Lorenzo Sonego premiato come Sportivo Piemontese 2023: “Sogno di giocare le ATP Finals a Torino”

Flash

Lorenzo Sonego premiato come Sportivo Piemontese 2023: “Sogno di giocare le ATP Finals a Torino”

Ricevuto il premio USSI, il torinese ha parlato anche degli obiettivi per la prossima stagione e del doppio di Coppa Davis contro Novak Djokovic

Pubblicato

il

Da sinistra, Federico Calcagno, Lorenzo Sonego e Gipo Arbino – Premio USSI 2023
 

Off season, tempo di vacanze, di lavoro tecnico e atletico per il nuovo anno e anche di premi. In attesa degli ATP Awards con un’importante rappresentanza azzurra nella lista dei candidati (Jannik Sinner, Matteo Arnaldi, Flavio Cobolli e Simone Vagnozzi), nella mattinata di lunedì, presso il Circolo della Stampa a Torino, si è tenuta la cerimonia di consegna del Premio USSI – Sportivo Piemontese dell’Anno.

Tra i vincitori del riconoscimento dell’Unione Stampa Sportiva Italiana Subalpina 2023, scelti dalla giuria composta dai giornalisti sportivi piemontesi, c’è Lorenzo Sonego, ventottenne torinese che ha chiuso la stagione al n. 46 del ranking ATP, allenato da Gipo Arbino. Premiati anche Daisy Osakue, Francesco Bardelli e Stefano Pinsone.

“Cerco di rimanere sempre me stesso, non sono cambiato in questi anni e Gipo Arbino è stato fondamentale da quando mi ha messo in mano una racchetta” ha dichiarato Lorenzo dopo la premiazione. “Lui mi ha fatto diventare il ragazzo umile che sono. Ho scelto a 13 anni tra calcio e tennis, ho optato per il tennis ed è andata bene”.

Su quella scelta è intervenuto Gipo, suo coach da sempre: “Giocava bene a calcio ma era gracile e lo massacravano, così ha scelto uno sport non di contatto” ha spiegato sorridendo. “Il nostro rapporto rimane nel tempo. Ormai sono 17 anni che lo alleno e non è facile soprattutto per lui. Se capita che ci mandiamo a quel paese? Diciamo che ogni tanto c’è una messa a punto del rapporto. Ma non è facile per lui aver fiducia di un allenatore per così tanto tempo. Mille situazioni intorno a giocatori di questo livello non sono semplici da gestire. Ogni sconfitta finisce per essere colpa dell’allenatore secondo molti. Ma io sento di poter dare ancora qualcosa a Lorenzo e lo devo ringraziare per la fiducia. Cerco di aggiornarmi costantemente e confrontarmi con altri coach per poter dare a lui la miglior assistenza possibile”.

Sonego ha anche commentato la vittoria in Davis nel doppio in coppia con Sinner contro Djokovic e Kecmanovic: “In quei momenti è come se vivessi in una bolla, con l’adrenalina a mille, e sicuramente Sinner mi ha dato una grandissima mano. Io ho fatto pochi doppi nella mia vita. Ma con Sinner ci siamo trovati bene, già a inizio anno avevamo sperimentato la coppia [ad Adelaide e Indian Wells, ndr]. Ovviamente noi giochiamo per la maggior parte dell’anno in singolo, quindi non è stato facile fare subito bene, ma fin dai primi allenamenti a Malaga abbiamo trovato il giusto feeling. Obiettivo 2024? Superare il mio best ranking di n.21, mentre il sogno è arrivare a giocare le ATP Finals a Torino”.

Dopo alcuni giorni di vacanza, Lorenzo si sta allenando al Circolo della Stampa Sporting. La partenza per l’Australia è fissata per il 24 dicembre, in vista della United Cup, la manifestazione a squadre mista in cui Sonego rappresenterà l’Italia come primo singolarista ATP.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Australian Open4 settimane fa

Australian Open – Perché credo che questo Sinner batterà questo incerto Djokovic. Ma non al quinto set

Editoriali del Direttore4 settimane fa

Australian Open: Sabalenka regina quasi scontata. Bolelli Vavassori in vista Slam. E diritti tv: Sky, Supertennis, FITP: la negoziazione langue

ATP4 settimane fa

La storia del tennis italiano chiama a sé Sinner, da De Stefani a Berrettini passando per le vittorie di Pietrangeli, Panatta, Schiavone e Pennetta

Australian Open4 settimane fa

Australian Open – Jannik Sinner è molto più calmo di tutti quelli che oggi lo osannano. Un anno fa era il tennista dei… senza

Novak Djokovic - Australian Open 2024 (X @AustralianOpen)
Australian Open4 settimane fa

Australian Open, Djokovic: “Sono scioccato, uno dei miei peggiori match di sempre”

Australian Open4 settimane fa

Australian Open, Sinner tranquillizza tutti: “L’addome? Nulla di che”. Contro Djokovic alle 4.30 italiane

Editoriali del Direttore3 settimane fa

Jannik Sinner non è un patriota per cui tifare perché non paga le tasse in Italia? Non sono d’accordo con Aldo Cazzullo e Massimo Gramellini

Australian Open4 settimane fa

Australian Open – La grande attesa per i duellanti dai tanti punti in comune Djokovic e Sinner. Vinca il migliore? “Sperem de no”

ATP3 settimane fa

Trattative Sky-FITP-Supertennis. A che punto è la negoziazione dei diritti-tv

Flash4 settimane fa

Australian Open, Scanagatta: “Ora per tutti Sinner è diventato il favorito. Per lui meglio Medvedev piuttosto che Zverev. E’ stato 7 ore in campo meno del russo battuto a Pechino, Vienna e Torino” [VIDEO]

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement