Australian Open: stampa delusa da Kyrgios, felice per la nazionale di calcio

Flash

Australian Open: stampa delusa da Kyrgios, felice per la nazionale di calcio

Pubblicato

il

La stampa sportiva locale si consola per la sconfitta di Nick Kirgios con la finale raggiunta dalla nazionale di calcio nella “Asian Cup”

Dopo le grandi aspettative della vigilia, non è facile tornare con i piedi per terra. Dopo l’eliminazione di Nick Kyrgios da parte di Andy Murray i quotidiani australiani ci riescono in modo molto sobrio, senza toni drammatici, e potendo comunque contare sul contraltare, dal punto di vista dell’orgoglio sportivo nazionale, del bel risultato della nazionale di “soccer” che battendo 2-0 gli Emirati Arabi Uniti (UAE) è approdata alla finale della Asian Cup, praticamente l’Europeo di calcio di queste parti. I titoloni sono tutti su questa notizia.
L’Herald Sun, in prima pagina dello sport, nel box laterale titola “Andy ends dream run” (Andy ferma la corsa da sogno), sottotitolo “Clinical brit quells aussie uprising” (Il britannico stronca scientificamente la rivoluzione australiana). In fondo al box, un accenno alla soddisfazione del padre di Maria Sharapova, che ha seguito i suoi consigli “That’s my girl. Dad drives Sharapova rebound” (Ecco la mia ragazza. Le sagge parole del padre guidano la reazione della Sharapova).

 

Nelle pagine interne, il Sun riferisce le parole di Kyrgios “Nick: I will get better” (Nick: saprò migliorare), e dà una incoraggiante valutazione sul suo tennis nel box a fondo pagina: “Game blessed with every quality except experience” (Gioco dotato di ogni qualità, eccetto l’esperienza). Poi una pagina sulla sorpresa di Berdych che elimina Nadal : “Just not my day: Nadal cops a hiding from Berdych” (Non era semplicemente la mia giornata: Nadal prende atto della stesa da Berdych), e la ritrovata forma di Maria Sharapova grazie anche alle pungenti parole del padre per motivarla:”Walk the talk, Maria: dad’s wise words fire comeback” (Segui le parole, Maria: il saggio discorso di papà scatena la riscossa). Infine, chiusura con preview dei match di oggi, Djokovic contro l’amico Raonic :”Friendly fire” (Fuoco amico) e le Williams in campo entrambe da favorite “Sister clash looms” (Si profila lo scontro fra sorelle).

Su “The Age“, in prima di sport un piccolo box che titola “The russian affair” (L’affare russo), con abstract “Sharapova, Makarova to meet in semis” (Sharapova e Makarova si incontreranno in semifinale), e solo all’interno Linda Pearce titola l’editoriale “Murray ends Kyrgios’ grand run” (Murray mette fine alla cavalcata di Kyrgios). Nel box a fondo pagina Greg Baum ironizza sulla sensazione di inevitabilità della sconfitta di Kyrgios titolando “The Grim Reaper gets his man, as always” (l’Angelo della Morte prende il suo uomo, come sempre), riferendo della calma, determinazione e controllo della situazione di Murray in confronto all’esuberanza di Kyrgios. Un ovvio accenno a Berdych vittorioso su Rafa con il box titolato “Nobody, not even Nadal, beats Czech 18 times in a row” (Nessuno, nemmeno Nadal, batte il ceco 18 volte di fila), due pezzi sul femminile, il principale titola “Old Maria to face new challenger” (La vecchia Maria affronta una nuova sfidante) sul derby russo in semifinale, il secondo è un box basso di Christopher Clarey, ripreso dal New York Times, su Madison Keys che affronta Venus Williams, con titolo “Inspired as a child by Venus Williams, Keys dreams of beating her idol” (Ispirata da bambina da Venus Williams, la Keys sogna di battere il suo idolo), con abstract “Fifteen years separate the champion and pretender. Wednesday’s clash will be the inspiration against the inspired” (Quindici anni separano la campionessa e la pretendente. Lo scontro di mercoledì – oggi, sono in campo mentre scrivo, n.d.r. – sarà l’ispirazione contro l’ispirata).

Infine, The Age chiude (riferendosi agli atteggiamenti istrionici e al turpiloquio di Nick Kyrgios) con una serie di profili di “vecchie” e attuali glorie del tennis che, pur non essendo dei campionissimi per i risultati, hanno saputo per carattere, originalità o carisma catturare l’immaginazione e l’affetto degli appassionati: “The good, the bad and the oddball who colour tennis” (Il buono, l’eccentrico e il cattivo che colorano il tennis) titola Daniel Cherny parafrasando Sergio Leone, con abstract “Not the greatest, but crowds love ’em” (Non i più grandi, ma la gente li adora), tra i suddetti “oddballs” il columnist cita Andrew Ilie, Fabrice Santoro, Miloslav Mecir, Goran Ivanisevic, Ilie Nastase e Anna Kournikova tra i tennisti del passato, e Andrea Petkovic, Marcos Baghdatis, Casey Dellacqua e Gael Monfils tra quelli in attività.

Continua a leggere
Commenti

Flash

WTA Cluj-Napoca 2: Halep avanti in scioltezza

Simona domina 6-1 6-2 il derby con Ruse e sfiderà Gracheva. Esordio agevole anche per Kontaveit contro Krunic

Pubblicato

il

Simona Halep - Cluj Napoca 2021 (foto Twitter @Transylvaniaopn)

Tutti incontri abbastanza a senso unico in questo mercoledì al Transylvania Open. Spicca la vittoria all’esordio di Simona Halep che si è aggiudicata il derby contro Elena Gabriela Ruse con un inequivocabile 6-1 6-2. Troppa la differenza nello scambio tra le due giocatrici con la più blasonata delle due che ha fatto suo il match in un’ora e 15 di gioco. Al secondo turno sfiderà Varvara Gracheva. Avanti senza problemi anche Anett Kontaveit, fresca vincitrice della Kremlin Cup di Mosca. L’estone ha superato Aleksandra Krunic 6-3 7-5, accusando un singolo passaggio a vuoto a metà del secondo set quando si è lasciata riprendere sul 4-4 con un controbreak a zero. Anett ha comunque prontamente ripreso in mano le operazioni e chiuso la partita senza ulteriori patemi. La sua prossima avversaria sarà Alison Van Uytvanck.

Si sono invece già qualificate per i quarti di finale Anhelina Kalinina e Lesia Tsurenko. La prima ha rifilato un doppio 6-2 a Ana-Lena Friedsam, mentre l’ucraina ha domato in due set le resistenze di Anastasia Gasanova (6-2 7-5).

Continua a leggere

Flash

ATP Vienna, il programma di giovedì 28 ottobre: Sonego e Sinner in campo nel pomeriggio

Jannik Sinner secondo match sul centrale (ore 16 circa) contro Dennis Novak. Lorenzo Sonego cercherà di fermare Casper Ruud (ore 15 circa) sul #glaubendich

Pubblicato

il

Gael Monfils (FRA) - Vienna 2021 (© e-motion/Bildagentur Zolles KG/Christian Hofer).

Si completano gli ottavi di finale all’Erste Bank Open di Vienna, con tre dei pretendenti agli ultimi posti per le Nitto ATP Finals di Torino ancora in corsa. Inizierà Cameron Norrie alle 13 sul campo #glaubendich contro il canadese Felix Auger Aliassime, poi a seguire ci sarà Casper Ruud che se la vedrà con il nostro Lorenzo Sonego.

Sonego potrebbe “fare gioco di squadra” vincendo il suo match perchè in quel modo aiuterebbe Jannik Sinner a raggiungere il norvegese in graduatoria. Sinner sarà sul campo centrale contro la wild card austriaca Dennis Novak, vincitrice al primo turno del nostro Gianluca Mager.

Le prime due teste di serie, Stefanos Tsitsipas e Alexander Zverev, saranno impegnate nella sessione serale non prima delle 17.30.

 

Questo il programma completo (cliccare l’icona in alto a destra per ingrandire l’immagine)

Continua a leggere

Flash

WTA Courmayeur: Gatto-Monticone eliminata da Tauson

L’azzurra se la gioca per un set, ma cede 6-4 6-1 alla danese. Sesta vittoria di fila per Ann Li

Pubblicato

il

Si conclude agli ottavi l’avventura di Giulia Gatto-Monticone nel Courmayeur Ladies Open. Contro Clara Tauson l’azzurra ha tenuto botta nel primo set anche grazie alla bassa percentuale di prime dell’avversaria, ma nel secondo si è dovuta arrendere alla crescita al servizio di Tauson e alle sue prepotenti accelerazioni.

Il match si apre con quattro break consecutivi che fissano il punteggio sul 2-2. Nonostante la parità risulta comunque evidente che Tauson abbia un lieve predominio sul gioco: Gatto-Monticone infatti ha perso il servizio nonostante il 77% di prime in campo, mentre la danese a stento arriva al 45% e da fondo ha spesso in mano lo scambio, incappando però altrettanto spesso in errori al momento di chiudere. L’italiana è bravissima a cercare di esacerbare questa tendenza al gratuito con frequenti cambi di ritmo e riesce a rimanere in scia fino al 4-4, annullando anche due palle break nell’ottavo game. A questo punto però Tauson trova un paio di accelerazioni delle sue e si prende di forza il set col punteggio di 6-4. Nel secondo parziale la danese riprende a viaggiare su ritmi che Gatto-Monticone non è in grado di gestire. I colpi le filano che è un piacere, con il lungolinea fa danni enormi da entrambi i lati e anche il servizio gira molto meglio (chiuderà il set con il 55% di prime e zero punti persi con la prima). In appena 28 minuti si concretizza il 6-1 che pone fine al match.

ALTRI INCONTRI – Sesta vittoria di fila per Ann Li, forte del primo titolo in carriera conquistato la scorsa settimana a Tenerife. La statunitense ha rimontato un set a Kamilla Rakhimova, portando a casa il match in poco più di due ore con il punteggio di 4-6 6-3 6-4. Sono serviti tre set anche a Dayana Yastremska per avere la meglio su Kateryna Kozlova: l’ucraina si è imposta per 6-1 3-6 7-5 prima che scoccassero le due ore di gioco.

 

Il tabellone completo

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement