Due nuovi Challenger in Spagna targati MEF Tennis Events

Flash

Due nuovi Challenger in Spagna targati MEF Tennis Events

Tra febbraio e marzo in arrivo due ATP Challenger sull’isola di Las Palmas de Gran Canaria

Pubblicato

il

ATP Challenger Perugia (foto Marta Magni)

Non c’è solo il tennis di primissimo piano che scalpita per tornare a pieno regime, ma anche a livello Challenger i tornei tornano ad essere numerosi. A dare un notevole contributo in tal senso è la società MEF Tennis Events che dal 2007 organizza tornei internazionali e si è data molto da fare in Italia nel periodo post-lockdown. Il grande lavoro svolto ha ottenuto riconoscimento anche all’estero tanto che sono in arrivo due nuovi tornei maschili a partire dal mese prossimo. Dal 21 febbraio infatti inizierà il primo di due ATP Challenger consecutivi ospitati da El Cortijo Club de Campo, situato nella città di Telde in provincia di Las Palmas de Gran Canaria. Il circolo è uno dei centri sportivi migliori dell’isola e, oltre al tennis, è sede di campi da golf ed equitazione.

Nel comunicato stampa ufficiale c’è spazio anche per le parole di Marcello Marchesini, presidente MEF Tennis Events. “L’organizzazione di questi due nuovi tornei ci riempie di orgoglio. Quello che siamo riusciti a fare nella seconda parte del 2020 ci ha fatto notare anche all’estero, grazie al giudizio positivo dei giocatori che settimana dopo settimana ci forniscono ottimi pareri sugli eventi. Gli ottimi rapporti con le istituzioni locali, con la Real Federacion Espanola de Tenis e con l’ATP hanno reso possibile la realizzazione dei due Challenger a cavallo tra febbraio e marzo: onestamente non vediamo l’ora”.

Rientrando per un momento in Italia invece, nel calendario del circuito Challenger sono state confermate le tappe della scorsa stagione che includono gli Internazionali di Tennis Città di Forlì, gli Internazionali di Tennis Emilia-Romagna e gli Internazionali di Tennis Città di Parma, oltre al ritorno di quello di Perugia.

 

Continua a leggere
Commenti

Flash

L’Australian Open mostra l’arrivo dei giocatori con un video

Nadal, Djokovic, Serena Williams e Osaka fra i “protagonisti”. Anche Sinner è atterrato, come confermato dal suo coach Piatti

Pubblicato

il

La quarantena per l’Australian Open è ufficialmente iniziata, e l’Happy Slam ha deciso di mostrare lo sbarco dei giocatori più in vista con un video pubblicato su Twitter poco dopo le 8 di stamattina:

Come si può notare, i tennisti ripresi sono per la maggior parte quelli che andranno a costituire la bolla di Adelaide (il loro arrivo in questa città è stato confermato anche da un video della stazione locale 9News Adelaide): si vedono, fra gli altri, Djokovic (e Ivanisevic), Serena Williams (con la figlia Olympia), Osaka, Nadal, Halep e Thiem.

 

Gli arrivi si sono susseguiti da ieri (dal video si notano atterraggi in momenti diversi della giornata) su charter con capienza ridotta al 20 percento, secondo quanto affermato da Sergiy Stakhovsky. Molti giocatori, giocatrici e membri dei rispettivi staff hanno ringraziato pubblicamente Tennis Australia e Craig Tiley per la notevole macchina organizzativa messa in piedi; fra di loro c’è anche Riccardo Piatti, che ha confermato l’arrivo di Jannik Sinner ad Adelaide, dove sarà il partner d’allenamento di Rafa Nadal.

Continua a leggere

Flash

Un Warning per chi non ci legge ancora

Venerdì, tempo di inviare e ricevere Warning, la nostra newsletter. Cercatela nelle varie cartelle fra spam, posta indesiderata e social se non la vedete nell’inbox principale

Pubblicato

il

Puntuale come un ace di Karlovic sulla palla break, Warning arriva ogni venerdì sera all’ora dell’aperitivo (testo scritto prima dell’ultimo DPCM). Ed è una newsletter talmente innovativa che fino ad adesso ha il 100% di pronostici azzeccati (vedete immagine).

Per coloro che sono già iscritti alla nostra newsletter, controllate che le precedenti newsletter non siano finite nella posta indesiderata o altrove. Se non l’avete ricevuta, venerdì dopo venerdì, qualcosa non va. Quandola ritrovaste, il solo recuperarla dovrebbe garantirvi che la prossima settimana non finirà più dove è finita l’ultima volta o le precedenti, comunque la cosa migliore è aggiungere ai propri contatti l’indirizzo mail webmaster@ubitennis.com.

Questo è tutto, se non siete ancora iscritti potete farlo tramite il form di seguito. Ci si legge più tardi.

 


Subscribe

* indicates required

Una mail alla settimana, di venerdì, con un po’ di rassegna (non solo nostra), qualche link, qualche considerazione seria per quanto si può essere seri col tennis. Dateci una chance

Letta la Privacy Policy, presto il mio consenso per l’invio a mezzo email, da parte di questo sito, di comunicazioni informative e promozionali, inclusa la newsletter, riferite a prodotti e/o servizi propri e/o di terzi e per lo svolgimento di ricerche di mercato.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp’s privacy practices here.

Continua a leggere

Flash

Anche Madison Keys positiva al coronavirus

L’americana è in autoisolamento e sembra rassegnata al fatto di non poter volare in Australia

Pubblicato

il

Dopo le positività di Andy Murray e di Tennys Sandgren (che è comunque volato in Australia), brutte notizie anche per Madison Keys che ha annunciato con un tweet di essere risultata positiva al test effettuato prima della partenza.

Sono molto dispiaciuta di non poter giocare nelle prossime settimane dopo che mi sono allenata molto in off-season e sapendo che Tennis Australia e i due circuiti hanno fatto così tanto per permettere lo svolgimento di questi eventi“, scrive la tennista statunitense. “Sono in autoisolamento a casa e continuerò a seguire i necessari protocolli sanitari. Non vedo l’ora di tornare sul circuito il prossimo mese. Grazie per il supporto.”

Nonostante la formulazione un po’ ambigua la partecipazione all’Australian Open sembra decisamente a rischio, se non compromessa. Come nel caso di Murray, bisognerà vedere se, in caso di un secondo tampone negativo nel breve termine, Tennis Australia consentirà a Keys di effettuare la trasferta anche oltre il limite fissato dai rigidi protocolli, ovvero questo fine settimana.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement