Azarenka vince il match tra mamme a San José: sfiderà Muguruza

Servono 2 ore e 40 minuti a Vika per battere Bondarenko. Secondo turno contro Garbine. A Washington facili Kuznetsova e Petkovic, out Krunic (tds 5). La pioggia ferma Bencic

Azarenka vince il match tra mamme a San José: sfiderà Muguruza
Vika Azarenka - San José 2018 (foto via Twitter, @MubadalaSVC)

WTA PREMIER SAN JOSÉ

L’ex numero 1 mondiale Victoria Azarenka debutta nel torneo WTA di San José incontrando Katerina Bondarenko, contro la quale non ha mai perso in precedenza nei quattro incontri giocati. La giocatrice bielorussa sta cercando di ritornare nel ranking che le compete dopo la maternità e tutte le sgradevoli vicende personali da esse derivanti, ma nei match giocati fino a qui non ha ancora dimostrato di aver riacquistato quella precisione necessaria per chiudere i punti che si costruisce ricercando con intensità crescente gli angoli che le aprono il campo. Nel match di debutto in California sembra che il piglio sia quello giusto, fin dai primi giochi Bondarenko appare in evidente difficoltà, tanto che in un baleno il punteggio è 4-1 Azarenka con due break di vantaggio. Un successivo leggero calo di concentrazione non le impedisce di chiudere il primo set dopo 37 minuti. Nel secondo parziale i primi giochi sono equilibrati, poi Vika comincia a perdere la misura dei colpi e cede il servizio nel quinto e nel settimo game. Bondarenko pare avviata a chiudere la frazione e mandare il match al terzo set, invece inizia un blackout che porta Azarenka a riequilibrare il match e ad arrivare per due volte al match point, anche se sul servizio dell’avversaria. Qui torna la solita Vika che va fuori misura e si arriva al tie break, che Bondarenko si aggiudica per 9 punti a 7 (annullando un terzo match point alla bielorussa) prolungando il match.

Inizio di terzo set terrificante per Vika che si ritrova sotto 2-0 40-0, ma di nuovo cede Bondarenko; Azarenka recupera e le strappa il servizio per riequilibrare il match. Si arriva all’undicesimo gioco con le giocatrici stremate; è tutta una serie di vincenti ed errori grossolani che alla fine premia Azarenka e la manda a servire per l’incontro che chiude al secondo match point dopo 2 ore e 43 minuti di lotta. Al secondo turno sfida tutta da gustare contro Garbine Muguruza: un solo precedente vinto da Azarenka a Miami 2016 (7-6 7-6). “In questo momento, il mio gioco è fatto di molti alti e bassi. Ma la cosa più importante è essere qui, sto lottando e provando a dare il meglio di me stessa. Non posso pretendere di più, non è semplice. Tutti si aspettano risultati immediati – anche io! – ma devo essere paziente e continuare a lavorare duramente”, ha dichiarato Vika a fine partita.

 

Negli altri match che si sono giocati segnaliamo la vittoria della teenager terribile Sofia Kenin contro Veronica Cepede Royg con un doppio 6-4, i soli quattro giochi concessi da Maria Sakkari a Christina Mc Hale e i successi di Alja Tomljanovic contro Georgina Garcia Perez e di Danielle Collins contro la qualificata Danielle Lao, entrambi in due set. Nell’ultimo match di giornata la wild card 19enne Ashley Kratzer elimina la connazionale Alison Riske in tre set.

Risultati:

M. Sakkari b. C. McHale 6-2 6-2
S. Kenin b. [Q] V. Cepede Royg 6-4 6-4
A. Tomljanovic b. [Q] G. Garcia Perez 6-4 6-1
D. Collins b. [Q] D. Lao 7-6(2) 6-3
V. Azarenka b. K. Bondarenko 6-3 6-7(7) 7-5
[WC] A. Kratzer b. A. Riske 6-4 4-6 7-5

Il tabellone completo

Andrea Franchino


WTA INTERNATIONAL WASHINGTON

Giornata d’apertura del combined di Washington, interrotta a metà programma dalla pioggia. Tra le donne i primi incontri superano a fatica l’ora di gioco: la qualificata americana Allie Kiick, ventitreenne al numero 202 della classifica WTA, dopo aver lasciato un solo gioco ad Yvonne Bonaventure nell’ultimo turno delle qualificazioni, ne ha lasciati solo cinque a Xinyun Han, cinese, numero 150 WTA. Katie Boulter è stata ancora più rapida: la sua avversaria, Aleksandra Krunic, quinta testa di serie e numero 47 al mondo, ha racimolato solo due giochi nel primo set, per poi subire una bicicletta nel secondo parziale. Esordio semplice anche per due nobili decadute del circuito: Svetlana Kuznetsova e Andrea Petkovic. La russa ha vinto 6-2 6-1 contro l’americana Kristie Ahn, la tedesca 6-1 6-1 contro l’altra yankee Jamie Loeb. Nell’unico altro match di giornata concluso, vittoria in due set per la 22enne Fanny Stollar contro la lucky loser giapponese Mayo Hibi. Sospeso il match tra Belinda Bencic e la qualificata britannica Harriet Dart (sul punteggio di 7-5 4-2 in favore della svizzera), rinviati gli esordi di Makarova e Vekic (quarta e settima testa di serie).

Risultati:

K. Boulter b. [5] A. Krunic 6-2 6-0
S. Kuznetsova b. K. Ahn 6-2 6-1
[Q] A. Kiick b. X. Han 6-2 6-3
A. Petkovic b. J. Loeb 6-1 6-1
F. Stollar b. [LL] M. Hibi 6-1 7-6(6)
[6] B. Bencic vs [Q] H. Dart 7-5 4-2 sospesa
A. Bogdan vs [4] E. Makarova rinviata
C. Dolehide vs [7] D. Vekic rinviata

Il tabellone completo

Lorenzo Dicandia

CATEGORIE
TAG
Condividi