Il direttore del Roland Garros, Gilbert Ysern: "Non cambieremo il seeding per favorire Nadal"

Flash

Il direttore del Roland Garros, Gilbert Ysern: “Non cambieremo il seeding per favorire Nadal”

Pubblicato

il

Gilbert Ysern, direttore del Roland Garros, ha assicurato che non verrà riservato alcun trattamento di favore a Rafael Nadal

Rafael Nadal, da quando ha messo piede al Roland Garros, ha perso un solo incontro in dieci partecipazioni, sempre compreso tra i primi quattro giocatori del seeding. Ma mai come quest’anno, lo spagnolo potrebbe presentarsi a Parigi da numero 5 del mondo o peggio, col rischio di incontrare i vari Djokovic, Federer e Murray già ai quarti. Nonostante ciò, i vertici del Roland Garros, pur avendone la possibilità, non sembrano intenzionati a cambiare le modalità di assegnazione delle teste di serie, prendendo spunto dal modello utilizzato a Wimbledon. Modello che probabilmente promuoverebbe Nadal a numero 2 del seeding.

“Ci abbiamo pensato” ha spiegato il direttore del torneo, Gilbert Ysern, attraverso le pagine de L’Equipe. “Non potevamo non porci la domanda per un campione come lui, che ha incarnato il torneo per 10 anni e solo una volta non ha vinto una partita. Ma le circostanze sono diverse”.

 

Il riferimento è al 2013, quando Nadal reduce da un lungo stop, arrivò al Roland Garros da numero 4 del mondo. Anche in quell’occasione il maiorchino rischiava di arrivarci fuori dai top 4 e pure in quella circostanza gli organizzatori del torneo si opposero ad ogni tipo di favoritismo. “Nel 2013 veniva da un infortunio. Oggi è il suo livello sportivo, a quanto pare, ad essere in calo. Non c’è alcun impedimento. Quindi, non modificheremo il seeding a suo favore ha concluso Ysern.

 

SP

Continua a leggere
Commenti

Flash

ATP Vienna, il programma di giovedì 28 ottobre: Sonego e Sinner in campo nel pomeriggio

Jannik Sinner secondo match sul centrale (ore 16 circa) contro Dennis Novak. Lorenzo Sonego cercherà di fermare Casper Ruud (ore 15 circa) sul #glaubendich

Pubblicato

il

Gael Monfils (FRA) - Vienna 2021 (© e-motion/Bildagentur Zolles KG/Christian Hofer).

Si completano gli ottavi di finale all’Erste Bank Open di Vienna, con tre dei pretendenti agli ultimi posti per le Nitto ATP Finals di Torino ancora in corsa. Inizierà Cameron Norrie alle 13 sul campo #glaubendich contro il canadese Felix Auger Aliassime, poi a seguire ci sarà Casper Ruud che se la vedrà con il nostro Lorenzo Sonego.

Sonego potrebbe “fare gioco di squadra” vincendo il suo match perchè in quel modo aiuterebbe Jannik Sinner a raggiungere il norvegese in graduatoria. Sinner sarà sul campo centrale contro la wild card austriaca Dennis Novak, vincitrice al primo turno del nostro Gianluca Mager.

Le prime due teste di serie, Stefanos Tsitsipas e Alexander Zverev, saranno impegnate nella sessione serale non prima delle 17.30.

 

Questo il programma completo (cliccare l’icona in alto a destra per ingrandire l’immagine)

Continua a leggere

Flash

WTA Courmayeur: Gatto-Monticone eliminata da Tauson

L’azzurra se la gioca per un set, ma cede 6-4 6-1 alla danese. Sesta vittoria di fila per Ann Li

Pubblicato

il

Si conclude agli ottavi l’avventura di Giulia Gatto-Monticone nel Courmayeur Ladies Open. Contro Clara Tauson l’azzurra ha tenuto botta nel primo set anche grazie alla bassa percentuale di prime dell’avversaria, ma nel secondo si è dovuta arrendere alla crescita al servizio di Tauson e alle sue prepotenti accelerazioni.

Il match si apre con quattro break consecutivi che fissano il punteggio sul 2-2. Nonostante la parità risulta comunque evidente che Tauson abbia un lieve predominio sul gioco: Gatto-Monticone infatti ha perso il servizio nonostante il 77% di prime in campo, mentre la danese a stento arriva al 45% e da fondo ha spesso in mano lo scambio, incappando però altrettanto spesso in errori al momento di chiudere. L’italiana è bravissima a cercare di esacerbare questa tendenza al gratuito con frequenti cambi di ritmo e riesce a rimanere in scia fino al 4-4, annullando anche due palle break nell’ottavo game. A questo punto però Tauson trova un paio di accelerazioni delle sue e si prende di forza il set col punteggio di 6-4. Nel secondo parziale la danese riprende a viaggiare su ritmi che Gatto-Monticone non è in grado di gestire. I colpi le filano che è un piacere, con il lungolinea fa danni enormi da entrambi i lati e anche il servizio gira molto meglio (chiuderà il set con il 55% di prime e zero punti persi con la prima). In appena 28 minuti si concretizza il 6-1 che pone fine al match.

ALTRI INCONTRI – Sesta vittoria di fila per Ann Li, forte del primo titolo in carriera conquistato la scorsa settimana a Tenerife. La statunitense ha rimontato un set a Kamilla Rakhimova, portando a casa il match in poco più di due ore con il punteggio di 4-6 6-3 6-4. Sono serviti tre set anche a Dayana Yastremska per avere la meglio su Kateryna Kozlova: la kazaka si è imposta per 6-1 3-6 7-5 prima che scoccassero le due ore di gioco.

 

Il tabellone completo

Continua a leggere

Flash

ATP Vienna: buona la prima per Sonego, batte Koepfer in due set

Continua il buon rapporto fra Sonego e l’Erste Bank Open che approfitta del forfait di Garin e supera il lucky looser tedesco

Pubblicato

il

Dal nostro inviato a Vienna,

L. Sonego b. [LL] D. Koepfer 6-4 6-3

Buon esordio di Lorenzo che pesca al primo turno il rognoso lucky looser tedesco Kopfer. Per Lorenzo è il ritorno in quel di Vienna, dove l’anno scorso – proprio da lucky looser, che ha preso il posto di Garin – ha ottenuto uno dei suoi migliori risultati in carriera, anche se sul nuovo campo 2, che quest’anno gli organizzatori hanno proposto nel centro città a qualche chilometro di distanza dalla Stadthalle. Le quote danno Sonego favorito con un certo margine, ma il tedesco rimane comunque un avversario da prendere con le molle.

 

Si parte con entrambi i giocatori che tengono agevolmente il servizio, ma col passare dei minuti Sonego riesce da un lato a mantenere la pressione alta al servizio e a incidere sempre di più in risposta. Il tedesco non arriva mai a palla break mentre l’italiano riesce finalmente a strappare il servizio al tedesco nel decimo gioco.

Vista la mala parata Kopefer cerca di cambiare le carte in tavola a inizio secondo set e già nel primo game prova a farsi più aggressivo, prendendo per due volte la via della rete e portandosi 0-30. Bravo Lorenzo a non lasciare spazio al mancino tedesco e a non concedere neppure palla break.

Si arriva così al decisivo quarto game secondo set con il tedesco che però commette qualche errore di troppo e Sonego sulla terza palla break del game è bravo invece a sfondare la difesa del mancino tedesco con il suo classico sventaglio a uscire.

Il set scorre rapido senza altri particolari scossoni con Sonego che va a servire sul 5-3 e commette due errori non forzati, ma riesce comunque a cavarsela con due servizi vincenti

Tatticamente Sonego ha alternato buone combinazioni uncinate cariche di effetto sul rovescio di Kopfer ai consueti sventagli di dritto, che comunque rappresentano lo schema tattico principale di lorenzo, come si può vedere dalla distribuzione dei colpi giocati. Per il tedesco invece l’unica soluzione che oggi effettivamente produce un qualche risultato per il tedesco è quando riesce ad appoggiarsi con il proprio rovescio sul colpo di Lorenzo e cambiare l’inerzia dello scambio, anche con il lungolinea.

Si vede inoltre molto bene come l’efficacia al servizio di Sonego sia stata molto più elevata di quella del suo avversario, riuscendo a chiudere un numero notevole di scambi in più entro i 4 colpi, sintomo della bontà delle combinazioni servizio e servizio+dritto. e dalle ottime percentuali di successo con la prima palla.

A fine partita abbiamo anche scambiato due chiacchiere con il sempre disponibilissimo coach di Lorenzo, Gipo Arbino, che ci ha raccontato il suo punto di vista sulla partita:

Sono contento è stata proprio una bella vittoria, contro un avversario che se anche non ha nel servizio il colpo migliore era sicuramente pericoloso se si andava sullo scambio, con buoni colpi sia nel dritto che soprattutto sul rovescio. Poi sono molto contento anche di come Lorenzo oggi ha servito; in generale nelle ultime settimane l’ho visto salire di livello e sul servizio in particolare abbiamo lavorato per renderlo più stabile. Aveva sofferto di un po’ di alti e bassi ma quello è un colpo che Lorenzo ha sicuramente nelle sue corde e che deve massimizzare come fanno i grandi battitori. Combinando la sua altezza – che lo aiuta al servizio – e la mobilità di primissimo ordine che si porta dietro non può non fare bene”.

Anche nelle dichiarazioni post partita Lorenzo ha sottolineato la sua buona prestazione al servizio, e il cinismo di riuscire a giocare bene i punti importanti. Con Ruud sarà dura, un giocatore fastidioso, solido, consolidato nei primi 10 che non regala mai; cercherò di fare un favore a Sinner, anche se non ho mai vinto con Ruud, però su superfici diverse. Qua a Vienna mi sono sempre trovato bene, anche quest’anno ho buone sensazioni, sono tranquillo e sereno, le partite si giocano su pochi punti e chi li giocherà meglio evidentemente ne uscirà vincitore. E poi partito un commento sul fatto che c’è un po’ aria di Davis, (è presente anche Fabio Volandri e sono presenti tutti i nostri principali atleti). Il clima è molto bello, essere tutti assieme è una buona cosa per fare gruppo e costruire un buon clima.

Sul tema Davis infatti sono uscite le convocazioni con il doppio che sarà Fognini – Berrettini, con Lorenzo che riconosce la bontà di quella coppia anche nell’intervista: “Sono uno il più forte singolarista e l’altro un vincitore slam di doppio. Comunque nel gruppo potremmo tutti essere dei validi doppisti. Infine ripercorrendo le sensazioni dell’anno scorso, Sonego ha confermato di vivere il torneo con allegria sulla scorta dei ricordi dell’anno scorso.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement