ATP Vienna, Santopadre: "Berrettini ha perso per poco, peccato per quell'occasione sul 5-5 30-30"

Flash

ATP Vienna, Santopadre: “Berrettini ha perso per poco, peccato per quell’occasione sul 5-5 30-30”

Il coach di Matteo elogia Alcaraz: “È impressionante, lo vedremo sempre più in alto”. Qualche rimpianto sulla partita: “La vera occasione era sul 5-5, tie-break titubante”

Pubblicato

il

Vincenzo Santopadre e Matteo Berrettini - ATP Finals 2019 (foto Roberto Zanettin)
 

Al termine della giornata in cui l’Italia si è assicurata due posizioni nella top 10 ATP a partire da lunedì 1 novembre grazie alla semifinale di Jannik Sinner a Vienna, Matteo Berrettini non può essere realmente soddisfatto. La sconfitta nei quarti di finale lascia l’amaro in bocca per come è arrivata, 7-6 al terzo contro il 18enne prodigio Alcaraz, dopo aver reagito bene al 6-1 subìto nel primo set e una rimonta da 1-4 nel terzo set. Di certo non mancano le motivazioni a Matteo in questo finale di stagione e il suo atteggiamento è stato comunque impeccabile. Il direttore Ubaldo Scanagatta ha raggiunto telefonicamente coach Vincenzo Santopadre poco dopo la fine dell’incontro, che – come da entrambi – affermato si è deciso davvero su pochi punti.

Un mini-break ha fatto la differenza nel gioco decisivo, vinto 7 punti a 5 dallo spagnolo: “Alcaraz è stato bravo a spingere sempre, forse Matteo è stato un po’ titubante anche se la seconda di Alcaraz è comunque difficile da attaccare. Il match si è deciso su pochissimo. Peccato anche perché sul 5-5 al terzo era 30-30, aveva risposto bene e aveva un dritto abbastanza comodo. Ha tirato molto forte senza riuscire a prendere l’angolo. Era una grande chance per provare poi a vincere la partita, più che nel tie-break”.

Santopadre già sapeva di che pasta è fatto Alcaraz, ma vederlo affrontare da vicino il suo allievo non ha potuto che aumentare la sua considerazione nei confronti dello spagnolo: “Devo dire che non lo conoscevo così bene. L’avevo visto in allenamento con Matteo a Indian Wells e mi era piaciuto molto per l’attitudine che ha e per la capacità atletiche e mentali. Mi sembra valido, ma questo lo sanno tutti. È davvero impressionante. Oggi ha tenuto il campo benissimo e Matteo è stato bravo a reagire dopo un inizio stentato. Si è messo in condizione di provare a vincere la partita, il che era davvero difficile da immaginare dopo l’avvio. Sia nel secondo che nel terzo è stato un match di gran livello e intensità. È scontato dirlo, ma credo che Alcaraz lo vedremo a livelli sempre più alti.

Berrettini e il suo team avrebbero dovuto volare direttamente a Parigi-Bercy. Nelle parole di Santopadre venerdì sembrava non ci fosse alcuna intenzione di saltare l’ultimo ‘Mille’ stagionale: Ormai per fortuna Matteo ha raggiunto un livello per cui tutti i tornei sono importanti e tutti i tornei vanni giocati al meglio, con l’idea di arrivare fino in fondo. Parigi-Bercy è un torneo importante, dunque vediamo quello che succede”. Berrettini invece non giocherà a Bercy: lo rivedremo in campo direttamente alle ATP Finals di Torino

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
ATP4 settimane fa

Trattative Sky-FITP-Supertennis. A che punto è la negoziazione dei diritti-tv

Flash4 settimane fa

Diritti TV SKY e FITP: ecco lo scenario di questa aspra negoziazione infinita [VIDEO]

evidenza3 settimane fa

In Svizzera è polemica sulle On di Roger Federer. La risposta: “In Vietnam paghiamo oltre il minimo salariale”

ATP3 settimane fa

ATP Rotterdam: Sinner: “Fra uno Slam e una medaglia olimpica scelgo la seconda. Non vedo l’ora di conoscere i migliori atleti del mondo” [AUDIO]

evidenza3 settimane fa

Richard Krajicek: “Piatti mi disse di Sinner ‘diventerà un campione’”. Jannik al servizio è come Djokovic: la battuta è un extra, ma quando gli serve la mette dentro” [VIDEO INTERVISTA]

Flash3 settimane fa

Ubaldo da Rotterdam: “Sinner sulle orme di Camporese? Siamo qui apposta”

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, il viaggio di Sinner continua: “Bisogna anche divertirsi. Io ho trovato le persone giuste al momento giusto” [AUDIO]

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, Sinner: “Contento del numero 3 ma le cose più importanti sono altre” [AUDIO]

ATP2 settimane fa

Griekspoor, prima “vittima” delle 12 di fila di Jannik: “Per me Sinner è il più forte tennista del mondo” [AUDIO ESCLUSIVO]

Flash4 settimane fa

Mattarella: “Azzurri, in Coppa Davis ho visto un vero spirito di squadra” (Cocchi, Primavera) Campioni d’Italia (Guerrini) Sinner porta il tennis al Quirinale (Piccardi) Italdavis in festa, Sinner incoronato da Mattarella (Mei, Schito)

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement