Maiorca: festeggiano Azarenka, Garcia e… le qualificate

Caroline, testa di serie numero uno, si distrae per un set prima di venire a capo di Hsieh. Agli ottavi troverà Larsson. Avanti tutte le qualificate, mentre la tedesca dovrà concludere la sfida con Riske ripartendo dall'1-1 nel terzo set

Maiorca: festeggiano Azarenka, Garcia e… le qualificate

Vika Azarenka debutta con un successo nel torneo spagnolo, dove rientrò un anno fa dopo un anno di stop. L’auspicio è che l’inizio della stagione sull’erba possa restituire un’atleta vicina al miglior rendimento degli anni passati, facendole dimenticare le tre eliminazioni al primo turno dei maggiori tornei del “rosso” (Madrid, Roma e Parigi). In tre set, la bielorussa ha la meglio su Stefanie Voegele entrata nel tabellone principale come lucky loser.  Azarenka va sotto di un set (al tie break), reagisce immediatamente nel secondo ed allunga 3-0 per poi chiudere 6-3. La chiave di volta è il servizio: percentuali più alte – ed un saldo attivo tra ace e doppi falli – e nessuna palla break concessa alla svizzera. Il set decisivo si apre con un break e contro break immediato che ristabiliscono la parità ed aprono la fase in cui la giocatrice al servizio concede, al massimo, i vantaggi. Nel momento in cui il tie break sembra l’epilogo obbligato Azarenka fa valere la propria maggior efficacia ottenendo tre palle break consecutive: trasformata la seconda, chiude 7-5 guadagnando l’accesso al secondo turno contro Lucie Safarova (avanti in due set su Kostyuk).

L’oscurità interrompe Angelique Kerber e Alison Riske sull’1-1 del terzo set: la tedesca si aggiudica il primo set ma subisce il deciso ritorno dell’americana che porta la partita in parità chiudendo 6-2. Alla riprese delle ostilità, mezza giornata dopo, la tedesca non riuscirà a mettere a segno alcun game e si arrenderà realizzando appena dieci punti, due in ognuno dei cinque game disputati e persi.

 

Q DAY – Sugli altri campi, si segnala il sorprendente successo di Rebecca Peterson che, da qualificata, estromette con un doppio 6-3 la numero sei del seeding Danielle Collins, forse non proprio a suo agio sull’erba con un doppio 6-3. Curiosamente, come la svedese, le altre qualificate della giornata ottengono l’accesso al secondo turno. Perentorie le vittorie riportate da Tomljanovic e Lottner (rispettivamente su Linette e Sasnovich) mentre Kenin e Larsson hanno ribaltato il pronostico contro Kozlova e Cirstea, allungando nel set decisivo. Proprio la svedese andrà a incrociare agli ottavi Caroline Garcia, prima testa di serie apparsa distratta: dopo aver vinto il primo set contro Hsieh ha mollato il secondo, per poi chiudere i conti con il risolutivo 6-4.

Pierluigi Maienza 

Risultati:

[1] C. Garcia b. S. Hsieh 7-6(4) 1-6 6-4
[Q] J. Larsson b. S. Cirstea 2-6 6-3 6-2
[Q] S. Kenin b. K. Kozlova 6-3 3-6 6-3
V. Azarenka b. S. Voegele 6-7(4) 6-3 7-5
[7] L. Safarova b. [WC] M. Kostyuk 6-4 7-5
[Q] R. Peterson b. [6] D. Collins 6-3 6-3
[Q] A. Tomljanovic b. M. Linette 6-3 6-4
[Q] A. Lottner b. A. Sasnovich 6-4 6-0
[3] A. Sevastova b. [WC] S. Kuznetsova 6-3 6-3
P. Hercog b. [LL] V. Kuzmova 7-6(3) 6-2
[Q] A Riske b. [2] A. Kerber 5-7 6-2 6-1

CATEGORIE
TAG
Condividi