Bouchard e Coric, atti di generosità alla Rogers Cup

Flash

Bouchard e Coric, atti di generosità alla Rogers Cup

Eugenie regala biglietti a Toronto, Borna si riscatta a Montreal dopo aver deluso un piccolo tifoso. Tutto, rigorosamente, tramite social media

Pubblicato

il

Eugenie Bouchard - Toronto 2019 (foto via Twitter, @rogerscup)
 

Nella settimana canadese della Rogers Cup, dove si disputano l’ATP Masters 1000 e il WTA Premier 5, i social media regalano dei momenti di gioia a due famiglie: a Toronto una madre di famiglia ha inviato a Eugenie Bouchard una foto dei suoi figli davanti alla televisione, dicendole che avrebbero fatto il tifo per lei da casa così forte che li avrebbe sentiti anche in campo. Risultato? Genie decide di procurare quattro biglietti per tutta la famiglia, regalando una grande gioia specialmente ai bambini.

A Montreal, invece, dopo la sofferta vittoria di primo turno contro il tedesco Gojowczyk, Borna Coric aveva preso in prestito il pennarello da un bambino e aveva fatto gli autografi a tantissime persone, dimenticandosi però di firmare proprio il cappellino del bimbo: richiamato all’attenzione dal padre su Twitter, il giocatore croato si è scusato personalmente promettendo di inviargli a casa un cappellino autografato.

 

Andrea Pellegrini Perrone

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement