Andy Murray al torneo di 'Cincinnati' con una wild card

Flash

Andy Murray al torneo di ‘Cincinnati’ con una wild card

Lo scozzese riceve l’invito per disputare il Western & Southern Open, in programma a New York. Insieme a lui anche Frances Tiafoe, Tommy Paul e Tennys Sandgren

Pubblicato

il

Andy Murray - Cincinnati 2016

Dopo l’annuncio delle wild card per il torneo femminile, gli organizzatori del Masters 1000 di Cincinnati svelano i nomi anche di quelle maschili. Il torneo nord-americano per quest’anno è stato trasferito eccezionalmente a New York, nella sede di Flushing Meadows, così da evitare troppi spostamenti per i tennisti in vista dello US Open. Gli inviti di questa edizione, che si svolgerà dal 20 al 28 agosto, hanno un nome di grande prestigio ed è ovviamente quello di Andy Murray, vincitore nel 2008 e nel 2011. Lo scozzese si è ormai messo alle spalle il periodo più duro dopo le operazioni all’anca, e in queste settimane ha preso parte con discreto successo alla Battle of the Brits, torneo di esibizione disputato in Gran Bretagna. Nelle ultime due edizioni del torneo di Cincinnati, l’ex numero 1 del mondo è stato sconfitto al primo turno, e l’ultimo incontro vinto risale al 2016 quando arrivò addirittura in finale, prima di perdere da Cilic.

Gli altri tre tennisti ad aver ricevuto una wild card per il Western & Southern Open sono tutti statunitensi: Tommy Paul, Tennys Sandgren e Frances Tiafoe. Quest’ultimo era risultato positivo al coronavirus un mese fa in occasione di un’esibizione ad Atlanta, ma il 28 luglio il doppio test ha dato risultato negativo dandogli dunque la possibilità di tornare a giocare. Chi non vede l’ora di tornare in campo è Tommy Paul, 23enne che aveva iniziato bene la stagione con la prima semifinale ATP ad Adelaide e farà la sua seconda apparizione nel tabellone principale.

Continua a leggere
Commenti

Flash

Roland Garros, freddo e pioggia frustrano Seppi: “Lui ha meritato, ma per un’ora non si doveva giocare”

Seppi subito eliminato da Sebastian Korda, ma il campo era appena praticabile: “Per essere uno torneo del genere, è scandaloso. In queste condizioni faccio molta fatica”

Pubblicato

il

Si conclude mestamente il Roland Garros di Andreas Seppi, a seguito di una prestazione grigia come il cielo di Parigi. Visti i valori in campo oggi, c’erano poche possibilità per Andreas di contrastare la maggiore vivacità di Sebastian Korda, ventenne figlio d’arte, sulla cui efficacia non ha influito il fastidio alla parte bassa della schiena che l’ha costretto a chiedere un medical time out tra terzo e quarto set, quando lo statunitense conduceva due set a uno. “Lui ha giocato meglio e ha meritato nettamente di vincere, anche se ho avuto qualche momento di buon tennis” ha detto Andreas in conferenza al nostro inviato Vanni Gibertini. “Però faceva gioco sempre lui: per vincerla, avrei avuto bisogno di errori o regali da parte sua“.

Il match si è concluso con il punteggio di 6-2 4-6 6-3 6-3. Seppi è apparso in grado di far partita pari soltanto nel secondo parziale e in avvio di quarto, ma dopo essere andato avanti 3-1 è crollato perdendo cinque game di fila e dunque la partita.

Per larghi tratti dell’incontro è sembrato che Korda, 16 anni più giovane, fosse una versione di Seppi (molto) più preparata atleticamente, capace di accelerazioni sì lineari, ma rapide e penetranti. Si aggiunga che la palla di Seppi, pulita e poco lavorata, risulta perfetta per mettere in palla un avversario come Korda – specie in una giornata in cui Andreas, a causa di una condizione rivedibile, della fase difensiva si occupa poco e nulla; il freddo e la pioggerellina costante hanno fatto il resto, rendendo la montagna troppo ripida da scalare per questo Seppi.

 

Secondo me la prima ora non si doveva giocare perché le condizioni erano pietose: faceva un freddo cane e ha piovuto tutto il tempo. La seconda ora già andava molto meglio. Per essere un torneo del genere, è un po’ scandaloso“. Le difficoltà sono state anche di adattamento, perché Seppi aveva giocato pochi giorni fa in condizioni molto diverse. “Sono arrivato venerdì da Forlì, dove c’erano 30 gradi e un’umidità pazzesca, e qui ho trovato 10 gradi, pioggia e vento: in più ho esordito subito di domenica, insomma non era la migliore preparazione. In generale, queste condizioni non sono favorevoli per il mio gioco. Mi sembrava di essere tornato under 12– ha scherzato Andreas –quando cercavo di tirare solo piano e tenerla in campo per fare il punto“.

Con la classifica che recita ’98’, Seppi avrà bisogno ancora di giocare quest’anno per assicurarsi un posto in Australia. “In America ho giocato un buon tennis, per essere stato fermo cinque mesi. Su questa superficie sento che faccio molta fatica, soprattutto di fiato, e questo non aiuta. Sinceramente se fossi 80 del mondo e sicuro di entrare in Australia non giocherei più quest’anno, ma visto che sono 98 e dietro di me stan giocando tutti come dei treni… Giocare così è faticoso, se poi tutte le settimane devo rifare il test, rimanere in camera nell’attesa. Insomma, se riuscissi a giocare un torneo decente mi leverei dalle scatole e tornerei in Colorado“. Seppi è iscritto al challenger di Parma e all’ATP 250 che si giocherà in Sardegna, dove però è fuori di 6-7 posti dal taglio del main draw. “Vorrei giocare entrambe le settimane, poi si vedrà“.

Il tabellone maschile del Roland Garros con tutti i risultati aggiornati

Continua a leggere

Flash

Roland Garros 2020 LIVE: i match di domenica 27 settembre. Passa Travaglia, lotta Cecchinato

La diretta della prima giornata del Roland Garros. Subito esordio per Halep e Azarenka. Sei italiani impegnati, spiccano Sinner-Goffin e il derby Giorgi-Trevisan. Attesa per Wawrinka-Murray

Pubblicato

il

Jannik Sinner - Roland Garros 2020 (via Twitter, @rolandgarros)

L’ordine di gioco, i campi e gli orari del day 1
I tabelloni con i risultati aggiornati in tempo reale: maschile – femminile

per visualizzare gli ultimi aggiornamenti premi F5 (desktop) oppure scrolla la pagina verso il basso (mobile)

16:25 – Tenacia e tigna premiano Cecchinato: l’italiano vince 6-4 il secondo set

 

16:05 – Travaglia vola al secondo turno (6-4 anche nel terzo set) dove incontrerà il reduce della battaglia tra Evans e Nishikori, ora al quinto set. Cecchinato e de Minaur continuano a giocare game fiume, siamo 4-4

15:34 – Travaglia vince anche il secondo set, grande prestazione di Stetone finora. Cecchinato-de Minauro 3-3 nel secondo, è sempre battagla

14:55 – Travaglia vince il primo set (6-3), Cecchinato e de Minaur se le danno di santa ragione per un’ora, tie-break compreso, e alla fine un ottima versione di Ceck riesce a prevalere 11-9. Splendido il dritto in contropiede conclusivo

14:25 – In campo anche Stefano Travaglia, che dopo un ottimo avvio conduce 5-2 su Andujar

14:15 – Si è ripreso a giocare, in campo ci sono Cecchinato e de Minaur. A giudicare dalle prime battute, sarà un match lungo e combattuto: 2-2 finora

13:55 – Adesso piove piuttosto copiosamente: tutto fermo meno che sul centrale, dove Halep è sotto 4-2 contro Sorribes Tormo

13:35 – Esce un po mestamente dal torneo Andreas Seppi, che non può contrastare il maggior vigore fisico di Sebastian Korda. Finisce 6-2 4-6 6-3 6-3

13:10 – Sinner al secondo turno! L’italiano domina alla distanza Goffin con una prestazione di grande autorità. 7-5 6-0 6-3 il punteggio finale, è il primo a qualificarsi per il secondo turno nel tabellone maschile: adesso sfiderà Bonzi o Ruusuvuori

13:00 – Sinora si sono conclusi soltanto match femminili: avanzano al secondo turno Sakkari, Alexandrova, Rakhimova e Azarenka, che ha dominato senza ostacoli Kovinic

12:50 – Korda vince il terzo set (6-3) in condizioni molto difficili. La pioggia va e viene, fa freddo e Seppi sta lottando come può. Nella pausa prima del quarto set, Korda chiede un medical time out per un fastidio alla schiena

12:40 – Crollo di Goffin nel secondo set: Sinner vince addirittura con il bagel (6-0)

12:20 – Sinner vince 7-5 un primo set molto combattuto. Seppi è 1-1 pari con Korda: facile 6-2 per lo statunitense nel primo, Seppi fa 6-4 nel secondo

11:45 – A Parigi pioviggina, come ci si aspettava. Goffin gioca sotto il tetto: siamo 4-4 e ci sono stati già quattro break finora. Interrotta Azarenka-Kovinic sul Lenglen, si gioca ancora sugli altri campi: Seppi ha iniziato malissimo, è sotto 6-2 2-1 (senza break nel secondo)

11:00 – Come di consueto, il Roland Garros comincia di domenica – ed è una partenza col botto per l’Italia: sei italiani impegnati, due dei quali scendono in campo subito. Si tratta di Sinner-Goffin (centrale) e Korda-Seppi (campo 9)

VERSO IL ROLAND GARROS

LA DIRETTA FACEBOOK DI VANNI&LUCA

Continua a leggere

Flash

Roland Garros, Nadal preoccupato: “Le condizioni sono durissime, dovrò dare il meglio di me”

Lo spagnolo va alla caccia del suo tredicesimo successo a Parigi. Ma questa volta sarà tutto diverso. E tutto peggiore a sentire lui. Il clima? “Troppo freddo”. Le palle? “Lentissime, non adatte a giocare sulla terra rossa”

Pubblicato

il

Rafa Nadal - Roland Garros 2020 (via Twitter, @rolandgarros)

Rafa Nadal dovrebbe essere felice di tornare in campo nel torneo che gli ha regalato le più grandi gioie della sua lunga e straordinaria carriera, ovvero il Roland Garros. E invece non lo sembra affatto. Perché quello che ritrova quest’anno non è l’Open di Francia che conosce lui. È un torneo freddo. Perché si gioca in autunno e il clima parigino non sembra essere affatto clemente. Perché manca la gente, a causa della necessità di evitare gli assembramenti e così ridurre al massimo la possibilità di nuovi contagi. C’è un nuovo tetto sul centrale che non ripara nemmeno troppo bene dalla pioggia e fa un rumore infernale quando diluvia. Ci sono delle palle nuove che contribuiscono a rendere le condizioni di gioco ancora più lente. Insomma, un Roland Garros diverso e quindi, per Rafa, più difficile e pericoloso. 

“Le condizioni sono molto molto dure. Fa così freddo. È una situazione estrema per giocare un torneo all’aperto”, esordisce Nadal.  “Per tanti motivi sarà il Roland Garros più difficile per me. Le palle sono completamente diverse. Sono pesanti, lentissime. In generale le condizioni sono lente. Naturalmente, la preparazione è stata più breve del solito”. Il re della terra rossa nonostante questo non ha nessuna intenzione di abdicare. C’è da scommetterci che lo vedremo come al solito lì in campo a correre, macinare colpi e non mollare un singolo punto.

Ma sapete cosa? Io sono qua per lottare e giocare con la massima intensità possibile, allenarmi con la giusta attitudine, darmi un’altra possibilità di vincere il titolo. Questo è il mio obiettivo principale. Essere competitivo lunedì e provarci. Giorno dopo giorno. Conosco bene questo posto, conosco bene questi campi. Bisogna essere pazienti, rimanere positivi, e trovare le giuste sensazioni in ogni singolo match”. E se non lo sa lui come si arriva in fondo al Roland Garros, non lo sa nessuno. 

Rafa Nadal e Carlos Moya – Roland Garros 2020 (via Twitter, @rolandgarros)

Le critiche di Rafa si concentrano però soprattutto sulle palle. Fino all’anno scorso era la francese Babolat, sponsor di lunga data dello stesso Nadal per la racchetta, a fornire le palle per il Roland Garros. In questa nuova edizione però verranno usate delle nuove palle Wilson, per via di un nuovo accordo firmato dalla Federazione Francese con il celebre marchio di attrezzatura per il tennis americano. A detta di tutti i tennisti, le nuove palle sono più pesanti delle precedenti. Per i gusti del campione di Manacor, sommate al clima autunnale, renderebbero le condizioni di gioco eccessivamente lente.

“Mi sono allenato con queste palle a Maiorca prima del ritorno in campo. Ma lì faceva caldo. Queste palle sono molto lente. Non penso onestamente siano buone per giocare sulla terra rossa. Questa è il mio punto di vista. Non vanno bene per questa superficie”, ha sentenziato Nadal. Chissà se magari dopo che avrà trionfato per la 13esima volta sul Philippe Chatrier cambierà idea sulle palle, sul clima, e su tutto il resto. D’altronde le condizioni migliori sono sempre quelle in cui si vince. 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement