Marcelo Rios: “Novak Djokovic è il re degli stupidi”

Flash

Marcelo Rios: “Novak Djokovic è il re degli stupidi”

L’ex numero 1 del mondo si esprime senza mezzi termini sul rifiuto del vaccino da parte di Nole

Pubblicato

il

 

Non possiamo sapere se Marcelo Rios ricorra a eufemismi in alcune circostanze ma, quando non lo fa, di sicuro si guadagna uno spazio sui media di ogni Paese che abbia un almeno vago interesse per il tennis e dintorni. Com’era successo un paio di anni fa in occasione delle coprolaliche dichiarazioni sull’ATP, è ancora il quotidiano di Santiago la Tercera a raccogliere (…) il Rios-pensiero in un’intervista che in realtà tocca solo marginalmente Novak Djokovic, ma tant’è. Trattandosi del nostro sport e provenendo da un ex n. 1 del mondo, l’opinione merita di essere riportata, un po’ come quella di Patrick Mouratoglou, fondatore di una delle più luccicanti accademie di tennis e per anni coach (per qualcuno cheerleader) di Serena Williams.

Dopo questa premessa, veniamo subito al punto: “Novak Djokovic è il re degli stupidi” secondo Marcelino. Non certo in campo – questo dovrebbe essere inutile precisarlo – bensì a causa delle conseguenze che i principi del fenomeno di Belgrado comportano. Un “principio” in particolare in questo caso, vale a dire il rifiuto del vaccino contro il Covid-19 che non gli ha permesso l’ingresso in Australia e negli Stati Uniti, impedendogli dunque di partecipare al primo Slam dell’anno e al Sunshine Double.

“È uno stupido [hueón, nell’originale], rovinerà la carriera e non sarà il migliore della storia a causa di un vaccino” dice Rios. “La pensavo allo stesso modo, ma poi ho cominciato a viaggiare e ho dovuto farlo. All’inizio forse potevi pensarla così, però adesso rovina tutto per una stupidaggine. Non so quale sia il motivo ma, se stai giocando per essere il migliore della storia e sfanculi l’opportunità per un vaccino, devi essere il re degli stupidi. All’inizio pensavo fosse per paura, ma adesso è troppo arrogante”.

Che sia arroganza o altro, resta il fatto che il primo torneo a cui Nole ha partecipato quest’anno lo ha visto sconfitto al terzo incontro dal n. 123 ATP Jiri Vesely, mentre è andata anche peggio nel secondo, il Masters di Monte Carlo, eliminato all’esordio da Alejandro Davidovich Fokina. La strada per Parigi appare allora lunga e tutta in salita. Anzi, è in salita, però ancora lunga.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
ATP4 settimane fa

Trattative Sky-FITP-Supertennis. A che punto è la negoziazione dei diritti-tv

Flash4 settimane fa

Diritti TV SKY e FITP: ecco lo scenario di questa aspra negoziazione infinita [VIDEO]

evidenza3 settimane fa

In Svizzera è polemica sulle On di Roger Federer. La risposta: “In Vietnam paghiamo oltre il minimo salariale”

ATP3 settimane fa

ATP Rotterdam: Sinner: “Fra uno Slam e una medaglia olimpica scelgo la seconda. Non vedo l’ora di conoscere i migliori atleti del mondo” [AUDIO]

evidenza3 settimane fa

Richard Krajicek: “Piatti mi disse di Sinner ‘diventerà un campione’”. Jannik al servizio è come Djokovic: la battuta è un extra, ma quando gli serve la mette dentro” [VIDEO INTERVISTA]

Flash3 settimane fa

Ubaldo da Rotterdam: “Sinner sulle orme di Camporese? Siamo qui apposta”

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, il viaggio di Sinner continua: “Bisogna anche divertirsi. Io ho trovato le persone giuste al momento giusto” [AUDIO]

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, Sinner: “Contento del numero 3 ma le cose più importanti sono altre” [AUDIO]

ATP2 settimane fa

Griekspoor, prima “vittima” delle 12 di fila di Jannik: “Per me Sinner è il più forte tennista del mondo” [AUDIO ESCLUSIVO]

Flash4 settimane fa

Mattarella: “Azzurri, in Coppa Davis ho visto un vero spirito di squadra” (Cocchi, Primavera) Campioni d’Italia (Guerrini) Sinner porta il tennis al Quirinale (Piccardi) Italdavis in festa, Sinner incoronato da Mattarella (Mei, Schito)

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement