La USTA non ha dubbi: US Open e 'Cincinnati' si giocheranno regolarmente a New York

Flash

La USTA non ha dubbi: US Open e ‘Cincinnati’ si giocheranno regolarmente a New York

Anche senza conferme sull’esenzione della quarantena per i tennisti europei, lo US Open va avanti. Nei prossimi giorni saranno resi noti i protocolli di sicurezza

Pubblicato

il

Daniil Medvedev e Rafa Nadal - US Open 2019 (foto via Twitter, @usopen)

La USTA prosegue con il programma di ospitare lo US Open e il Western & Southern Open al Billie Jean King National Tennis Center“. Un comunicato della federazione statunitense con data 31 luglio conferma l’intenzione di andare avanti con l’organizzazione dei due tornei, mentre rimane da sciogliere il nodo della quarantena per i tennisti europei. Nel comunicato non se ne fa menzione, il che può voler dire due cose: oltreoceano sono sicuri di poter ottenere una esenzione per i tennisti (il portavoce Chris Widmaier, qualche giorno fa, ha parlato di colloqui proficui sull’argomento con le altre parti in causa), oppure anche senza esenzione sono pronti a organizzare ugualmente il torneo. Intanto Madrid e Roma, per motivi diversi, sono in apprensione.

“La nostra priorità rimangono la salute e la sicurezza di tutti coloro che saranno coinvolti nei due tornei” si legge nel comunicato. “Lavorando con il Medical Advisory Group e con il team di sicurezza dello stato di New York, abbiamo sviluppato un solido piano per mitigare il rischio di contagio nell’ambiente compreso tra il sito del torneo e gli hotel dei giocatori. Lo stato di New York continua ad essere uno dei posti più sicuri del paese in relazione al COVID-19. I dettagli di questo piano di sicurezza verranno rilasciati poco prima del torneo; per tutti gli aspetti relativi a sicurezza, salute e viabilità nell’area di New York, la USTA sta lavorando in collaborazione con WTA e ATP”.

Il punto sostenuto dalla USTA è duplice: da una parte la rassicurazione sulla situazione attuale nello stato di New York – il portavoce Chris Widmaier, nei giorni scorsi, ha parlato di ‘straordinario miglioramento’ della situazione sanitaria – e dall’altra la certezza di poter contare su un solido sistema di protocolli di sicurezza. Nello stato di New York, dal 7 giugno, soltanto in sette giorni si sono registrati più di 1000 nuovi casi e il numero di casi attivi è in netta diminuzione, mentre i decessi sono sempre stati meno di 50 al giorno nel mese di luglio.

 

I giocatori potranno raggiungere gli ambienti del torneo tra due settimane, a partire dal 16 agosto.

Continua a leggere
Commenti

Flash

Le wild card dello US Open 2020: ci sono Murray e Clijsters

Annunciati gli ultimi 16 partecipanti allo US Open: una schiera di giovani americani affianca i due campioni

Pubblicato

il

Le wildcard dello US Open 2020 sono appena state pubblicate sul sito ufficiale del torneo, andando così a completare i due tabelloni da 128 giocatori del torneo newyorchese. Per certi versi, l’attribuzione delle stesse non è mai stata rilevante come quest’anno, in quanto generalmente i beneficiari avrebbero potuto giocare le qualificazioni, mentre, come noto, l’edizione 2020 del torneo non avrà eliminatorie, e quindi la wildcard diventava l’ultima speranza per giocare.

Due i nomi che svettano, uno per tabellone: nel femminile, la rediviva Kim Clijsters (vincitrice a Flushing Meadows nel 2005, 2009 e 2010) è stata prevedibilmente ammessa in tabellone. Tornata alle competizioni a febbraio a Dubai dopo oltre sette anni, la belga è momentaneamente senza ranking, avendo perso gli unici due match giocati prima dell’interruzione della stagione. Clijsters aveva già ricevuto una wildcard nel 2009, quando vinse clamorosamente il torneo battendo Serena Williams e Wozniacki nelle fasi decisive del torneo, quindi la cabala è certamente dalla sua parte.

L’altro campione che ha ricevuto il lasciapassare è Andy Murray, vincitore dello US Open 2012, quando vinse il suo primo Slam al termine della più lunga finale newyorchese (a parimerito con quella del 1988), battendo Novak Djokovic per 6-2 al quinto dopo quattro ore e 54 minuti. Muzza, attualmente N.129, è rimasto fuori dal cut-off iniziale per soli due posti (l’ultimo ad entrare direttamente in tabellone è stato Sumit Nagal, N.127) ed è quindi stato costretto a chiedere una wildcard.

 

Assieme a loro, l’elenco dei prescelti segue la linea verde tipica dello Slam americano. Questi i nomi del femminile:

  • Kim Clijsters
  • Usue Arconada, 21 anni
  • CiCi Bellis, 21
  • Francesca Di Lorenzo, 23
  • Caroline Dolehide, 21
  • Ann Li, 20
  • Robin Montgomery, che ha 15 anni e ha già vinto un W25
  • Whitney Osuigwe, 18

LA ENTRY LIST FEMMINILE COMPLETA

Nel maschile invece parteciperanno:

  • Andy Murray
  • Ulises Blanch, 22 anni;
  • Maxime Cressy, 23;
  • Sebastian Korda, 20;
  • Thai-Son Kwiatkowski, 25;
  • Michael Mmoh, 22;
  • Brandon Nakashima, 19 (qui la nostra intervista con lui);
  • JJ Wolf, 21.

LA ENTRY LIST MASCHILE COMPLETA

Continua a leggere

Flash

Tecno-Gauff: sarà (anche) il volto di Microsoft

Per Coco comincia una partnership con il gigante dell’alta tecnologia americano. Un altro accordo di sponsorizzazione molto prestigioso e remunerativo per lei

Pubblicato

il

Giovane, anzi giovanissima. Forte, forse tra qualche anno fortissima. Con le idee ben chiare in testa, in campo e soprattutto fuori dal campo, e nessun timore di esporle in pubblico. Per tutte queste ragioni Cori “Coco” Gauff, la 15enne afroamericana che ha stupito il mondo l’anno scorso raggiungendo al primo colpo il quarto turno a Wimbledon al primo Major in carriera, è una testimonial ideale per qualunque brand. Non a caso, ancora prima delle sue prime significative affermazioni sul tour, l’azienda di abbigliamento sportivo New Balance aveva già deciso di puntare su di lei. Più di recente, Gauff ha firmato un contratto di sponsorizzazione milionario con Barilla. 

Sicura di non rimanere senza cibo, ora quella che in molti definiscono “la nuova Serena Williams” non dovrà più pensare anche a procurarsi computer, cellulari e altri oggetti tecnologici. Sarà infatti testimonial per Microsoft, colosso dell’alta tecnologia americano, fondato nel 1975 da Bill Gates, per tanti anni l’uomo più ricco del pianeta. Ad annunciarlo è stata la stessa azienda di Redmond, celebre soprattutto per l’invenzione del software Windows, tramite uno dei suoi profili Instagram. “Non lavoro duro per quello che viene ora, ma per quello che succederà dopo”, dice Gauff nel video di presentazione di questa partnership. Uno sguardo rivolto al futuro il suo che si coniuga perfettamente con un’azienda hi-tech. 

Continua a leggere

Flash

Il LIVESCORE di Ubitennis – giovedì 6 agosto: gli ottavi del Ladies Open di Palermo

Seguite in diretta con noi la quarta giornata del WTA International di Palermo. In campo Camila Giorgi nel tardo pomeriggio

Pubblicato

il

Torna il tennis ufficiale e Ubitennis vi propone una piccola novità – una sperimentazione per tutto il mese di agosto. Ogni giorno ci sarà un articolo contenente un livescore che vi consentirà di seguire in diretta l’andamento delle partite in corso e di consultare facilmente il risultato degli incontri già conclusi e gli orari di quelli programmati per la giornata (o per la giornata successiva).

Lo trovate qui in basso: giocateci e consumatelo a dovere, ovviamente sono graditi feedback tra i commenti!

Come saprete, oggi tocca ancora a Camila Giorgi – scenderà in campo tra le 19 e le 20 contro Kaja Juvan. Visto che ormai siete qui, vi passiamo un po’ di link ai nostri articoli più recenti, da leggere tra un quindici e l’altro.

 

LE ULTIME SU PALERMO

LE ALTRE NEWS

PER SEGUIRCI SUI SOCIAL

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement