Rodrigues Alves.

 

IL RESTO DELLA SETTIMANA IN PILLOLE

– Sono tre i ‘profeti in patria’ della settimana: il 25enne brasiliano Oscar Jose Gutierrez a Brasilia, il 20enne cinese Rigele Te a Wuhan (secondo titolo consecutivo per lui) e l’ungherese Mate Valkusz a Zalaegerszeg.

Primo titolo in carriera per i già citati Petrone (Ucraina F1) e Gutierrez (Brasile F3), per il 24enne americano Alexander Ritschard (Svezia F1), per il giapponese Rio Noguchi (Vietnam F2) e per il 20enne brasiliano Felipe Meligeni Rodrigues Alves (Egitto F17).

– I campioni più giovani della settimana sono i due 19enni Mate Valkusz e Rio Noguchi, il più ‘vecchio’ è il 35enne francese David Guez, che a Jerba ha conquistato il 26esimo Futures della carriera.

TUTTI I CAMPIONI TORNEO PER TORNEO

Kampala, Uganda F2 – $15,000 Clay
Fabrizio ORNAGO (ITA) b. Ivan NEDELKO (RUS) 7-6(6) 6-3

Brasilia, Brasile F3 – $15,000 Clay
Oscar Jose GUTIERREZ (BRA) b. Marcelo ZORMANN (BRA) 6-2 6-2

Cairo, Egitto F17 – $15,000 Clay
Felipe MELIGENI RODRIGUES ALVES (BRA) b. Orlando LUZ (BRA) 7-6(3) 7-6(3)

Wuhan, Cina F5 – $25,000 Hard
Rigele TE (CHN) b. Harri HELIOVAARA (FIN) 7-5 6-4

Karlskrona, Svezia F1 – $15,000 Clay
Alexander RITSCHARD (USA) b. Mike URBANIJA (SLO) 6-2 2-6 6-1

Antalya, Turchia F18 – $15,000 Clay
Jules OKALA (FRA) b. Juan Pablo VARILLAS (PER) 6-2 6-2

Zalaegerszeg, Ungheria F1 – $15,000 Clay
Mate VALKUSZ (HUN) b. Filip HORANSKY (SVK) 6-1 6-3

Rivne, Ucraina F1 – $15,000 Clay
Alessandro PETRONE (ITA) b. Luca GIACOMINI (ITA) 5-7 6-1 6-0

Sajur, Israele F6 – $15,000 Hard
Peter KOBELT (USA) b. Matias Franco DESCOTTE (ARG) 6-2 4-6 6-3

Jerba, Tunisia F18 – $15,000 Hard
David GUEZ (FRA) b. Andres ARTUNEDO MARTINAVARRO (ESP) 6-1 6-1

Thua Thien Hue, Vietnam F2 – $15,000 Hard
Rio NOGUCHI (JPN) b. Ji Sung NAM (KOR) 7-6(5) 6-3

Wisla, Polonia F2 Futures – $15,000 Clay
Pascal MEIS (GER) b. Martins PODZUS (LAT) 6-2 3-6 6-3

Morelia, Messico F1 – $15,000 Hard
Federico ZEBALLOS (BOL) b. Christopher DIAZ-FIGUEROA (GUA) 6-3 6-2

CATEGORIE
TAG
Condividi