Tsitsipas un dio greco. Eliminato Djokovic (Crivelli)

Tsitsipas un dio greco. Eliminato Djokovic (Crivelli)

Tsitsipas un dio greco. Eliminato Djokovic (Riccardo Crivelli, La Gazzetta dello Sport)

 

Stanno arrivando. O forse sono già qui. Come accade spesso ai giovani, vanno a ondate, e poi il cemento americano segna un radicale cambio di approccio dopo la stagione sulla terra e quella sull’erba, cosicché i big si ritrovano spesso a tirare il fiato. Ma dopo i segnali di Washington (semifinali tutte Under 22), i Next Gen si stanno prendendo la scena anche al Masters 1000 di Toronto. L’uomo del momento è Stefanos Tsitsipas, che farà vent’anni domenica e in due giorni elimina due top ten: il solito Thiem spompato di agosto (ma pare avesse un virus) e soprattutto Djokovic, che dopo la resurrezione a Wimbledon era addirittura considerato il favorito del torneo, già vinto quattro volte. E invece il greco domina più di quanto dica il punteggio, ed è un enorme segnale di maturità, perché è lui a fare sempre la partita, con il servizio e il dritto, è lui a tenere sempre la testa avanti prima di un paio di leggerezze alla fine del secondo set che allungheranno la partita. Il numero 27 del mondo, che l’anno scorso in questa settimana non aveva ancora vinto una partita Atp e giocava il Challenger di Portorose, chiude con 42 vincenti, dieci in più del serbo. L’altro teenager nei top 30, l’idolo di casa Shapovalov (26 Atp), martedì notte ha chiuso la striscia positiva di Fognini in un match interrotto tre volte dalla pioggia e poi spostato dal Centrale al Grand Stand in un clima elettrico: Fabio, che non era stato tenero con i Next Gen a Parigi, si stizzisce per il tifo troppo caldo e a un cambio campo nel secondo set dà dell’arrogante all’avversario (e poi lo biasimerà anche su Instagram) sicuramente esaltato dal recupero da 4-0 sotto nel parziale. Peccati di gioventù, certo che alcuni rovesci del biondo nato in Israele da genitori russi sono la cosa più vicina a McEnroe mai vista su un campo. Intanto il numero uno italiano annuncia che non sarà Cincinnati per ripresentarsi agli Us Open.

CATEGORIE
Condividi