Indian Wells: Errani vola in finale nel WTA 125K

In semifinale la 30enne tennista romagnola ha sconfitto in due set la teenager statunitense Anisimova. Nella sua seconda finale dopo lo stop per doping affronterà l'ucraina Bondarenko. Nel Challenger corrispondente la finale sarà King-Klizan

Indian Wells: Errani vola in finale nel WTA 125K

Il WTA 125K di Indian Wells sta sempre più segnando il ritorno ad alti livelli di Sara Errani. Nel deserto della California, Sarita ha infatti conquistato la finale, la prima della stagione, la seconda dalla squalifica di due mesi per doping che l’aveva spinta nei bassifondi della classifica. In semifinale, la 30enne tennista romagnola ha sconfitto con il punteggio di 6-4 6-2 in un’ora e mezza di gioco la promettente teenager statunitense Amanda Anisimova. Quest’ultima, campionessa degli US Open Junior la scorsa stagione, si può comunque consolare con la wild card ottenuta per il ben più prestigioso torneo Premier che prenderà il via nei prossimi giorni. In finale Errani sfiderà per il titolo la 31enne ucraina Kateryna Bondarenko, ex Top 30, che si è imposta a sua volta sull’australiana Ajla Tomljanovic per 7-5 6-3. I precedenti tra le due tenniste sono in perfetta parità sul 3 a 3. L’azzurra si è aggiudicata tuttavia l’unico scontro diretto disputato sul cemento, a Hobart, nell’ormai lontano 2010. In caso di vittoria in finale, Errani, attualmente n.114 del ranking ATP, rientrerebbe nelle prime 100 (n.93).

Sugli stessi campi, si sono giocate le semifinali anche dell’evento del circuito ATP Challenger. In quella della parte alta del tabellone il tennista della Barbados Darian King ha sorprendentemente superato in rimonta per 3-6 7-6 6-2 Taylor Fritz, testa di serie n.4 del tabellone e ultimo americano rimasto in gara. Come Anisimova, anche Fritz è tuttavia da giorni sicuro di entrare in tabellone nel torneo di Indian Wells che conta di più. Per King, attualmente n.191 del ranking ATP, si tratta della quarta finale a livello Challenger in carriera. La semifinale della parte bassa del tabellone è invece stata vinta dall’imprevedibile slovacco Martin Klizan, ex Top 30, che si è imposto con l’altalenante score di 6-1 3-6 6-1 sul canadese Vasek Pospisil. Per Klizan si tratta della prima finale dal luglio 2016, quando vinse l’ATP 500 di Amburgo. Non ci sono precedenti tra i due finalisti.

 

CATEGORIE
TAG
Condividi