Botta e risposta tra Verdasco e Rublev. Lo spagnolo: "E' un maleducato". Il russo: "Non è vero"

Flash

Botta e risposta tra Verdasco e Rublev. Lo spagnolo: “E’ un maleducato”. Il russo: “Non è vero”

Pubblicato

il

 
 

Impazza la polemica tra lo spagnolo Fernando Verdasco ed il russo Andrey Rublev. Dopo il match di primo turno perso, lo spagnolo ha accusato il russo di scarsa educazione e scarso rispetto nei suoi confronti

Forse ancora l’adrenalina in corpo mista alla delusione per la sconfitta, giunta a sorpresa nel primo turno contro Andrey Rublev, 17 anni e numero 329 del mondo, hanno fatto scattare Verdasco che senza remore ha criticato ed attaccato apertamente il giovane russo.

Non è voglia di vincere, bensì è maleducazione. Mi ha sorpreso quanto sia maleducato per avere 17 anni, manca di rispetto all”altro giocatore, in questo caso, io”. 

 

Incalzato per aver maggiore chiarezza sull’accaduto lo spagnolo è rimasto sul vago: “Mille cose son successe, ma non voglio entrare in polemica. Mi è sembrato abbastanza maleducato

Sbollita la rabbia Verdasco ha cercato di tornare sul match giocato e sulle sue precarie condizioni fisiche:Quello che mi infastidisce è non aver potuto essere al 100% e non aver fatto il mio gioco. Stavo male fisicamente, al punto di aver pensato di cancellarmi dal torneo. Albert Costa (direttore della manifestazione, ndr) mi ha cercato di convincere a giocare. Vengo dalla trasferta di Monte Carlo e da tutta la stagione americana, sono molto stanco. Oggi le mie gambe non andavano”

Non si è fatta attendere la risposta di Rublev, che si è detto molto stupito delle accuse piovutegli contro: “Non so perché mi ha definito un maleducato e senza alcun rispetto. Non ho detto nulla di male su di lui. Abbiamo giocato alcuni buoni punti e ho espresso le mie emozioni. Cristiano Ronaldo fa questo ogni volta e nessuno dice che non ha rispetto”.

Continua a leggere
Commenti

Flash

Wimbledon, Day 9 LIVE: in campo derby tedesco Maria-Niemeier, grande attesa per Djokovic-Sinner alle 14:30

La diretta scritta dei Championships di martedì 5 luglio: al via i quarti di finale dello Slam londinese, sul centrale programmata anche Jabeur-Bouzkova

Pubblicato

il

Centre Court, Wimbledon 2016 (Credit AELTC/Florian Eisele)

14:00 – Si apre il programma del nono giorno di tennis a Church Road: iniziano i quarti di finale con le prime tenniste pronte a scendere in campo sul campo 1. Le due tedesche Tatjana Maria e Jule Niemeier si affrontano per la prima volta in un confronto generazionale; mai prima d’ora erano andate così lontane in uno Slam

Gli articoli da non perdere

Simone Vagnozzi: “Jannik contro Djokovic non deve stravolgere il suo gioco” [ESCLUSIVA]

QUOTE DEL GIORNO

 

PROGRAMMA DEL GIORNO

Preview Ottavi di finale

Conferenza Kyrgios

Conferenza Fritz

Conferenza Garin

Cronaca Nadal-Van de Zandschulp

Continua a leggere

Flash

Berrettini nuovo testimonial Head&Shoulders assieme ai The Jackal

“La collaborazione e la campagna mi danno l’opportunità di essere d’esempio per tante persone”

Pubblicato

il

Nuovo sponsor per Matteo Berrettini, che è protagonista assieme ai comici The Jackal  dei nuovi spot pubblicitari della Head&Shoulders, il brand di shampoo numero 1 in Italia per combattere la forfora.

Rappresentare un brand come Head&Shoulders in un’operazione di sensibilizzazione di questa portata è per me motivo di grande orgoglio. La collaborazione e la campagna mi danno l’opportunità di essere d’esempio per tante persone, i ragazzi in particolare, nell’affrontare a testa alta le sfide quotidiane, i pregiudizi e le difficoltà, continuando a credere in se stessi”, queste le parole di Matteo Berrettini. “Se c’è qualcosa che il tennis mi ha insegnato è proprio questo: mai arrendersi, dare sempre il meglio, essere chi si è con onestà e trasparenza, cercando sempre il modo migliore per raggiungere i propri obiettivi. Non solo nello sport, ma in ogni situazione della vita, soprattutto quelle quotidiane”. 

 

Continua a leggere

Flash

Jannik Sinner entra nel Last Eight Club, il circolo più esclusivo dell’AELTC

Per l’altoatesino posti riservati in tribuna e una “tenda privata” all’interno del circolo

Pubblicato

il

Jannik Sinner sarà membro a vita del All England Lawn Tennis and Croquet Club. Dopo la vittoria negli ottavi contro Carlos Alcaraz, nel capitolo di quella che è da molti considerata la rivalità del futuro, l’italiano è entrato di diritto nel Last Eight Club, un club ristretto, riservato ai migliori otto giocatori rimasti nel torneo più prestigioso al mondo.

I benefici sono molteplici: d’ora in avanti Sinner sarà invitato dall’All England Club ad assistere al torneo, oltre ad avere posti riservati in tribuna e una “tenda privata” all’interno del circolo, con bar e tavolini per ospitare familiari e amici, assieme ai colleghi membri.

 

Sinner raggiunge così la cerchia ristretta di giocatori e giocatrici italiani ad aver raggiunto tale traguardo. Il primo ad entrarci fu il barone Uberto De Mopurgo, che ha disputato i quarti di finale nel 1928. Poi in ordine di tempo troviamo Nicola Pietrangeli dal 1960, Adriano Panatta dal 1979, Davide Sanguinetti dal 1998 e il finalista uscente Matteo Berrettini. In campo femminile, oltre a Lucia Valerio ai quarti del 1933, le socie italiane del Last Eight Club sono Laura Golarsa, che nel 1989 giocò a visto aperto contro la tre volte campionessa Chris Evert; Silvia Farina dal 2003; Francesca Schiavone dal 2009 e Camila Giorgi, sconfitta da Serena Williams nel 2018.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement