WTA Maiorca: Sevastova si salva, Kenin sorprende Garcia

Non è giornata per la numero uno del seeding, mentre per la seconda partita di fila la detentrice del titolo rimonta set e break di svantaggio. Convince Sam Stosur

WTA Maiorca: Sevastova si salva, Kenin sorprende Garcia

Si è aperta con una grossa sorpresa la giornata dei quarti di finale del WTA International di Maiorca. La qualificata statunitense Sofia Kenin ha estromesso dal torneo la prima giocatrice del seeding, Caroline Garcia, in due set. La 19enne di origini russe, attualmente alla posizione numero 91 del ranking WTA, ha colto così la prima vittoria della carriera su una top 10 e la prima semifinale a livello di Tour maggiore. Garcia ha subito per tutto l’incontro il tennis offensivo della sua avversaria, pur tentando una reazione in apertura di secondo set, quando è riuscita a portarsi sul 2-0. Kenin ha subito rimesso a posto le cose, vincendo cinque giochi consecutivi e annullando due pericolose palle break mentre serviva per chiudere l’incontro. La tennista francese, campionessa della prima edizione del torneo maiorchino, non perderà posizioni in classifica nonostante la deludente prestazione, mentre la giovanissima Sofia salirà (almeno) fino alla 76esima posizione.

Kenin incrocerà la racchetta in una semifinale del tutto inaspettata la tedesca Tatjana Maria, che ha sconfitto dopo 2 ore e 35 minuti di lotta Lucie Safarova (t.d.s. 7). L’equilibrio è regnato sovrano sino all’ultimo, disastroso game di servizio di Safarova, che tuttavia sembrava aver gettato le basi per un altro importante risultato, avendo anche sconfitto al secondo turno Victoria Azarenka. La giocatrice ceca, lo scorso anno semifinalista sull’erba di Birmingham, sebbene abbia gestito le operazioni per larghi tratti dell’incontro -lo dimostrano i 49 colpi vincenti- non ha sfruttato un vantaggio di 3-1 nel parziale decisivo. Per la tedesca si tratta invece della seconda semifinale WTA della carriera, arrivata nove mesi dopo quella persa in Quebec da Alison van Uytvanck.

 

Alla campionessa in carica Anastasija Sevastova piace rischiare. Dopo essere andata vicina alla sconfitta contro Antonia Lottner nel secondo turno, la lettone ha rimontato un set e due break di svantaggio alla qualificata Ajla Tomljanovic. L’australiana si è portata a casa meritatamente il primo set e ha continuato a spingere sull’acceleratore anche in apertura di secondo parziale, portandosi rapidamente sul 3-0. Dopo il Medical time out richiesto da Sevastova per un fastidio all’avambraccio, la partita è cambiata repentinamente. Tomljanovic non è più riuscita a imporre il suo gioco, ha gestito troppo frettolosamente i punti importanti dell’incontro, tanto da perdere dodici dei successivi tredici giochi. Sevastova, pur correndo un enorme rischio, è l’unica testa di serie rimasta in gara. Sfiderà in semifinale Samantha Stosur, che ha avuto vita facile contro Alison Riske, battuta in poco più di 70 minuti nell’ultimo quarto di finale in programma. Per Stosur sarà la prima semifinale nel Tour dal torneo di Strasburgo dello scorso anno e la prima su erba da Eastbourne 2011.

Risultati:

[Q] S. Kenin b. [1] C. Garcia 6-3 6-3
T. Maria b. [7] L. Safarova 7-6(3) 4-6 6-4
[3] A. Sevastova b. [Q] A. Tomljanovic 3-6 6-3 6-1
S. Stosur b. [Q] A. Riske 6-4 6-2

CATEGORIE
TAG
Condividi