WTA Katowice: esordio tranquillo per Giorgi e Schiavone, out Knapp

WTA

WTA Katowice: esordio tranquillo per Giorgi e Schiavone, out Knapp

Al rientro dopo le forti dichiarazioni riguardanti la FIT e la propria partecipazione in Fed Cup, Camila Giorgi supera agevolmente la bielorussa Aliaksandra Sasnovich, con il punteggio di 6-4 6-4, pur denotando un certo nervosismo. Al prossimo turno affronterà la qualificata Alexandrovna. Vittoria in due set anche per Francesca Schiavone, Karin Knapp invece perde in tre set contro la britannica Broady

Pubblicato

il

 

Le polemiche degli ultimi giorni hanno quantomeno fruttato una vittoria a Camila Giorgi nel primo turno del torneo WTA International di Katowice dove la marchigiana difende la finale dello scorso anno. Nulla è scontato quando scende Camila in campo, anche e soprattutto se è lei la favorita. La sua rivale odierna, la bielorussa Aliaksandra Sasnovich, numero 100 del ranking, è uscita sconfitta con un doppio 6-4 che non deve far confidare in una prestazione immacolata della nostra portacolori. Camila si porta subito avanti di un break ma lo spettacolo in campo non è dei più piacevoli, troppi errori da entrambe le parti, immediato il contro break della bielorussa. Giorgi accelera bene da fondocampo e va nuovamente avanti di un break nel sesto gioco, ma anche questa volta non riesce a confermarlo, la tradisce il rovescio. Sarà decisivo il break nel decimo gioco, quello che non ammette repliche (almeno nel parziale) e  dopo un paio di set point sprecati Camila porta a casa il set. La replica arriva pronta ad inizio di secondo set e a parti invertite avviene due volte lo scambio dei break, ancora troppo falloso il rovescio della Giorgi che va sotto nel punteggio 4-2. Finalmente Camila però ritrova il giusto anticipo ai suoi colpi e con quattro giochi consecutivi blocca l’assalto della sua avversaria e approda al secondo turno dove incontrerà la qualificata russa Ekaterina Alexandrovna.

Esordio positivo anche per Francesca Schiavone che ha lasciato un game in meno a Valeriya Strakhova, n. 236 del ranking. Dopo un primo set altalenante, vinto da Schiavone per 6-4 e nel quale solo 4 volte su 10 le due tenniste hanno tenuto il proprio turno di battuta, la campionessa 2010 del Roland Garros ha avuto un avvio fulminante nel secondo parziale portandosi avanti 4-0. La tennista milanese ha poi preso un attimo fiato, rendendo uno dei due break, ma in scioltezza ha portato a casa set ed incontro. Per Francesca adesso un ostico secondo turno contro Alize Cornet che ha avuto bisogno di ricorrere al terzo set per superare la qualificata bulgara Isabella Shinikova. I precedenti vedono la Schiavone vittoriosa in 10 occasioni e sconfitta una sola volta, anche se le due non si affrontano dal torneo di Pechino del 2013 quando la francese si ritirò dopo pochi game. Non è riuscita invece a portare a casa la prima vittoria in stagione Karin Knapp che, dopo aver conquistato il primo set al tie-break, ha ceduto per 6-4 i due successivi parziali alla britannica Naomi Broady.

Nessuna difficoltà per Jelena Ostapenko, testa di serie n. 3, che in meno di un’ora liquida con un doppio 6-1 la ex numero 5 del mondo Daniela Hantuchova, precipitata in classifica al numero 183 ed entrata nel main draw dalle qualificazioni. Più di tre ore sono invece servite all’altra slovacca in campo oggi, Dominika Cibulkova, per superare la tedesca Witthoeft. Cibulkova, così come fuori dal campo, non smentisce le sue doti di combattente e rimonta un set ed uno svantaggio di tre giochi nel parziale decisivo, annullando quattro palle del 4-0.

 

Risultati:

[5] C. Giorgi b. A. Sasnovich 6-4 6-4
N. Broady b. K. Knapp 6-7(6) 6-4 6-4
[4] A. Cornet b. [Q] I Shinikova 6-2 6-7(5) 6-3
[Q] E. Alexandrovna b. K. Koukalova 6-0 7-6(5)
F. Schiavone b. [LL] V. Strakhova 6-4 6-3
[3] J. Ostapenko b. [Q] D. Hantuchova 6-1 6-1
[Q] V. Golubic b. [WC] P. Kania 6-7(2) 6-1 6-2
[8] D. Cibulkova b. C. Witthoeft 6-7(6) 6-4 7-6(3)
M. Linette b. [WC] A. Shoshyna 6-1 7-6(5)

Continua a leggere
Commenti

Flash

Intervento chirurgico per Jabeur, salterà Doha e Dubai

Con un messaggio sul suo profilo Instagram, Ons Jabeur informa dell’operazione a cui deve sottoporsi per prendersi cura della propria salute

Pubblicato

il

Ons Jabeur – WTA Monastir (foto via Twitter @WTA)

Ons Jabeur aveva rinunciato al torneo di Abu Dhabi di questa settimana e ora ne conosciamo le cause. La numero 3 del mondo ha infatti comunicato tramite i suoi profili social di avere in programma un intervento di chirurgia minore. Jabeur non specifica né il tipo di intervento né quando è previsto. Durante il mese di gennaio, aveva espresso perplessità sullo stato di salute di schiena – motivo per cui aveva rinunciato al torneo di Adelaide 2 – e ginocchio. In ogni caso, come conseguenza, la campionessa tunisina non parteciperà neanche al WTA 500 di Doha e al 1000 di Dubai, senza dubbio un duro colpo per gli organizzatori. Ecco cosa scrive Ons su Instagram:

“Per prendermi cura della mia salute. Il mio team medico e io abbiamo deciso che ho bisogno di un intervento chirurgico minore per poter tornare in campo e rendere al meglio. Dovrò ritirarmi da Doha e Dubai e ciò mi spezza il cuore. Vorrei dire che mi dispiace a tutti i fan del Medio Oriente che aspettavano questo incontro. Prometto che tornerò da voi più forte e in salute.”

L’ultimo incontro di Jabeur rimane quindi quello di secondo turno dell’Australian Open, con la sconfitta a sorpresa per mano di Marketa Vondrousova.

Continua a leggere

Flash

WTA Linz, Errani fuori a testa alta. Friedsam la batte in due set

L’azzurra dopo essersi qualificata non supera il primo turno. In Alta Austria resta in gara la sola Giorgi

Pubblicato

il

Sara Errani all'Australian Open 2021 (foto Twitter @AustralianOpen)

A.L. Friedsam b. S. Errani 6-2 6-4

Combatte, lotta, ma nei momenti decisivi è l’avversaria a tirar fuori punti vincenti che la mandano al tappeto. Sara Errani è eliminata da Anna-Lena Friedsam al primo turno del WTA di Linz dopo essersi qualificata. Un’ora e quarantasette minuti di grande lotta, dalla quale l’azzurra esce a testa alta malgrado il 6-2, 6-4 finale. Errani certamente non sarà contenta per il risultato finale, conscia del fatto che c’è margine per migliorare la propria classifica. A tal proposito, la gara odierna sembrava una grande occasione per risalire la corrente, visto che anche Anna-Lena era arrivata dalle qualificazioni. Match molto equilibrato e combattuto, con l’azzurra che ha il demerito di non aver concretizzato il vantaggio di un break accumulato nel secondo set.

Undici le volte in cui una delle due giocatrici ha strappato il servizio, con poche certezze accumulate da entrambe nel corso del match. Troppi errori gratuiti nei momenti decisivi per Errani, penalizzata anche dal fatto di aver raccolto solo il 40% di punti con la prima di servizio. Cinque break consecutivi caratterizzano il primo set: la tedesca gioca bene e picchia forte e ne esce rafforzata da questa girandola di colpi di scena. Il sesto break del primo set vale il 6-2 per la n. 124 del ranking.

 

Nel secondo set arriva la reazione di Errani che passa a condurre nel terzo gioco, dopo non aver sfruttato tre occasioni di break nel primo. Il controbreak è dietro l’angolo, malgrado due chance di 3-1 per l’azzurra. La tedesca martella col dritto, ma poi negli scambi lunghi forza alcuni colpi dando ad Errani l’opportunità di passare a condurre nuovamente. Nell’ottavo gioco si spengono le possibilità di vittoria della romagnola. L’aggancio sul 4-4, scioglie il braccio della tedesca con Errani che commette troppi errori; Sara avrebbe due palle break nel turno di servizio successivo dell’avversaria, ma non le trasforma ed è poi lei a cedere alla pressione nel decimo gioco, cedendo battuta e match. Vince in due set Friedsam che ora affronterà Anhelina Kalinina, testa di serie n. 4 del seeding, capace di battere Alicia Parks 6-2, 7-5. L’americana è apparsa scarica dopo la vittoria di Lione di domenica scorsa. Per l’Italia in Alta Austria resta in gara Camila Giorgi.

WTA Linz, gli altri risultati: avanti Vondrousova, Tauson batte Begu a sorpresa

Se l’ottavo di finale tra Friedsam e Kalinina si è formato nel giro di pochi minuti, Marketa Vondrousova non ha impiegato molto di più per approdare per prima ai quarti di finale. In 59 minuti, infatti, la ceca ha dominato con un doppio 6-1 la qualificata spagnola Rebeka Masarova, che all’esordio aveva sconfitto a sorpresa la n°2 del seeding Alexandrova. La giustiziera di Ons Jabeur all’Australian Open affronterà da favorita nei quarti una tra Dalma Galfi e Eva Lys e tenterà di raggiungere la 13esima semifinale in carriera a livello WTA.

Più tardi è stata definita la prossima avversaria di Camila Giorgi. Sarà la danese Clara Tauson, che in un incontro alla vigilia imprevedibile ha spazzato via la concorrenza della n°3 del seeding Irina Camelia Begu, sconfitta 6-1 6-2 in poco più di un’ora e un quarto. Infine, la vittoria di Madison Brengle sulla wild card di casa Julia Grabher, la cui resistenza è durata un solo set. La statunitense si è imposta 7-6(2) 6-2, staccando il pass per il secondo turno dove affronterà la n°5 del tabellone Donna Vekic, reduce dai quarti di finale all’Australian Open.

Ha collaborato Giovanni Pelazzo

IL TABELLONE AGGIORNATO DEL WTA 250 DI LINZ

Continua a leggere

Flash

WTA Abu Dhabi: Putintseva supera Andreescu anche col fioretto, Krejcikova troppo potente per Ruse

La sessione serale di martedì negli Emirati completa il quadro degli ottavi di finale dove entreranno in scena le prime 4 del seeding

Pubblicato

il

Il tabellone del Mudabala Abu Dhabi Open in corso negli Emirati Arabi Uniti si allinea agli ottavi di finali con gli ultimi due incontri di primo turno. La canadese Bianca Andreescu, al rientro dopo il ritiro durante la semifinale del torneo di Hua Hin contro Lesia Tsurenko per problemi alla spalla, ha dovuto cedere il passo alla kazaka Yulia Putintseva; successivamente la ceca Barbora Krejcikova ha avuto ragione della rumena Ruse in due set.

[Q] Y. Putintseva b. B.V. Andreescu 7-6(2) 6-2

La canadese parte subito con un break nel primo gioco, spingendo forte con il dritto. Sul due a uno assistiamo a cinque giochi a favore della tennista alla risposta, che riportano la sfida in parità sul 4-4. Putintseva cerca più della rivale delle soluzioni volte a non concedere ritmo; in particolare ottiene il controbreak nel sesto gioco ingaggiando una sfida di palle corte, che vince denotando qualità di tocco assolutamente non vili. Le stesse qualità la portano sul 6 a 5 con una volée di rovescio da manuale.

 

Andreescu riesce a spingere comunque il set al tie-break, ma ancora la kazaka imperversa con morbide soluzioni che trovano impreparata l’avversaria nello scatto verso la rete: 7-2 finale e dopo un’ora e due minuti il primo parziale è meritatamente vinto da Putintseva.

Meno interessante la seconda frazione. La ventisettenne kazaka sale 4 a 0; le percentuali della prima palla di Andreescu scendono dal 76% al 58% e in tutto il set si conquista solo una palla break, quando la rivale sta servendo sul 5-2. Troppo tardi, in 39 minuti si conclude la partita e l’incontro. La prossima fatica la vedrà opposta alla testa di serie numero sei, Beatriz Haddad Maia.

B. Krejcikova b. [Q] E. G. Ruse 6-1 6-4

La ventisettenne ceca, scesa alla trentesima posizione del ranking dopo l’Australian Open, riparte da una affermazione sicura contro la rumena che la segue di circa 120 posti.

Nel primo set Ruse vince solo quattro punti alla battuta, non arrivando mai ai vantaggi. Krejcikova si distrae solo nel terzo game, quando concede due palle break e la battuta. Non c’è partita e dopo mezzora il set è in archivio.

Il secondo parziale si apre con l’ennesima scacco alla battuta per la venticinquenne di Bucarest, che però reagisce e si riporta in parità nel gioco successivo. Tiene per la prima volta il servizio e, situazione inedita, si trova in vantaggio; proprio l’efficacia con la prima (dal 30% al 70% tra i due set la percentuale di trasformazione) di Ruse spiega l’equilibrio momentaneo, che si spezza con un break al nono gioco a favore della campionessa di Parigi 2021, che chiude al primo matchpoint nel decimo gioco.

Per lei ora la testa di serie numero otto Ljudmila Samsonova, che ha superato in tre set l’americana Liu.

Danilo Gori

Il tabellone completo e aggiornato

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement