Ubaldo e Flink sullo US Open: “Djokovic è ancora strafavorito". Berrettini-Rublev match da quinto?

Senza categoria

Ubaldo e Flink sullo US Open: “Djokovic è ancora strafavorito”. Berrettini-Rublev match da quinto?

Serena Williams, Osaka, o una sorpresa? Il ritorno di Azarenka. La nuova PTPA di Nole e Pospisil e la reazione di Federer e Nadal. Il grande momento del tennis canadese. Il nuovo libro di Steve su Pete Sampras

Pubblicato

il

Novak Djokovic - US Open 2020 (via Twitter, @usopen)

Seppur lontani e impossibilitati a registrare i loro tradizionali video di recap, Ubaldo Scanagatta e Steve Flink si sono dati un appuntamento telematico per discutere dei temi principali dello US Open 2020, giunto al giro di boa del weekend di mezzo. Da oggi, domenica 6 settembre, cominciano infatti gli ottavi di finale (trovate QUI i match consigliati dalla redazione).

LA VIDEO-INTERVISTA COMPLETA

LE PARTI SALIENTI DEL VIDEO

 

00:00 – Si torna a parlare del nuovo libro di Steve Flink, uscito il 1° settembre: “Pete Sampras. Greatness revisited”.

02:30 – Il torneo maschile. La striscia di vittorie di Djokovic, fin qui dominante. Ubaldo si dice sorpreso dalla capacità di Nole di non farsi distrarre dalle questioni politiche. Flink: “È un perfezionista, e contro Struff non ha sbagliato praticamente niente”. Per entrambi è il grande favorito del torneo.

04:35 – La possibile sfida ai quarti con Shapovalov, che prima affronterà Goffin. Per Flink è favorito il belga: “Sarà un bel match”.

06:40 – Per la prima volta dal 2001 ci sono due australiani negli ottavi: De Minaur e Thompson. La grande rimonta di Coric contro Tsitsipas. “C’era tanta tensione in campo”, dice Flink. Il diverbio tra Stefanos e il padre Apostolos.

09:00 – “The greatest tennis matches of all time”, altro grande libro di Steve. Il ricordo di Ubaldo del match tra Vilas e Orantes, semifinale del 1975 a Forest Hills.

11:45 – La sorpresa Davidovich Fokina contro Zverev. Flink:È difficile fare pronostici su Zverev. Per ora non mi ha convinto. I problemi del tedesco con la seconda di servizio.   

13:30 – Secondo Ubaldo il match più interessante potrebbe essere quello tra Berrettini e Rublev. Ubaldo: “Matteo ha tenuto 45 turni di servizio consecutivi”. Flink: “Deve stare attento, con Rublev sarà dura”. La potenza del dritto di Berrettini e i precedenti tra i due. Secondo Flink sarà un match da quinto set. Ubaldo: “Matteo è più solido, Rublev gioca molto bene ma ha alti e bassi”.

17:00 – Tiafoe sfiderà Medvedev, che secondo Ubaldo è il favorito per arrivare in semifinale. Per Flink Daniil perderà un set.

18:30La sorpresa Pospisil, tra le questioni politiche e un sorteggio complicato. “Nessuno pensava che avrebbe battuto Bautista Agut, ammette Flink. Ora sfiderà De Minaur, che ha superato Khachanov. Steve: “L’australiano è favorito, ma Pospisil ha le sue chances”.

20:50“Felix Auger-Aliassime sta giocando il miglior tennis della sua vita”, dice Flink. Il grande momento del tennis canadese.

22:30 – La questione politica. Il pensiero di Flink sulla PTPA, la nuova associazione dei giocatori creata da Novak Djokovic: “Non è vero che non vogliono le donne a bordo. E anche se Federer e Nadal non sono d’accordo, è chiaro che qualcosa non stava funzionando. In caso contrario, Djokovic non avrebbe mai avuto il supporto di Pospisil e Isner. Secondo me Novak è stato troppo criticato, non si sta comportando da egoista. Vuole aiutare gli altri giocatori. Ci saranno sviluppi interessanti”. “Sono d’accordo con te”, dice Ubaldo.

25:10 – I tornei senza pubblico e senza stand commerciali, gli introiti dei diritti televisivi. Ubaldo: I giocatori prendono solo una piccola parte degli introiti degli Slam e dei Masters 1000, 10-15%, massimo 20. Non è giusto, sono loro che creano lo show. Hanno il diritto di chiedere più soldi”. Il tempismo della nuova associazione. “Se ne parlava già da molto tempo”. L’esperienza di Ubaldo da direttore del torneo di Firenze.

29:50 – Ubaldo: Sono sorpreso dalla reazione di Federer e Nadal, non hanno capito qual è l’obiettivo, garantire condizioni migliori per tutti”. C’è un problema di leadership? Flink: “Tutto questo non ha niente a che fare con Djokovic, riguarda i giocatori con una classifica più bassa”.

Rafa Nadal e Roger Federer a Città del Capo, 2020 (foto via Instagram @rafaelnadal)

32:00La domanda che Ubaldo vorrebbe fare a Djokovic: “Pensi che sia più facile convincere Gaudenzi, Federer o Nadal?”. Il pensiero di Flink su Andrea Gaudenzi. Ubaldo: “Conosco Andrea da tanto tempo, è un bravo ragazzo e molto preparato. Non mi piace criticarlo, ma sono rimasto deluso dal fatto che non sia andato negli Stati Uniti. Per me doveva essere presente per la ripresa del tennis. Capisco le preoccupazioni, ma hai anche delle responsabilità”. La mancata riduzione dello stipendio. 

36:40 – Si passa a parlare del torneo femminile. Le tante defezioni e la sconfitta di Karolina Pliskova. Brady contro Kerber: “Se Angelique vince, diventa una seria candidata alla vittoria finale”, dice Flink. Ubaldo: “Per me è la favorita per la semifinale”.

39:25Osaka e Kvitova. Flink: “Meglio Petra, Naomi ha fatto più fatica. Sembra che sia a posto fisicamente, ma non sta giocando benissimo. Per ora…”.

41:30La rimonta di Serena Williams contro Stephens. Ubaldo e Flink in coro: “Ma non sta giocando bene”. Ora Sakkari, che l’ha battuta a Cincinnati-New York la scorsa settimana: “Serena vorrà prendersi la rivincita, ma Sakkari sa di poterla battere”. Il pronostico di Ubaldo: “Chi vincerà questa partita andrà in semifinale”.

46:00Il ritorno di Vika Azarenka. Le due finali giocate allo US Open contro Serena Williams. Flink: “Sembra la vecchia Vika, potrebbe essere la sua occasione”. Le mamme che hanno vinto uno Slam.  

Transcript di Andrea Canella

Continua a leggere
Commenti

Senza categoria

ATP Vienna, il programma di mercoledì 27 ottobre: Sinner alle 14, Berrettini in serale

Cinque italiani in campo nel mercoledì di Vienna. Musetti affronta Monfils. Sonego e Fognini sul campo “#glaubandich”

Pubblicato

il

Andy Murray (GBR) -Vienna 2021 (© e-motion/Bildagentur Zolles KG/Christian Hofer).

Giornata davvero piena per i tifosi di tennis italiani quella di mercoledì a Vienna: ci saranno ben cinque azzurri impegnati nell’Erste Bank Open, tra primi e secondi turni.

Alle 14 il programma nell’arena principale alla Stadthalle verrà aperto da Jannik Sinner che esordirà nel torneo contro Reilly Opelka per continuare la corsa verso le Nitto ATP Finals. A seguire ci sarà Lorenzo Musetti, entrato in tabellone grazie a una wild card, che dovrà vedersela con Gael Monfils in un match tutt’altro che facile. Poi, non prima delle 17.30, un match di grande interesse che vedrà lo scontro generazionale tra Andy Murray e Carlos Alcaraz. In chiusura di programma ci sarà Matteo Berrettini che nel suo match di secondo turno affronterà il finalista di Indian Wells Nikoloz Basilashvili.

A sei fermate di metropolitana dalla Stadthalle, sul campo “#glaubandich” (che significa “credo in te”), come secondo match non prima delle ore 13 ci sarà Lorenzo Sonego, finalista dell’edizione 2020 di questo torneo, che sfiderà il lucky loser Dominic Koepfer, seguito dall’esordio di Fabio Fognini che giocherà contro il finalista della settimana scorsa ad Anversa Diego Schwartzman.

 

Questo il programma completo (cliccare sull’icona nell’angolo in alto a destra per ingrandire)

Continua a leggere

Senza categoria

ATP Vienna, il programma di lunedì 25 ottobre: subito in campo Berrettini, alle 19 circa esordio contro Popyrin

Due teste di serie all’esordio nella prima giornata. Hurkacz affronta Murray, Berrettini chiude il programma contro Popyrin

Pubblicato

il

Matteo Berrettini - Vienna 2021 - (Foto Felice Calabro’)

Prima giornata dell’Erste Bank Open di Vienna, l’ultimo ATP 500 della stagione che con la cancellazione prevista da tempo del Swiss Basel Open di Basilea vede un campo di partecipazione straordinario ai nastri di partenza.

Alla Stadthalle di Vienna si comincerà a giocare alle 14 con il finalista di Indian Wells Nikoloz Basilashvili che affronterà Pablo Carreno Busta, seguito da un match tutto da gustare tra Daniel Evans e il giovane spagnolo Carlos Alcaraz. La sessione serale inizierà alle 17.30 con Hubert Hurkacz che dovrà vedersela con l’ex n. 1 del mondo Andy Murray, per poi finire con Matteo Berrettini che da testa di serie n. 3 esordirà contro il qualificato australiano Alexei Popyrin.

Questo il programma completo (cliccare sull’icona nell’angolo in alto a destra per ingrandire)

 

Continua a leggere

Senza categoria

Anversa, le quote della finale: Sinner parte nettamente avanti a 1,40

Occhio però a Schwartzman, molto positivo anche contro Brooksby in semifinale

Pubblicato

il

Jannik Sinner - Anversa 2021 - BELGA PHOTO LAURIE DIEFFEMBACQ

Alle 16:30 oggi andrà in scena la finale dell’ATP 250 di Anversa con in campo le prime due teste di serie del torneo Jannik Sinner e Diego Schwartzman, entrambi giunti all’epilogo senza concedere set.

Primo confronto diretto in assoluto fra i due, con l’italiano dato favorito dai bookmakers in media a 1,40, mentre un successo dell’argentino pagherebbe circa 2,80. Il risultato più probabile è un 2-0 per Sinner, dato a 2,20, mentre vale 2,35 che il match vada al terzo.

Ci si augura di rivedere la versione deluxe di Jannik ammirata contro Lloyd Harris, letteralmente travolto da un Sinner quasi perfetto, uno dei migliori visti nella sua breve carriera. Il ragazzo di Sesto Pusteria sembra, finalmente, divertirsi in campo, provando anche nuove soluzioni, probabilmente facilitato da quella che è, a suo dire, la sua superficie preferita. Quinta finale stagionale per lui, con un bilancio di tre successi (Melbourne, Washington e Sofia) e una sconfitta (quella del 1000 di Miami patita contro Hubi Hurkacz). In caso di vittoria diventerebbe il primo italiano nella storia ad alzare quattro trofei in una sola stagione, peraltro ancora in corso.

 

Seconda finale dell’anno, dopo quella vinta sulla terra di casa di Buenos Aires a marzo, per Schwartzman, che sul cemento belga ha viaggiato a vele spiegate, battendo, nell’ordine, Andy Murray (sconfitto dopo un inizio di primo set complicato), Brandon Nakashima e Jenson Brooksby. Il piccolo sudamericano, ex numero 8 al mondo, è parso finalmente in ripresa dopo un anno con più bassi che alti, e venderà sicuramente cara la pelle. Bilancio negativo però nelle finali per lui: quattro vittorie su undici, perdendone quattro delle ultime cinque giocate.

***Le quote  sono aggiornate alle 9 di domenica 24 ottobre e sono soggette a variazione

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement