Il tabellone femminile di Roma: Svitolina con Woz, Vinci-qualificata

Svitolina nel lato di Wozniacki e Karolina Pliskova, mentre nella parte alta la n. 1 del mondo non avrà vita facile. Roberta, al suo torneo d'addio, attende una qualificata

Il tabellone femminile di Roma: Svitolina con Woz, Vinci-qualificata
Elina Svitolina - Roma 2017 (foto Roberto Dell'Olivo)

Il tabellone delle qualificazioni

Il Foro Italico è pronto a ospitare la 75esima edizione degli Internazionali d’Italia, evento che si gioca in modalità combined dal 2011. Nel calendario WTA, il torneo di Roma fa parte della categoria Premier 5, il secondo della stagione dopo quello di Doha, vinto da Petra Kvitova. Sono 900 i punti in palio per la giocatrice che uscirà vincente dalla finale di domenica 20 maggio. Nella passata edizione sollevò le braccia al cielo Elina Svitolina per il secondo Premier 5 consecutivo, trionfatrice in finale contro l’attuale numero uno del mondo Simona Halep in tre set. Il torneo romano è stato tanto apprezzato dalle atlete del Tour da essere votato, al termine della stagione 2017, come miglior Premier 5 dell’anno e ci sono tutte le premesse perché ciò accada anche nel 2018.

 

IL TABELLONE: PARTE ALTA

IL TABELLONE: PARTE BASSA

Ottavi di finale teorici

Halep–Keys
Stephens–Garcia
Muguruza–Barty
Kvitova-Ostapenko
Ka. Pliskova-Kerber
Kasatkina-Svitolina
V.Williams-Vandeweghe
Sevastova-Wozniacki

ANALISI (Antonio Ortu)

La sorte, chiamata in causa sul campo Pietrangeli, ci ha consegnato due sezioni di tabellone piuttosto squilibrate, poiché le favorite della parte alta avranno a che fare con avversarie di discreta caratura sin dai primissimi turni, mentre in basso le teste di serie non hanno, sulla carta, impegni proibitivi in avvio. Partendo dalla cima, Simona Halep, finalista uscente, di sicuro non avrà vita facile nel suo esordio. Affronterà infatti la vincente di un interessantissimo primo turno tra Victoria Azarenka (finalista nel 2013) e l’emergente Naomi Osaka. Negli ottavi di finale potrebbe trovare Madison Keys, che si trova bene sul mattone tritato dell’Urbe, ma dovrà prima guardarsi da Carla Suarez Navarro. Nell’ottavo di finale più in basso, presieduto dalla francese Garcia, compaiono i nomi di due azzurre. Camilla Rosatello, che si è guadnata la wild card attraverso le pre-quali, incrocerà la racchetta con una qualificata, mentre poco più in basso Sara Errani avrà un compito non impossibile, contro l’ungherese Timea Babos, giocatrice tuttavia pericolosa, che Sara è chiamata ad arginare.

Nel secondo quarto della parte alta, sono state sorteggiate due campionesse del Roland Garros, Garbine Muguruza e Jelena Ostapenko, che ancora devono prendersi la scena in questa stagione sul rosso. Nell’ottavo dell’iberica, spicca la sfida tra Gavrilova e Catherine Bellis, ma soprattutto il nome di Maria Sharapova, molto amata dal pubblico di Roma (neanche a dirlo), che scenderà in campo contro Barty. La dea bendata è stata benevola anche con la nostra Francesca Schiavone. La leonessa farà il suo ritorno in campo agli Internazionali contro Dominika Cibulkova, match abbordabile, dato lo stato di forma vulnerabile della slovacca, ma non da sottovalutare, come nel caso di Errani. Nell’ottavo di Ostapenko, c’è da segnare in agenda il match di primo turno tra Petra Kvitova e Johanna Konta, uno tra quelli che promette più scintille.

Nella parte bassa, Caroline Wozniacki (t.d.s. 2) è chiamata al riscatto al Foro Italico dopo alcuni risultati poco degni della sua classifica, pur non avendo mai ottenuto buoni risultati nella Città Eterna. Dal lato della campionessa di Melbourne, è stata sorteggiata la detentrice del titolo e testa di serie numero quattro, Elina Svitolina. Appena sopra la danese, che potrebbe affrontare la wild card Samantha Stosur al debutto, compare per l’ultima volta in un main draw WTA il nome di Robertina Vinci, che affronterà una giocatrice proveniente dalla quali nel suo torneo d’addio. Restando in questo spicchio di tabellone, c’è da segnalare il match di primo turno tra Sevastova e Mladenovic. L’avversaria di Caro sulla carta negli ottavi, Venus Williams, è inserita in un interessante frazione di main draw, da cui potrebbero nascere delle mine vaganti in grado di rompere l’equilibrio nella parte bassa; l’incontro più scoppiettante è quello che vedrà sfidarsi Coco Vandeweghe e Anett Kontaveit.

La vincitrice dell’edizione 2017 si trova nel quarto di finale di una Karolina Pliskova che ha finalmente trovato il feeling giusto con la terra battuta. Svitolina ha il tabellone apparentemente più semplice tra tutte le sue avversarie. Esordirà o con Martic o con Tsurenko, ma negli ottavi di finale dovrà sedare la dirompente Daria Kasatkina. Anche Pliskova è attesa da un avvio soft, prima di poter ritrovarsi faccia a faccia con la rientrante Angie Kerber. La tedesca ha patito un infortunio nel torneo di Stoccarda, che l’ha costretta a saltare il torneo di Madrid. Tornerò in campo contro Ekaterina Makarova, che non le evoca buoni ricordi sul rosso, poiché le impartì una sonora sconfitta al Roland Garros 2017.

INFORMAZIONI SUL TORNEO

  • Tabellone a 56 giocatrici (16 teste di serie, bye per le prime 8)
  • 8 qualificate (da definirsi)
  • 5 wild card: S. Errani, R. Vinci, F. Schiavone, C. Rosatello, S. Stosur
  • Montepremi: $ 3,351,720

COPERTURA TELEVISIVA

SuperTennis, la televisione della della Federazione Italiana Tennis, trasmetterà in diretta e in esclusiva per l’Italia il torneo sul canale 64 del digitale terrestre, sul canale 224 di Sky, su canale 30 di Tivùsat, e in streaming su www.supertennis.tv

CATEGORIE
TAG
Condividi