Rio 2016, Casa Italia: intervista di Ubaldo a Jury Chechi

Video

Rio 2016, Casa Italia: intervista di Ubaldo a Jury Chechi

Il nostro direttore prosegue il suo viaggio tra i personaggi più rappresentativi dello sport italiano a livello olimpico. Oggi è la volta di Jury Chechi, il “Signore degli anelli” della ginnastica azzurra

Pubblicato

il

 
 
Continua a leggere
Commenti

Flash

Scanagatta: “Tiafoe ha meritato più di Berrettini” [VIDEO]

“Nel fare le previsioni di crescita di un giocatore, bisogna tenere conto anche degli altri”: mette in guardia il direttore Ubaldo Scanagatta

Pubblicato

il

Berrettini sconfitto all’esordio contro Tiafoe a Cincinnati. “Si dirà che Berrettini ha perso tre partite di fila – spiega Ubaldo Scanagatta – Contro Tiafoe non ha mai perso il servizio; forse qualcuno arriccerà un po’ il sopracciglio ma non è affatto giusto. Tiafoe è un buon giocatore. Lui può progredire come noi ci aspettiamo che progediscano i vari Sinner e Musetti. Ieri contro Berrettini ha dimostrato di avere una mano che io non ricordavo; è stato continuo e di talento”.

TABELLONE ATP 1000 CINCINNATI

 

Continua a leggere

ATP

Scanagatta: “Carreno Busta dice che a 31 anni non è mai troppo tardi” [VIDEO]

Il commento del direttore: Carreno Busta come Fabio Fognini: primo Masters 1000 dopo i 30 anni. Dai 2 azzurri di Montreal ai 5 di Cincinnati. Ma brutti sorteggi

Pubblicato

il

Da Orbetello a Montreal 9 anni dopo. “Carreno Busta dice che a 31 anni non è mai troppo tardi”.

CONFERENZA CARRENO BUSTA

TABELLONE ATP 1000 CINCINNATI

 

Continua a leggere

Flash

Scanagatta: “Hurkacz e Carreno Busta, erano alla portata dei nostri. Io sono un po’ deluso…” [VIDEO]

Il direttore Ubaldo Scanagatta commenta l’ATP 1000 di Montreal in vista della finale, con non pochi rimpianti per gli italiani Berrettini e Sinner

Pubblicato

il

Così si è espresso il direttore Ubaldo Scanagatta in vista della finale (qui la preview), tra il polacco e lo spagnolo: “Hurkacz e Carreno Busta, due giocatori che a mio avviso erano alla portata dei nostri. Io sono un po’ deluso… è vero che non si può vincere sempre, e che gli italiani ci hanno dato soddisfazioni in tempi recenti, però quando vedo giocatori come Ruud, Carreno, Hurkacz io mi illudo sempre che i nostri giocatori siano più forti”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement