Auguri a Bjorn Borg, l'icona del tennis spegne 63 candeline

Flash

Auguri a Bjorn Borg, l’icona del tennis spegne 63 candeline

Buon compleanno all’icona del tennis del ventesimo secolo, protagonista di una delle carriere più brevi, controverse e intense del mondo della racchetta

Pubblicato

il

Nel grande libro della storia del tennis il capitolo su Bjorn Borg è di certo uno dei più complessi e affascinanti. Non sono però solamente i successi ottenuti sul campo a tenere viva la leggenda di Borg nei decenni. Ancora oggi, nel giorno del suo 63esimo compleanno, il campione svedese è considerato una delle icone sportive del ventesimo secolo, con tutti i suoi abusi, le innovazioni introdotte nel gioco e i matrimoni saltati in aria. L’immagine di Borg è stata anche rafforzata nell’immaginario collettivo dal film uscito nelle sale un anno fa, “Borg McEnroe”. La pellicola esaspera la contrapposizione dei caratteri dei due rivali, ma senza considerare le due personalità di Borg in perfetta antitesi. Una estremamente regolare e fredda dentro il rettangolo da gioco, l’altra (meno conosciuta) volta all’eccesso fuori dal campo.

Sono undici i successi Slam di “Iceborg”, divisi tra i sei al Roland Garros (1974, 1975, 1978, 1979, 1980 e 1981) e i cinque consecutivi al Wimbledon (dal 1976 al 1980). Il primo trionfò arrivò ad appena 18 anni sulla terra francese, ma la sua vita da predestinato iniziò già tre anni prima quando da 15enne venne selezionato dal capitano svedese per la sfida di Coppa Davis contro la Nuova Zelanda. Il “fenomeno Borg” esplose troppo presto. Era l’idolo delle piazze, amato da appassionati (e non) di ogni età. Ma la popolarità da superstar fece solo del male allo svedese che nel 1982, ad appena 26 anni, decise di smettere di giocare a tennis e lasciando ai giorni nostri l’enorme interrogativo “quanti Slam avrebbe vinto se non si fosse fermato?”

Si è tanto parlato dei problemi avuti da Borg con le sostanze stupefacenti, portati alla luce anche dall’ex moglie Loredana Bertè nella sua autobiografia “Traslocando”. Il mondo del tennis per fortuna non lo ricorda per questo. Lo ricorda per il suo rovescio a due mani, che proprio grazie a lui (e anche a Jimmy Connors) iniziò a diffondersi nel Tour da lì in poi. Lo ricorda per la ricerca del top-spin nel periodo in cui il serve&volley la faceva da padrone. Lo ricorda per il suo stile in campo e per i suoi successi, non per gli eccessi. Lo ricorda perché occuperà sempre un enorme spazio nella storia dello sport. Buon compleanno, Bjorn!

 

Continua a leggere
Commenti

Flash

WTA Seoul: primo titolo e best ranking per Karolina Muchova

La pioggia rimanda l’inizio della finale, ma poi la ceca lascia appena due giochi a Linette

Pubblicato

il

A Seoul, Karolina Muchova si sblocca e porta a casa il primo titolo della sua carriera al termine di una finale dominata contro Magda Linette. La partita è stata rimandata di qualche ora (era programmata per le 8:30 italiane, è cominciata solo alle 13) per la pioggia che continuava a cadere insistente sulla città coreana, ma quando finalmente si è potuto giocare gli spettatori hanno assistito ad un vero e proprio no contest. Muchova, scioltissima, è scappata subito avanti 4-0 e ha chiuso il primo set in appena 32 minuti con il punteggio di 6-1. Nel secondo parziale, le cose non sono migliorate per Linette, che si era congedata dal primo con un doppio fallo: la polacca è riuscita a vincere un solo game senza mai arrivare a palla break in tutta la partita.

Solida prestazione di Muchova che corona una splendida settimana, durante la quale ha espresso un bel tennis e ha regalato colpi da antologia. Questo risultato la proietta al numero 37 del ranking WTA (best ranking) con un salto in avanti di otto posizioni, miglior piazzamento della carriera anche per Linette che scala sei posizioni e si attesta al 42esimo posto.

[3] K. Muchova vs [4] M. Linette 6-1 6-1

 

Il tabellone completo

Continua a leggere

Flash

Laver Cup: niente Fedal in doppio, il polso tradisce Nadal

Il maiorchino non scenderà in campo nella terza giornata, privando il pubblico del doppio più atteso. Tsitsipas e Thiem i sostituti

Pubblicato

il

Niente Fedal in doppio nella giornata decisiva della Laver Cup. L’account Twitter della competizione ha comunicato che, dopo consultazione con il medico, Rafa Nadal ha deciso di rinunciare alla gara a causa di un problema al polso.

Già venerdì c’erano voci secondo le quali lo spagnolo stesse soffrendo di un dolore al polso. Ieri poi è sceso in campo in singolare contro Raonic – match vinto in due set – e in doppio in coppia con Tsitsipas, partita sofferta ( e persa) prolungatasi al supe tie-break finale. Quest’oggi paga, evidentemente, gli sforzi di ieri. Il maiorchino avrebbe poi dovuto disputare il singolare contro Kyrgios. Al suo posto in doppio ci sarà Stefanos Tsitsipas e in singolare Dominic Thiem.

 

Lo stesso Rafa ha espresso tutta la sua delusione per non poter scendere in campo, spiegando che il motivo del forfait è un’ifiammazione al polso sinistro.

In aggiornamento

Continua a leggere

Flash

Laver Cup, Day 3: Federer, orfano di Nadal, cerca i punti decisivi

Sessione unica di gioco per la giornata decisiva: Tsitsipas prende il posto di Rafa in doppio, Thiem in singolare

Pubblicato

il

Giornata conclusiva per la terza edizione della Laver Cup a Ginevra. Come da regolamento gli incontri della domenica valgono 3 punti a vittoria e dunque è ancora tutto aperto con Team Europe avanti 7-5 dopo le prime due giornate. Servono 13 punti per alzare il trofeo e dunque mancano due vittorie ai padroni di casa per chiudere la contesa.

Sessione unica di gioco e si parte stavolta con il match di doppio alle ore 12 che vedrà in campo insieme Roger Federer e Rafael Nadal opposti alla coppia americana Isner/Sock. Poi i due campionissimi giocheranno anche in singolare. Nadal opposto a Kyrgios e Federer, se necessario, contro Isner. L’ultimo incontro, sempre se necessario, vedrà opposti Milos Raonic e Alexander Zverev.

Aggiornamento ore 10:50

Il forfait di Nadal per un problema al polso, cambia completamente i piani di Borg: Tsitsipas giocherà con Federer il match di doppio, Thiem quello di singolare contro Kyrgios

 

Il programma completo

dalle ore 12 (Diretta TV su Eurosport 1 e Supertennis)

R. Federer/S. Tsitsipas vs J. Isner/J. Sock
D. Thiem vs N. Kyrgios
R. Federer vs J. Isner
A. Zverev vs M. Raonic

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement