Montecarlo, le quote della finale: Rublev e Tsitsipas sono alla pari

Senza categoria

Montecarlo, le quote della finale: Rublev e Tsitsipas sono alla pari

Bilancio in equilibrio anche negli scontri diretti fra Rublev e Tsitsipas. Il greco non ha ancora perso un set, il russo ha estromesso Nadal

Pubblicato

il

Stefanos Tsitsipas e Andrey Rublev - Roland Garros 2020 (via Twitter, @rolandgarros)

Epilogo quanto mai incerto a Montecarlo, con una finale che si presenta apertissima fra Stefanos Tsitsipas e Andrey Rublev. Le quote di Bet365 che dicono 1,90 per entrambi, con probabilità quindi perfettamente di 50 e 50, un po’ come puntare sul rosso o sul nero alla roulette. Come se ci fosse un filo conduttore con i tavoli del lussuoso casinò monegasco, distante solo pochi minuti di macchina dal bellissimo Country Club dove si disputa il torneo. Per entrambi sarebbe il primo trofeo 1000 della carriera.

I due finalisti sono gli unici in questo 2021 ad aver superato le 20 vittorie stagionali (21 per il greco, addirittura 25 per il russo), nonché gli unici ad aver battuto Rafael Nadal in stagione, entrambi in maniera clamorosa: Tsitsipas all’Australian Open, al termine di un’eccezionale rimonta, portando a casa il match dei quarti di finale al quinto set, mentre Rublev ha ribaltato nella giornata di giovedì un pronostico che lo vedeva quasi spacciato contro il maiorchino, padrone indiscusso della terra rossa, sfiancato invece dalle bordate del russo.

Nonostante la giovane età (classe ’97 per Andrey, un anno in meno per Stefanos), la loro è già una rivalità abbastanza rodata, in quanto vanta ben sei precedenti nel circuito maggiore (a cui va aggiunto un match a livello Challenger nel 2017, portato a casa dal moscovita), con tre vittorie per parte. Rublev si è aggiudicato l’ultimo incontro in ordine cronologico, la semifinale di Rotterdam di inizio marzo, nonché l’unica finale giocata fra i due, sulla terra rossa di Amburgo lo scorso settembre, quando ha avuto la meglio in tre set; si era inoltre imposto facilmente nel primo turno dello US Open 2019. Tsitsipas ha vinto invece l’altro precedente sul rosso, in tre set nei quarti dell’ultimo Roland Garros, imponendosi inoltre nel girone delle scorse ATP Finals e nella semifinale delle Next Gen ATP Finals 2018.

 

Il cammino verso la finale di Stefanos Tsitsipas è stato pressoché perfetto. Senza perdere un set, ha battuto l’esplosivo Karatsev, il terraiolo Garin, l’emergente Davidovich Fokina e per ultimo il sorprendente Evans in una semifinale senza storia. L’ellenico cerca un trofeo che manca da più di anno, ossia da fine febbraio 2020 quando trionfò a Marsiglia battendo Auger-Aliassime in finale, e cerca soprattutto di interrompere la striscia di tre finali perse consecutive, l’ultima un mese fa ad Acapulco contro Zverev (le altre due contro Djokovic a Dubai e proprio Rublev ad Amburgo). 

Per Andrey Rublev, oltre alla già citata impresa su Nadal, l’ostacolo maggiore è stato un osso duro come Bautista Agut, battuto dopo una lotta senza esclusione di colpi di tre ore, mentre era stato agevole il debutto contro il nostro Caruso. Prestazione solida quella della semifinale con Ruud, in cui ha sfruttato tutte le palle break a disposizione ed è stato bravo a non disunirsi nel secondo set, chiuso 7-5 ma che si era complicato facendosi rimontare dal tignoso norvegese da 2-0 a 2-4. Vanta un’impressionante striscia aperta di sette finali vinte consecutive, iniziata a Mosca a fine 2019, e proseguita poi con i successi a Doha, Adelaide, Amburgo, San Pietroburgo, Vienna dello scorso anno, fino all’ultimo trionfo di Rotterdam di questa stagione.

Dal punto di vista tecnico, sarà importante per Tsitsipas avere una buona percentuale di prime palle di servizio in campo, per evitare di essere immediatamente aggredito in risposta (come successo a Nadal), e variare il più possibile il gioco, magari con rovesci in back o palle corte, per non consentire a Rublev di macinare il suo classico gioco martellante da fondo campo. Per il russo sarà da valutare l’eventuale tensione per la prima finale a questo livello (è la terza invece per il greco), la possibile stanchezza (è stato in campo quasi un’ora e mezza in più dell’avversario) e soprattutto la tenuta mentale nei momenti di difficoltà, che spesso l’ha tradito nei match importanti in carriera.

Luca Chito
***Le quote sono aggiornate alle 18 di sabato 17 aprile e sono soggette a variazione

Continua a leggere
Commenti

Senza categoria

ATP Anversa: alle 16.30 Jannik Sinner sfida Arthur Rinderknech

Il teenager altoatesino prosegue nelle Fiandre la difficile caccia a uno degli ultimi due posti disponibili per le Finals di Torino

Pubblicato

il

Jannik Sinner- ATP Sofia 2021 (ph. Ivan Mrankov)

La corsa alle Finals torinesi si è fatta quantomeno complicata, ma Jannik Sinner conserva le possibilità di provarci. Fino all’ultimo quindici del torneo di Stoccolma occorrerà sbagliare pochissimo, e il primo ostacolo da saltare senza inciampi si paleserà nel pomeriggio odierno. Il kid di Sesto Pusteria alle 16.30 circa (in diretta su Sky e Supertennis) affronterà nei quarti di finale del torneo di Anversa il francese Arthur Rinderknech, avversario non banale, in buona forma e sicuramente cresciuto rispetto all’unico precedente, andato in scena lo scorso mese di maggio al torneo di Lione.

In quell’occasione il giocatore da Gassin, lucky loser, aveva inopinatamente sorpreso in rimonta un Sinner opaco e in grande difficoltà al servizio; servizio che invece aiutò e continua a fornire un grande contributo a Rinderknech, nel frattempo passato dalla centoventicinquesima alla sessantacinquesima posizione del ranking ATP. Battitore di quasi due metri dal dritto niente affatto disprezzabile, Arthur il provenzale in Belgio ha vinto due buone partite contro Federico Delbonis e Dusan Lajovic, per raggiungere quello che è addirittura il sesto quarto di finale di una stagione davvero notevole.

Contro Sinner, a Lione, Rinderknech ottenne la prima vittoria della carriera contro un top 50: da quel momento ne sono arrivate altre sei, con la perla del successo agli ottavi di finale di Gastaad contro Robert Bautista Agut, allora numero sedici del mondo. Un insieme di dati che restituisce l’immagine di un giocatore nel momento migliore della carriera. Ma le opzioni di Jannik non sono moltissime: urge una vittoria, per tenere acceso il lumicino della speranza.

 

Continua a leggere

Senza categoria

Indian Wells, il programma di domenica 17 ottobre: finale femminile alle 22, finale maschile alle 01

Ultima giornata del BNP Paribas Open. In campo le due finali di singolare

Pubblicato

il

Indian Wells Tennis Garden 2020 (foto Twitter @BNPPARIBASOPEN)

Dodicesima e ultima finale del BNP Paribas Open di Indian Wells. In programma le due finali di singolare.

Stadium 1 – a partire dalle 13 locali (le 22 in Italia)

[21] P. Badosa vs [27] V. Azarenka

 

Non prima delle ore 16 locali (le 01 in Italia)

[21] C. Norrie vs [29] N. Basilashvili

Continua a leggere

Senza categoria

Indian Wells, il programma di sabato 16 ottobre: semifinali maschili a partire dalle 22.30

Penultima giornata a Indian Wells, si assegnano i titoli di doppio a contorno delle semifinali maschili

Pubblicato

il

Indian Wells 2021 (via Twitter, @BNPPARIBASOPEN)

Undicesima e penultima giornata del BNP Paribas Open, come di consueto dedicata alle semifinali maschili e alle finali di doppio. Lo spostamento del torneo all’autunno e il cambio dell’emittente titolare dei diritti da ESPN a Tennis Channel ha portato a qualche cambiamento di orario. Probabilmente per minimizzare la concorrenza televisiva del football NCAA è stato deciso di posticipare l’inizio delle due semifinali del singolare maschile alle 13.30 locali, le 16.30 sulla costa est degli USA e le 22.30 in Italia.

Anche gli orari delle finali di domenica sono stati modificati, con ogni probabilità per non cozzare con la NFL. La finale femminile verrà disputata a partire dalle 13 locali (le 22 in Italia), e di seguito ci sarà la finale maschile che però non inizierà prima delle ore 16 (le 01 in Italia).

Questo l’orario completo per sabato:

 

Stadium 1 – a partire dalle 11 (le 20 in Italia)

Finale doppio femminile
V. Kudermetova/E. Rybakina vs [2] S.W. Hsieh/E. Mertens

Non prima delle 13.30 (le 22.30 in Italia)
Semifinali maschili
[23] G. Dimitrov vs [21] C. Norrie
[31] T. Fritz vs [29] N. Basilashvili

Non prima delle 17.30 (le 2.30 in Italia)

Finale doppio maschile
[7] J. Peers/F. Polasek vs A. Karatsev/A. Rublev

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement