Australian Open 2022, entry list maschile: Djokovic c'è, sembra ormai certa la sua presenza a Melbourne. Manca solo Federer fra i Top 50

Australian Open

Australian Open 2022, entry list maschile: Djokovic c’è, sembra ormai certa la sua presenza a Melbourne. Manca solo Federer fra i Top 50

Attesa una conferma ufficiale da parte di Nole, che non beneficerà di eccezioni per quanto riguarda le norme vaccinali. Nove gli italiani nel main draw

Pubblicato

il

Novak Djokovic con il trofeo - Australian Open 2021 (vai Twitter, @AustralianOpen)

Nella lista dei partecipanti all’Australian Open 2022 (17-30 gennaio) c’è Novak Djokovic. Sembrano così svanire quindi i dubbi sulla partecipazione del numero uno ATP, legati al suo non aver voluto rivelare di essere stato vaccinato (requisito essenziale per la partecipazione, senza esenzioni se non per particolari esigenze di natura medica). Il nome di Djokovic era già presente tra i convocati della Serbia per l’ATP Cup in programma dal primo gennaio a Sidney e questo – nonostante le condizioni di ammissione fossero diverse – aveva lasciato intendere come si procedesse verso una schiarita. Il campione in carica potrà quindi andare alla rincorsa del decimo titolo a Melbourne Park, oltre che dell’atteso sorpasso su Roger Federer e Rafael Nadal, fermi a quota 20 Slam conquistati in carriera. Proprio lo svizzero – come da lui stesso annunciato da qualche settimana – sarà l’unico assente dei primi 50 del ranking. Fuori dai giochi anche Stan Wawrinka, campione del torneo nel 2014, che manca dal circuito da marzo e si è sottoposto a giugno a un intervento chirurgico al piede sinistro. Rafa invece dovrebbe esserci, pur avendo deciso di saltare la ATP Cup: il maiorchino potrebbe quindi decidere di giocare direttamente l’Happy Slam senza tornei di preparazione.

Principali antagonisti di Djokovic, non solo da ordine di ingresso, il vincitore dell’ultimo US Open (e della Coppa Davis) Daniil Medvedev e il fresco campione delle ATP Finals Alexander Zverev. Folta al solito la pattuglia italiana nel main draw (nove presenze), con la speranza che possa essere ulteriormente integrata dalle qualificazioni: significativa l’attesa per il rientro di Matteo Berrettini dopo lo stop di Torino – anche qui, lo rivedremo prima in ATP Cup -, con lui in lista anche Jannik Sinner, Lorenzo Sonego, Fabio Fognini, Lorenzo Musetti, Gianluca Mager, Stefano Travaglia, Marco Cecchinato e Andreas Seppi. Ai primi posti nella lista degli alternates (dove non ci sono azzurri) Aljaz Bedene e Pierre-Hugues Herbert. Come nella scorsa edizione, si va verso la concessione di una wild card a Andy Murray – cinque volte finalista tra il 2010 e il 2016 – che ha chiuso il 2020 al numero 134 del ranking.

Di seguito la entry list completa:

 

L’entry list aggiornata dell’Australian Open 2022

Continua a leggere
Commenti

Australian Open

Australian Open: Berrettini fatica, ma passa il primo round. Nessun problema per Giorgi

Matteo batte in quattro set Nakashima e i problemi di stomaco. Camila salva due break point sul 4-4, poi vince 8 game di fila contro Potapova

Pubblicato

il

Matteo Berrettini - Australian Open 2022 (foto Twitter @AustralianOpen)

[7] M. Berrettini b. B. Nakashima 4-6 6-2 7-6(4) 6-3

Nonostante qualche problema di stomaco accusato tra terzo e quarto set, la testa di serie più alta rimasta nel quarto abbandonato dal numero 1 Djokovic, Matteo Berrettini, ha superato un difficile match d’esordio all’Open d’Australia. Ha impiegato 3 ore e 10 minuti a battere il classe 2001 Brandon Nakashima, che a tratti gli ha creato non pochi problemi, nonostante alcuni suoi errori nei momenti in cui l’azzurro si trovava più in difficoltà abbiano dimostrato una certa fragilità, data anche dalla poca esperienza. Lo statunitense ha avuto due set point in risposta nel terzo set, Matteo è però riuscito – molto provato e affaticato – a portare a casa il parziale e poi a chiudere il terzo set. Il torneo per lui, che sulla carta presiede il quarto di tabellone, non è iniziato nel migliore dei modi, ma può continuare, sperando possa recuperare tutte le energie nelle prossime 48 ore.

Che servisse una versione pressoché ottimale di Berrettini si è notato sin dalle prime fasi di partita, dove Nakashima ha concesso poco e si è procurato anche due palle break nel quarto game. Il numero 1 azzurro le ha salvate facendosi subito coraggio con due “vamos”. È stato costretto a salvare anche altre due chance di break, con il servizio, nell’ottavo game, ma nel turno di battuta successivo è scivolato indietro 0-40, finendo per cedere il servizio e il primo set con un doppio fallo. È un Berrettini tutt’altro che sciolto quello che si è visto nei primi tre quarti d’ora. Problemi nella ricerca della palla dal lato di Matteo hanno permesso allo statunitense di avere vita facile negli scambi prolungati (addirittura quando nel set si sono superati i 5 colpi, Berrettini ha vinto solo 4 punti su 24).

 

L’italiano però ci ha messo poco a superare un set da 19 errori non forzati e 12 punti vinti meno dell’avversario. Ha trovato il break nel primo game, cambiando sensibilmente marcia, anche con il servizio che non aveva fatto registrare numeri negativi nel primo set. Il colpo in più è stato il dritto, con cui ha trovato una certa continuità. Quasi come se si fosse tolto di dosso un po’ di tensione con il break iniziale, Matteo ha preso il controllo degli scambi, ribaltando le statistiche negative della prima frazione e pareggiando i conti: 6-2.

Il terzo parziale è però stato spaccato a metà da un Medical Time Out chiesto da Matteo dopo il settimo game. Prima l’azzurro è andato vicino al break sul 2-2 (palla break salvata con l’ace da Nakashima), dominando nei suoi turni di servizio nei quali non ha concesso nemmeno un punto nella prima metà del set. Probabilmente per via delle temperature che si sono via via innalzate dai 20 gradi o poco più di inizio partita – quando il cielo era ancora annuvolato -, Berrettini ha accusato malessere fisico (allo stomaco) e ne ha discusso col medico al cambio campo. Nakashima è sembrato rinfrancato dalle difficoltà del nostro e sul 5-4 si è guadagnato due set point in risposta, ma – forse teso nel momento clou – se li è giocati piuttosto male. Dall’altro lato nel momento decisivo Berrettini ha saputo giocare da vero top 10 nelle fasi iniziali del tie-break: con punti di ottima fattura si è portato avanti 5-0, ma ha poi pasticciato nel momento di chiudere, perdendo per quattro volte il mini-break. Un errore di Nakashima sul 6-5 gli ha dato la vittoria del set, cruciale.

Le difficoltà non sono finite però, perché il volto di Matteo a inizio quarto non trasmetteva serenità. Infatti ha dovuto salvare con il servizio due break point sullo 0-0 e non ha giocato con la dovuta attenzione sulle occasioni per salire 2-0. È anche scattato verso il bagno al cambio campo (non potendo usufruire del toilet break) e si notava l’affaticamento sul viso. Sul 3-2 è arrivato però un preziosissimo break in favore dell’italiano, grazie ai due dritti spediti in corridoio dal numero 68 ATP. Berrettini ha dovuto fare un ultimo sforzo per recuperare da 15-30 mentre serviva per il match dopo aver sprecato 3 match point filati nel game precedente. Per sua fortuna Nakashima non si è dimostrato solido a sufficienza e il numero 1 azzurro ha potuto tirare un sospiro di sollievo. Ha raggiunto il secondo round dove sfiderà Stefan Kozlov. Dopo il match point ha voluto fare un ringraziamento speciale…

La “firma” di Matteo sulla telecamera dice tutto!

NELLA PAGINA SUCCESSIVA LA CRONACA DI GIORGI-POTAPOVA 6-4 6-0

Continua a leggere

Australian Open

Australian Open 2022: Day 1 LIVE. Finalmente la parola al tennis. Giorgi e Berrettini ok, avanti anche Bronzetti

Segui con noi il live della prima giornata dell’Australian Open 2022

Pubblicato

il

01:00 – Finalmente ci siamo! Dopo una settimana con l’attenzione rivolta più alle aule di tribunale che ai campi da tennis, siamo finalmente giunti al momento in cui si inizia a giocare. Nel Day 1 si disputano tutti gli incontri della parte alta dei tabelloni di singolare maschile e femminile. Otto azzurri impegnati, quattro ragazzi e quattro ragazze. Inizia subito Camila Giorgi alle 01.00, contro la russa Anastasia Potapova. Qui il programma completo della giornata.

01:50 – Primo progetto di sorpresa sulla 1573 Arena: Amanda Anisimova, vincitrice di uno dei tornei di preparazione disputatisi a Melbourne Park durante la prima settimana dell’anno, ha perso il primo set 6-2 contro la qualificata olandese Arianne Hartono, n. 156 del ranking WTA.

02:00 – Buona partenza per Camila Giorgi, che si aggiudica il primo set per 6-4 contro la russa Potapova.

 

02:20 – Ed è proprio Camila Giorgi la prima giocatrice del tabellone a conquistare l’accesso al secondo turno dell’Australian Open 2022. In soli 72 minuti ha disposto della russa Anastasia Potapova per 6-4, 6-0. Al prossimo turno la sua avversaria sarà la vincente tra la statunitense Lauren Davis e la ceca Tereza Martincova, ultimo ostacolo sulla strada di quello che potrebbe essere uno scontro al terzo turno con la n. 1 del mondo Ashleigh Barty.

02:28 – Anisimova è riuscita a conquistare il secondo set per 6-4 e ora il suo match con la olandese Hartono è 3-3 al terzo set.

02:55Anisimova chiude 6-3 al terzo un match che si era messo piuttosto male all’inizio. Per lei al secondo turno Belinda Bencic [22], vincitrice di Kristina Mladenovic.

03:20 – I primi incontri maschili a concludersi sono stati quelli di Carlos Alcaraz [31] che ha lasciato sette games al qualificato cileno Tabilo e quello del francese Benjamin Bonzi che ne ha concesso uno in più a Gojowcxyk. A livello femminile vittorie di misura, anche se in due set, per Svitolina contro Ferro e Sakkari contro Maria.

03:30 – È iniziata anche la partita di Matteo Berrettini, opposto alla giovane promessa statunitense Brandon Nakashima sulla Margaret Court Arena. Il punteggio è 4-3 Nakashima nel primo set, senza break.

03:48 – Partenza in salita per Matteo Berrettini: Brandon Nakashima vince il primo set per 6-4 in 43 minuti. Solamente 4 errori non forzati per Nakashima, contro i ben 19 per Berrettini, che ha ceduto il servizio a zero al decimo game con un doppio fallo.

03:55 – Convincente primo set per Naomi Osaka sulla Rod Laver Arena: 6-3 in suo favore contro la giovane colombiana Camila Osorio.

04:30Naomi Osaka chiude la sua partita con Camila Osorio in due set sulla Rod Laver Arena, mentre pochi minuti dopo sulla John Cain Arena Denis Shapovalov conquista il secondo turno battendo Laslo Djere in quattro seto molto combattuti.

05:05 Matteo Berrettini ha pareggiato i conti con Nakashima aggiudicandosi il secondo set per 6-2, ma il terzo set è molto equilibrato: 5-5. Intanto è sceso in campo Rafael Nadal sulla Rod Laver Arena contro l’americano Marcos Giron: 4-1 per lui nel primo parziale.

05:25Berrettini porta a casa anche il terzo set al tie-break, nonostante si sia fatto recuperare un vantaggio di 5-1 fino al 6-5. Ma un rovescio in rete di Nakashima ha chiuso il parziale in 65 minuti. Due set a uno per l’azzurro.

06:15 – Grosso sospiro di sollievo per Matteo Berrettini che chiude in quattro set un primo turno decisamente complicato. Per lui il prossimo impegno sarà contro la ex-promessa statunitense Stefan Kozlov, ammesso in tabellone grazie a una wild card.

06.45 – Rafael Nadal va al secondo turno. Il campione spagnolo supera all’esordio Marcos Giron facilmente (6-1 6-4 6-2). “Ho trascorso molto tempo a casa e pensare di tornare è stata una sfida molto complicata – ha detto Rafa a Jim Courier nell’intervista on court post partita -. Ho trascorso momenti difficili con tanti dubbi. Ora, proprio in virtù di questo, non potrei essere più felice di essere qui”.

07.20 – E’ sceso in campo Fabio Fognini sul Court 6 contro Tallon Griekspoor. L’azzurro è indietro di un break (4-1 per l’olandese) nel primo set. Ha iniziato anche Jasmine Paolini sul Court 12 contro la romena Ruse. Vicina a un ottimo risultato Lucia Bronzetti sul Court 12: potrà servire per il match contro Gracheva.

07.27 – Non bene Fognini per ora: perso il primo set 6-1 contro Griekspoor

07.28 – E vince Lucia Bronzetti! 3-6 6-2 6-3 a Valeria Gracheva: l’azzurra da qualificata arriva al secondo turno, dove con molte probabilità se la vedrà con la numero uno Ash Barty

07.40 – In campo il “lucky loser più famoso del mondo” (per usare le sue stesse parole) Salvatore Caruso, che ci prova contro Miomir Kecmanovic.

08.00 – Non buoni aggiornamenti per quanto riguarda la truppa italiana. Griekspoor ha purtroppo un break di vantaggio anche nel secondo set contro Fognini, trovandosi 4-3 e servizio. Sotto di un break anche Caruso: 4-3 e servizio Kecmanovic. Jasmine Paolini ha perso il primo set 6-1 contro Ruse. Ed è appena sceso in campo Lorenzo Sonego contro Sam Querrey.

Qui il tabellone completo dell’Australian Open 2022

Gli articoli della giornata

Ubaldo e Flink: “Medvedev e Zverev ora i grandi favoriti” [VIDEO]
Flink: “Djokovic si doveva vaccinare, ma la gestione del caso da parte del governo è sconcertante” [VIDEO]
Flink, singolare femminile: “Barty-Osaka possibile ottavo di lusso” [VIDEO]

Continua a leggere

Australian Open

L’Australian Open in esclusiva su Eurosport e discovery+: 250 ore di diretta integrale

Su Eurosport 1, in diretta ogni giorno dall’1:00 e in sessione serale alle 9:00, i migliori match del giorno. Eurosport 2 avrà una regia dedicata alle partite degli italiani.

Pubblicato

il

  • Solo su discovery+, da lunedì 17 alla finale maschile di domenica 30 gennaio, l’Australian Open è in versione integrale per un totale di 250 ore LIVE.
  • Alizé Lim e Johanna Konta s’aggiungono nel Cube alla storica squadra talent di Discovery con Mats Wilander, Chris Evert, John McEnroe e per l’Italia Roberta Vinci.
  • Altra novità da Melbourne: il numero 8 Casper Ruud porterà gli spettatori di Discovery dietro le quinte dell’Australian Open.
  • Discovery ha siglato un accordo con Tennis Australia per trasmettere in esclusiva le prossime 10 edizioni dell’Australian Open.

Discovery+ ed Eurosport trasmetteranno in esclusiva italiana uno degli Australian Open più attesi nella storia del tennis con una nuova generazione di campioni, come il vincitore dello US Open Daniil Medvedev e delle ATP Finals Alexander Zverev, pronti a sfidarsi nel primo Slam del 2022 che vede rientrare anche Rafael Nadal.

Da lunedì 17 gennaio con il primo order of play alle finali femminile e maschile di sabato 29 e domenica 30 gennaio, solo discovery+ trasmetterà l’Australian Open in diretta integrale con oltre 250 ore di tennis LIVE dai campi di Melbourne Park.

Su Eurosport 1, in diretta ogni giorno dall’1:00 e in sessione serale alle 9:00, i migliori match in programma, mentre Eurosport 2 avrà una regia dedicata alle partite degli italiani per tifare Berrettini, Sinner, Sonego, Fognini, Musetti, Mager, Travaglia, Cecchinato, Seppi; Giorgi e Paolini.

 

Nuova stagione, nuovi volti in campo – come la campionessa dello US Open Emma Raducanu al suo esordio in Australia – nuovi talent a far parte della squadra di Eurosport: mentre Barbara Schett e Mischa Zverev saranno on-site, Alizé Lim è pronta ad affiancare Mats Wilander, Johanna Konta (prima settimana) e Tim Henman (seconda settimana) nel Cube di Londra, teletrasportandosi a Melbourne per intervistare i protagonisti dell’Australian Open e commentare con loro lo Slam Down Under.

Inoltre, saranno due icone senza tempo del tennis ad analizzare tutti i temi dell’Australian Open: Chris Evert e John McEnroe in esclusiva per Eurosport e in occasione anche dei prossimi due Slam targati Discovery, il Roland Garros e lo US Open 2022.

Roberta Vinci sarà invece il volto italiano di Eurosport al commento dell’Australian Open con gli ormai storici telecronisti, capitanati da Barbara Rossi, Jacopo Lo Monaco e Federico Ferrero.

Novità di Melbourne: uno dei tennisti più forti ed emergenti del circuito, il ventitreenne norvegese Casper Ruud numero 8 del ranking ATP, rilascerà a Discovery alcune interviste esclusive dai campi dell’Australian Open, protagonista della rubrica Players’ Voice di Eurosport.com dietro le quinte del primo Slam dell’anno.

E per gli spettatori più esigenti dell’Australian Open sono in arrivo due nuovi format brevi in esclusiva per l’OTT discovery+ e l’APP di Eurosport: My Social Network, per conoscere il lato social dei migliori tennisti al mondo tra vite di campo e sfere personali – e Legends Voice con i pensieri, commenti e ricordi delle leggende del passato.

Discovery Sports ha rinnovato il suo accordo con Tennis Australia come broadcaster dell’Australian Open live e in esclusiva in Europa fino al 2031: una partnership a lungo termine che, a partire dall’edizione 2022, includerà tutti i diritti lineari, streaming e digital del primo Slam dell’anno, trasmesso da Eurosport fin dal 1995.

Nel 2021 l’Australian Open ha registrato un’audience da record di streaming video tramite l’APP di Eurosport, con un aumento del 36% e un incremento dell’84% dei minuti di visione rispetto al 2020. Moltissimi anche i visitatori unici dell’Australian Open sulle piattaforme digitali di Eurosport +61% (rispetto al 2020), con una crescita significativa registrata in Italia del 90%.

I due canali Eurosport sono disponibili sulle piattaforme SKY (Canali 210-211), DAZN e TIMVision

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement