O’Shannessy: "Berrettini può battere Federer, deve tenerlo lontano dal net"

Senza categoria

O’Shannessy: “Berrettini può battere Federer, deve tenerlo lontano dal net”

LONDRA – L’istrionico statistico in tuta FIT ha fiducia: “Roger giocherà punti di pochi scambi, Matteo è a suo agio in questo”

Pubblicato

il

Craig O'Shannessy, Vincenzo Santopadre e Umberto Rianna - US Open 2019 (foto Jo Vinci)

dal nostro inviato a Londra

Incontriamo Craig O’Shannessy mezz’ora prima del match di Matteo, nella sua ormai proverbiale tuta della FIT. Oggi è blu, al Roland Garros 2018 girava spesso con una shirt aderente bianca con un tricolore a dir poco marcato e il logo fella Federazione. Anche se all’epoca seguiva esclusivamente Nole Djokovic, ma evidentemente intravedeva l’Italia nel suo immediato futuro. Gli chiediamo al volo le sensazioni appena prima del match.

Craig, pensi ci sia il reale rischio che Matteo possa incappare nella fotocopia della sconfitta nettissima incassata con Roger a Wimbledon?
No, non credo ricapiti. Il posto e il momento più difficile per affrontare Roger per la prima volta è a Wimbledon, oggi mi aspetto che Matteo faccia un’ottima partita contro un avversario capace di qualunque cosa ma non impossibile come sfidare Djokovic proprio al primo match. Poi è chiaro, Roger ha 16 vittorie al secondo turno alle Finals, è Roger Federer…

Pensi possa fare un buon match o possa veramente vincere?
Può vincere, il match con Nole ha dato a Matteo molte indicazioni preziose sull’ambiente, il campo, le sue emozioni a debuttare qui in un match molto duro. Roger ama giocare punti rapidi e Matteo è molto forte in questo. È fondamentale che Matteo tenga Roger il più possibile lontano dalla rete. Il campo veloce e con rimbalzi molto bassi non sono l’ideale per Berrettini, dovrà fare una gran partita, ma può vincere.

 

Se Matteo batte Roger o perde ma vince con Thiem e per il meccanismo del Round Robin dovesse qualificarsi per le semifinali, come festeggerete?
Con un bicchiere di prosecco, prosecco italiano ovviamente! Poi basta perché avremmo poi la semifinale.

Continua a leggere
Commenti

Senza categoria

Montecarlo 2021, LIVE venerdì 16 aprile: fuori anche Nadal, Rublev in semifinale!

La diretta dei quarti di finale dell’ATP Masters 1000 di Montecarlo. Fognini-Ruud terzo match di giornata. A seguire Nadal contro Rublev

Pubblicato

il

Andrey Rublev - ATP Montecarlo 2021 (via Twitter, @atptour)

L’ordine di gioco, i campi e gli orari del day 6 – Le quote dei match di oggi
Il tabellone con i risultati aggiornati in tempo reale

per visualizzare gli ultimi aggiornamenti premi F5 (desktop) oppure scrolla la pagina verso il basso (mobile)

20:18 – ,,,,,,,,,,, Il russo vince 6-2 al terzo set e vola in semifinale

 

19:37 – Nadal recupera un set dove ha rincorso fino al 4-2 Rublev, vince 4 giochi di fila

18:23 Rublev chiude il set dopo aver salvato un break point: 6-2 netto per il russo con Nadal che ha ceduto 3 volte il servizio

18:17 – Andrey Rublev conduce 5-2 con DUE break di vantaggio nei confronti di Rafael Nadal. 5 doppi falli per lo spagnolo

17:45 – Iniziato l’ultimo quarto di finale, il più nobile del torneo: Rafael Nadal affronta Andrey Rublev

17:22 Fognini cede ancora 3 giochi consecutivi dal 3 pari nel secondo e saluta il torneo dov’era campione uscente: Ruud attende il vincente di Nadal-Rublev

17:05 – Dopo un inizio drammatico del secondo set Fognini evita di andare sotto 4-0 poi recupera il break di ritardo, 3-2 Ruud nel secondo set

16:35 – Dopo un primo set estremamente equilibrato, Fognini cede il servizio sul 4-5 e quindi il parziale. Ora il match è in salita

15:55 – Fognini fa 1-1. La partita sembra indirizzarsi subito verso una lotta caratterizzata da scambi lunghi

15:45 – Il programma si è allungato parecchio con le quasi tre ore di Evans-Goffin, tornando circa alla conformazione ipotizzabile a inizio giornata. Fognini e Ruud scendono dunque in campo subito: comincia il norvegese al servizio (precedenti 2-0 in suo favore)

15:25 – EVANS IN SEMIFINALE! Il britannico trova il colpo di coda proprio nell’ultimo game, e forse per l’attitudine offensiva espressa negli ultimi due set è anche il risultato più giusto. Giocherà la prima semi in un 1000 della sua carriera, sulla sua superficie meno preferita

15:19 – Il vento non impedisce a Dan Evans di annullare ben quattro palle break. Partita vibrante, 5-4 per il britannico. Al servizio Goffin

15:10– Adesso è una partita davvero appassionante. Goffin annulla palle break (due nel sesto game con altrettanti dritti vincenti), Evans fa gioco e cerca di mischiare le carte a ogni quindici. Ora è 4-4

14:48 – Adesso sembra che in campo regni l’equilibrio. 2-2 nel set decisivo, con Evans che però è stato costretto già ad annullare tre break point. Il suo gioco offensivo continua a essere proficuo

13:30 – Questa volta Evans riesce a condurre in porto il vantaggio. 6-3, si deciderà tutto al terzo set

14:00 – Gran dimostrazione di carattere di Dan Evans, che inizia il secondo set a tutti e si porta nuovamente in vantaggio di un break, 3-1

13:46 – Goffin ribalta il set! 7-5 in suo favore, gran colpo di coda del belga

13:35 – Evans tiene il break fino al 5-4 e servizio, ma al momento di concretizzare cade sotto i colpi di un Goffin finalmente più convinto. 5-5, set ancora in bilico

13:04 – Buona partenza di Evans, che va avanti di un break e conduce 3-1

12:45 – Sono scesi in campo Evans e Goffin, un po’ prima del previsto visto il ritiro di Davidovich Fokina dopo un set.

12:11 – Con un servizio da sotto sul set point, Davidovich Fokina si consegna al suo avversario che chiude col rovescio vincente in risposta. Subito dopo, il giocatore spagnolo decide di ritirarsi. Stefanos Tsitsipas accede in semifinale, con pochissima fatica nelle gambe

12:07 – Le condizioni fisiche di Davidovich-Fokina sembrano in leggero miglioramento, tiene un bel turno di servizio. Tsitsipas non si distrae nel successivo e va 6-5

11:57 – Ad auto-break risponde auto-break: lo spagnolo, adesso visibilmente limitato nei movimenti, regala praticamente il game a zero. 4-4

11:53 – Tsitsipas si esibisce… in un auto-break! Davidovich Fokina gioca una gran palla corta e poi si limita a tenere la palla in campo, al resto pensa il greco che prende anche un warning per un’imprecazione. Fokina, invece, al cambio campo prende un antidolorifico e un altro breve trattamento alla coscia

11:48 – Il fisioterapista ha eseguito il trattamento, una pomata e un massaggio alla coscia sinistra. Davidovich Fokina scuote la testa: proverà a tornare in campo, ma sembra ugualmente vicino al ritiro

11:44 – Dopo aver venuto un turno di servizio con più fatica dei precedenti, Davidovich Fokina chiede l’intervento del fisioterapista. Il problema sembra alla coscia sinistra. Tsitsipas, nel frattempo, si mette a provare qualche servizio

11:40 – Partita molto divertente. Lo spagnolo attacca di più, proposito e vicino alla riga; Tsitsipas è costretto a difendersi, ma la sua palla ha più peso e può provare il vincente anche quando è lontano dal campo. Per ora siamo 3-3

11:00 – Giornata di quarti di finale al Rolex Montecarlo Masters. Si parte con la sfida tra Tsitsipas e Davidovich Fokina, poi Evans-Goffin

COSA È SUCCESSO NEL DAY 5

Continua a leggere

Senza categoria

Quote venerdì 16 aprile: Fognini sfavorito a 2,10 contro Ruud

Evans parte ancora dietro nei pronostici con Goffin. Fiducia in Nadal e Tsitsipas, solidissimi finora

Pubblicato

il

Ruud vs Fognini, ATP Cup 2020

Il giovedì di Montecarlo è stato scosso dalla clamorosa eliminazione di Novak Djokovic ad opera di Daniel Evans ed ha ancor di più spianato la strada verso il titolo, il dodicesimo, a Rafa Nadal, ora quotato a 1,35 da Snai.

Chi ha spesso dato bei grattacapi al fenomeno maiorchino è Fabio Fognini, campione in carica, ancora in corsa e con ora nel mirino la semifinale, dove potrebbe trovare proprio Rafa, nella rivincita di due anni fa. Ottima la prestazione per Fabio contro Filip Krajinovic, che ha confermato per l’ennesima volta la particolare confidenza con i campi monegaschi. Di fronte ci sarà il norvegese Casper Ruud, uscito vincitore da una maratona di tre ore contro Pablo Carreno Busta, annullando due match-point allo spagnolo sul 4-5 nel set finale, conclusosi 7-5. Il ventiduenne scandinavo, specialista del rosso e giustiziere di un altro terraiolo come Diego Schwartzman nel turno precedente, cerca la seconda semifinale in un 1000, dopo quella degli scorsi Internazionali di Roma. Precedenti tutti a favore di Ruud, che si è imposto ad inizio 2020 nell’ATP Cup e a settembre sulla terra di Amburgo, a dir la verità contro il Fognini sottotono visto lo scorso anno. Le quote di Bet365 vedono favorito il norvegese a 1,72 contro il 2,10 del ligure.

Servirà un’impresa ad Andrey Rublev, reduce da tre ore di battaglia contro Roberto Bautista Agut, per avere la meglio su Rafael Nadal, che invece ha impiegato meno di un’ora per sbarazzarsi di un arrendevole Grigor Dimitrov, che ha dichiarato di non essere in buona condizione a causa di una infezione al cavo orale. Il successo del russo (già a quota 22 vittorie stagionali) pagherebbe 6 volte la posta; Nadal si è imposto facilmente nei due confronti diretti, lasciando soli cinque game all’avversario nei quarti dello US Open 2017 e vincendo in due set nel girone delle scorse ATP Finals, disputatesi alla fine di un anno strepitoso per il moscovita. Una vittoria in due set dello spagnolo vale 1,40.

 

Si affrontano poi i due artefici delle sorprese degli ottavi di finale, ossia David Goffin e Daniel Evans. Il belga ha avuto la meglio su Sascha Zverev, rischiando di complicarsi la vita nel tie-break del secondo set, dove, in vantaggio 6-2 si è ritrovato ad annullare un set-point al tedesco sul 6-7, per poi chiudere 9-7. Il britannico è stato bravo ad imbrigliare Djokovic con le sue variazioni e ad approfittare dei 45 errori non forzati (di cui uno clamoroso sul set-point nel secondo set) dell’avversario, breakkato addirittura cinque volte nel match. L’unico precedente risale all’ATP Cup dello scorso anno, vinto da Evans in due set, ma per i quotisti il favorito del match a 1,65 è Goffin, già tornato ad alzare un trofeo in questo 2021 a Montpellier e intenzionato a tornare ai livelli di quattro anni anno fa, quando arrivò a essere numero 7 e raggiunse la finale delle ATP Finals.

Finora impeccabile il cammino di Stefanos Tsitsipas (1,25), solidissimo contro Aslan Karatsev e Cristian Garin, ed ora atteso da Alejandro Davidovich Fokina. Primo quarto di finale a questo livello per lo spagnolo, che nella vittoria su Lucas Pouille ha confermato quanto di buono fatto vedere in precedenza con de Minaur e Berrettini. Il greco invece ha una ghiotta occasione per centrare la terza finale in un Masters 1000 in carriera, dopo quelle perse a Toronto 2018 e Madrid 2019 (rispettivamente da Nadal e Djokovic), in quanto sarebbe presumibilmente favorito anche nell’eventuale semifinale contro Goffin o Evans.

Luca Chito
***Le quote sono aggiornate alle 21 di giovedì 15 aprile e sono soggette a variazione

Continua a leggere

Senza categoria

ATP Montecarlo, il programma dei quarti: Fognini terzo match sul Centrale

Tsitsipas apre il programma di gioco, a seguire Evans-Goffin. Fabio impegnato sia in singolare che in doppio. Nadal ultimo match sul centrale

Pubblicato

il

Venerdì sarà la giornata dei quarti di finale al Montecarlo Country Club. Il programma di gioco avrà inizio alle ore 11 con il match tra Stefanos Tsitsipas e Alejandro Davidovich Fokina (nessun precedente), entrambi alla loro prima apparizione tra gli ultimi otto in questo torneo. A seguire sarà il turno della sfida tra Daniel Evans e David Goffin, giustizieri a sorpresa rispettivamente di Novak Djokovic e Alexander Zverev. Il britannico ha vinto l’unico precedente.

Toccherà poi a Fabio Fognini l’onore di calcare la terra del Court Ranieri III contro il vincitore del match di ottavi tra Pablo Carreno Busta e Casper Ruud. Fabio è in svantaggio nei precedenti con ambedue i potenziali avversari: 7-1 contro lo spagnolo, 2-0 contro il norvegese. Fognini sarà impegnato anche in doppio: in coppia con Diego Schwartzman si giocherà l’accesso alle semifinali contro la coppia numero uno del tabellone, Cabal/Farah. Ancora ignoto anche l’avversario di Rafael Nadal che chiuderà il programma dei singolari contro Roberto Bautista Agut o Andrey Rublev. Lo spagnolo non ha mai perso contro nessuno dei due: 3-0 il bilancio delle sfide con Bautista, 2-0 con il russo.

Il programma di gioco:

 

[4] S. Tsitsipas vs A. Davidovich Fokina
D. Evans vs [11] D. Goffin
C. Ruud o [12] P. Carreno Busta vs [15] F. Fognini
[6] A. Rublev o [9] R. Bautista Agut vs [3] R. Nadal

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement