ATP Estoril: Cecchinato non si ferma, batte Davidovich Fokina e raggiunge la semifinale

ATP

ATP Estoril: Cecchinato non si ferma, batte Davidovich Fokina e raggiunge la semifinale

Cecchinato conquista la decima semifinale in carriera, la prima della stagione superando il finalista di Montecarlo 2022, frenato da problemi fisici

Pubblicato

il

Marco Cecchinato - Estoril 2023 (Créditos: Millennium Estoril Open)
 

Il primo quarto di finale del Millenium Estoril Open vedeva la sfida inedita tra Marco Cecchinato e Alejandro Davidovich Fokina; al secondo turno avevano sconfitto rispettivamente Fabio Fognini e il giovane talento francese Luca van Assche. Per entrambi i contendenti questo è il momento più importante della stagione in termini di punti per la classifica ATP e ancor più per lo spagnolo, ora numero 24, che dovrà difendere l’importante cambiale (600 punti) della finale dello scorso anno nel Master 1000 di Montecarlo senza essere testa di serie.

M. Cecchinato b. [3] A. Davidovich Fokina 7-5 7-6(5)

Primo set: grande equilibrio fino alla zampata decisiva di Cecchinato

L’interessante sfida tra due esperti della superficie inizia subito con un game difficile per Cecchinato che si salva dopo 7 minuti mostrando un tennis disinvolto. Sul 2 pari, 30 pari manda largo un rovescio incrociato concedendo la prima palla break del match, ma proprio con lo stesso colpo, il rovescio questa volta lungolinea, Marco la annulla e riesce a salvarsi. Al game successivo è il siciliano a costruirsi con grande tecnica e tenacia le sue chance: con un passante vincente di rovescio si guadagna due palle break consecutive. Tuttavia Davidovich insiste proprio su quel colpo dell’avversario per annullarle entrambe. Il match si infiamma con bellissimi colpi messi a segno da entrambi e di break ancora nessuna traccia. I primi sei game durano ben 37 minuti; i successivi procedono più rapidamente con il giocatore al servizio che prevale sull’avversario in risposta.

Marco dopo aver perso il primo 15 nell’undicesimo gioco per un diritto nettamente lungo, riceve un warning dal giudice di sedia per aver scaraventato nella tribuna alle sue spalle una pallina, evidentemente infastidito da qualche spettatore. Nonostante il gesto di stizza, l’ex numero 16 del mondo non si distrae, tiene il servizio e nel gioco successivo grazie a due errori dello spagnolo, Marco si ritrova a due punti dalla conquista del set. Un doppio fallo costa caro a Davidovich: tre set point consecutivi per Cecchinato che mette in archivio il primo parziale alla terza occasione utile grazie a un recupero in chop di diritto che lo spagnolo non riesce a controllare, depositando in rete il diritto.

Secondo set: Cecchinato spreca il vantaggio ma riesce a chiudere

Inizia contratto il secondo set per Fokina, che sembra in grande difficoltà con tutti i colpi da fondo campo. Arriva la prima palla break per l’azzurro ma con una buona prima di servizio, prepara la chiusura con il diritto. Se ne procura un’altra il siciliano con una splendida palla corta ma nuovamente grazie al servizio da sinistra, il numero 24 del mondo la annulla. Sulla terza palla break del game, il giocatore di Malaga mette a segno il primo ace del set e si salva.

Nel cambio campo sul 2-1 Cecchinato, Davidovich chiede l’intervento del fisioterapista per un fastidio alla coscia sinistra. Rientra in buone condizioni lo spagnolo che tiene il servizio a zero per la prima volta nell’intero match. Rispetto al primo parziale, nella prima metà del secondo set gli scambi sono meno lunghi e vengono decisi dai colpi di inizio scambio con Cecchinato che non disdegna il ricorso al serve-and-volley. Anche nel successivo cambio campo, Davidovich si fa massaggiare la parte posteriore della coscia sinistra e alla ripresa, il siciliano, allungando gli scambi, riesce a portarsi a palla break che questa volta converte e consolidando il vantaggio si porta avanti 5-2. Nonostante lo spagnolo sia praticamente fermo sulle gambe, allunga di un altro gioco l’incontro e si porta sullo 0-30 nel nono gioco. Marco ritrova la concentrazione e la prima di servizio; con l’ennesima palla corta si procura il primo match point, cancellato da Davidovich dopo un serve-and-volley incerto. Arriva, un po’ inaspettatamente, un palla break per lo spagnolo su un altro tentativo di serve-and-volley andato male. Nello scambio più lungo dell’incontro prevale il numero 24 del mondo che riapre un match praticamente finito. Quando scattano le due ore di gioco, si giunge al tie-break. Il tennista di Palermo parte subito avanti ma l’ennesimo serve-and-volley fallito, consente a Davidovich di rimettere tutto in parità. Sul 4-4, il tentativo di palla corta fallito del siciliano regala il mini-break a favore dello spagnolo ma per sua fortuna, Davidovich perde entrambi i punti sul suo servizio e giunto al secondo match point riesce a chiudere. Cecchinato raggiunge così la sua prima semifinale della stagione, la decima in carriera e affronterà uno tra Kecmanovic e Zapata Miralles.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement