Wimbledon inaugura il "nuovo" SKY Sport, anche in 4K HDR

Tennis e TV

Wimbledon inaugura il “nuovo” SKY Sport, anche in 4K HDR

Il torneo di tennis più prestioso segna l’avvio della rivoluzione editoriale e tecnologica di SKY Sport: 170 ore di programmazione con 6 campi collegati e i match sul Centrale per la prima volta in Italia trasmessi nel nuovo standard televisivo

Pubblicato

il

Nel luglio 2003 il torneo di Wimbledon segnò la nascita “ufficiosa” di SKY Italia con l’unificazione delle redazioni sportive di Tele+ e Stream. Quindici anni dopo il più prestigioso dei tornei di tennis segna un’altra rivoluzione storica della pay-tv italiana.

Lunedì 2 luglio, giornata inaugurale dei Championships, arriva il primo grande rebranding di SKY Sport dalla sua nascita: gli otto canali principali dell’offerta sportiva cambiano logo, nome e palinsesto per adattarsi al modello già sperimentato dall’azienda nel Regno Unito. Ora la divisione è effettuata su base tematica e non numerica in modo da rendere più chiara la programmazione. Questo porta alla creazione di canali inediti come SKY Sport Golf e SKY Sport NBA interamente dedicati alle singole discipline. Per quanto riguarda “il nostro” tennis, il canale di riferimento diventa il 203, denominato SKY Sport Arena dove troveremo dunque oltre a Wimbledon, anche i Masters 1000 e le ATP Finals di Londra, insieme ad altri sport come rugby, basket internazionale e wrestling. Il canale 202 denominato SKY Sport Football diventa la casa del grande calcio internazionale con le coppe europee e la Premier League inglese. Sky Sport uno (ora scritto in lettere) resta come canale contenitore del meglio dell’offerta sportiva di SKY e sarà utilizzato come “secondo canale” in occasione del terzo Slam dell’anno. Come da tradizione, saranno 6 i campi collegati in contemporanea sulla pay-tv (saranno utilizzato i vecchi canali SKY Calcio, per gli altri 4 feed).

Ma la rivoluzione di SKY non è solo editoriale ma anche tecnologica: se nel 2003 SKY era sinonimo di parabola satellitare, oggi le possibilità di accesso non si limitano più a un solo mezzo trasmissivo. SKY infatti lancia due nuove offerte, una ridotta a prezzo più basso sul digitale terrestre utilizzando l’infrastruttura esistente di Mediaset. E un’altra offerta per chi vuole tutti i vantaggi dell’offerta principale ma non può installare la parabola nel proprio condominio, ovvero la medesima offerta contenutistica ricevibile tramite la linea internet in fibra ottica/VDSL che offrono prestazioni di almeno 30 megabit al secondo in download ma generalmente ben superiori a tale soglia.

 

Per chi non vuole vincoli contrattuali resta disponibile la comoda offerta streaming di NOW TV in abbonamento giornaliero, settimanale o mensile. Non è tutto: gli abbonati via satellite che hanno già aderito a SKY Q, il nuovo rivoluzionario decoder di SKY, potranno seguire i match del Centrale di Wimbledon in qualità 4K HDR, ed è la prima volta che in Italia si potrà vedere un torneo di tennis in tale formato. Il 4K HDR offre una risoluzione più di quattro volte superiore a quella dell’HD di SKY (2160p contro 1080i) e una quantità di colori e sfumature mai viste prima in TV (10 bit per colore contro gli 8 bit tradizionali). Ovviamente è necessario avere un televisore di ultima generazione compatibile con la risoluzione 4K e il nuovo formato HDR denominato HLG (Hybrid Log-Gamma) che offre una gamma dinamica ben superiore a quella standard.

Andiamo a vedere dunque nel dettaglio le grandi novità di SKY Sport e la programmazione per il torneo di Wimbledon dal 2 al 15 luglio.

I nuovi canali via satellite (e fibra ottica) in grassetto i canali nuovi o modificati

200 – sky sport 24 (news)
201 – sky sport uno (il meglio della programmazione, inclusa una partita di Serie A a turno)
202 – sky sport football (il calcio internazionale con Champions League, Europa League, Premier League)
203 – sky sport arena (tennis, rugby, basket internazionale, WWE)
204 – sky sport golf (European Tour, PGA Tour, Majors, Ryder Cup)
205 – sky sport NBA (1.000 ore live con integrazione da NBA TV International)
206 – sky sport F1
207 – sky sport motoGP
208 – sky sport Serie A (pacchetto commerciale Sky Calcio che include 7 partite su 10 a turno di cui 6 in esclusiva assoluta)

La nuova offerta sul digitale terrestre

Per accedere alla nuova offerta SKY sul digitale terrestre è sufficiente una tessera Mediaset Premium in corso di validità (da inserire nel decoder o direttamente nella TV tramite CAM) per poi abbonarsi al link riportato sopra:

in promozione a 19.90€ per i primi 12 mesi (poi 29.90€) fino all’8 luglio

  • 455 Sky TG 24
  • 456 Sky Uno Vetrina
  • 457 Sky Atlantic
  • 458 FOX
  • 459 National Geographic
  • 460 Premium Action
  • 461 Premium Crime
  • 462 Premium Joi
  • 463 Premium Stories
  • 464 Premium Cinema
  • 465 Premium Energy
  • 466 Premium Emotion
  • 467 Premium Comedy
  • 468 Sky Sport
  • 469 Sky Sport 24
  • 470 Sky Sport HD

* a breve sarà possibile aggiungere un’opzione aggiuntiva “SKY Calcio” (15 euro/mese)  per la Serie A (7 partite a turno, fino a 4 in caso di contemporaneità).

L’offerta in streaming OTT di NOW TV

Oltre ai classici abbonamenti di pay-tv, resta la grande opportunità offerta da servizio streaming OTT denominato NOW TV  che tramite il ticket sport (giornaliero, settimanale o mensile) permette di accedere ai medesimi canali sportivi di SKY senza vincoli contrattuali. NOW TV è compatibile con svariati dispositivi: PC/Mac, iPad, Tablet e Smart TV Samsung, PS3, PS4, Xbox One, Xbox 360, NOW TV box.

Prezzi e pacchetti:

L’offerta Sport prevede la possibilità di attivare 3 diversi pacchetti:

  • Pass Giornaliero a €6,99, Pass Settimanale a €10,99 e Ticket Mensile a €29,98.
  • L’attivazione di uno di questi pass/ticket permette agli utenti di avere a disposizione l’intera offerta sportiva di NOW TV, quindi tutti gli eventi sportivi disponibili in quel giorno/settimana/mese
  • L’attivazione dei ticket non prevede la firma di un contratto e può essere disdetta in qualsiasi momento con un click

WIMBLEDON 2018 (Sky Go NOW TV)

Si accende il nuovo Sky Sport Arena (canale 203) e il primo appuntamento in esclusiva sarà con il torneo di tennis più importante al mondo: Wimbledon. Il terzo Slam della stagione sarà come sempre ospitato sui campi dell’All England Lawn Tennis and Croquet Club di Londra, con i match del tabellone principale in programma da lunedì 2 a domenica 15 luglio. I canali di riferimento saranno Sky Sport Arena e Sky Sport Uno (che al 201 ospiterà il meglio dello sport di Sky). A questi si aggiungeranno altri 6 canali, dal 252 al 257, per un totale di oltre 170 ore di programmazione live. E per non perdersi nemmeno un punto, ecco il mosaico interattivo, con i 6 canali dedicati: grazie al tasto verde del telecomando Sky, sarà possibile passare velocemente da un campo all’altro. Inoltre, gli incontri previsti sul Campo Centrale verranno trasmessi anche in 4K HDR per i clienti Sky Q.

Ogni giorno, su Sky Sport Uno e in contemporanea su Sky Sport 24, appuntamento alle 13.30 e alle 22.30 con Studio Wimbledon, condotto da Eleonora Cottarelli, insieme a Filippo Volandri e Flavia Pennetta, con Stefano Meloccaro in collegamento da Londra. E ancora Insider, il riassunto della giornata in circa 15 minuti affidato a Stefano Meloccaro, in onda su Sky Sport Uno a mezzanotte e mezza e nel corso delle edizioni mattutine di Sky Sport 24. Il commento del torneo di Wimbledon sarà affidato a Filippo Volandri, Paolo Bertolucci, Raffaella Reggi, Laura Golarsa, Stefano Pescosolido, Laura Garrone, Marco Crugnola, Gianluca Pozzi, Claudio Mezzadri e Luca Bottazzi. E grazie a Sky Go, sarà possibile seguire Wimbledon anche in mobilità su tablet, smartphone e pc, mentre sul sito skysport.it, risultati in tempo reale, news, highlights, approfondimenti e statistiche. Commenti e aggiornamenti anche sui canali social ufficiali di Sky, con #SkyTennis, e tramite l’app di Sky Sport, compreso il live score delle partite in corso. Questa la squadra Sky Sport che seguirà Wimbledon:

telecronaca: Elena Pero, Luca Boschetto, Pietro Nicolodi, Federico Zancan, Paolo Ciarravano, Lucio Rizzica, Paolo Ghisoni, Stefano Locatelli, Antonio Nucera, Matteo Renzoni e Gaia Brunelli;

commento: Paolo Bertolucci, Filippo Volandri, Flavia Pennetta, Raffella Reggi, Laura Golarsa, Claudio Mezzadri, Laura Garrone, Luca Bottazzi, Stefano Pescosolido, Marco Crugnola e Gianluca Pozzi.

Questa la programmazione Sky del torneo di Wimbledon, in diretta esclusiva e in Alta Definizione

SKY SPORT ARENA (canale 203)

Lunedì 2 luglio
dalle 14 alle 22

Martedì 3 luglio
dalle 14 alle 21

Da mercoledì 4 a sabato 7 luglio
dalle 14 alle 22

Lunedì 9 luglio
dalle 14 alle 20

Martedì 10 luglio
dalle 14 alle 19.45

Mercoledì 11 e giovedì 12 luglio
dalle 14 alle 21

venerdì 13 luglio
dalle 14 alle 19 – semifinali doppio femminile e semifinale doppio misto

Sabato 14 luglio
dalle 15 – finale femminile
dalle 17 – finale doppio maschile
dalle 18.30 – finale doppio femminile

Domenica 15 luglio
dalle 15 – finale maschile
dalle 18.30 – finale doppio misto

SKY SPORT UNO (canale 201)

Da lunedì 2 a sabato 7 luglio
dalle 12.30 alle 21
(Studio Wimbledon alle 13.30 e alle 22.30)

Lunedì 9 luglio
dalle 12.30 alle 21
(Studio Wimbledon alle 13.30 e alle 22.30)

Martedì 10 e mercoledì 11 luglio
dalle 12.30 alle 20
(Studio Wimbledon alle 13.30 e alle 22.30)

Giovedì 12 luglio
dalle 14 alle 19.30 – semifinali femminili e un quarto doppio misto
(Studio Wimbledon alle 13.30 e alle 22.30)

Venerdì 13 luglio
dalle 14 alle 20 – semifinali maschili
(Studio Wimbledon alle 13.30 e alle 22.30)

Sabato 14 luglio
dalle 15 – finale femminile
dalle 18.30 – finale doppio femminile
(Studio Wimbledon alle 14.30 e alle 17)

Domenica 15 luglio
dalle 15 – finale maschile
(Studio Wimbledon alle 14.30 e alle 18.30)

Continua a leggere
Commenti

Flash

Supertennis taglia i costi: via dal satellite ma il futuro (dal 2021) resta comunque incerto

La TV della FIT non trasmette più via satellite, un danno più che altro per chi guardava dall’estero. Ma la situazione dei diritti a partire dal 2021 rimane misteriosa: tutti i contratti sono in scadenza quest’anno

Pubblicato

il

Si poteva immaginare che la crisi causata dalla pandemia da COVID-19 avrebbe infine coinvolto il settore dei media legato al nostro sport. Non sorprende quindi che la prima a pagarne le spese sia la TV in chiaro che trasmette più tennis in Europa.

Supertennis, la TV di proprietà al 100% della FIT tramite la controllata Sportcast srl, dal 1° settembre non trasmette più via satellite e dunque è ricevibile solo tramite digitale terrestre , tramite la tradizionale antenna, al canale N.64 attraverso il Mux TIMB 3 del gruppo Persidera (ch. 48 – 690 Mhz in quasi tutta Italia tranne Sardegna Ch 26 – 514 Mhz; in Liguria, Toscana, Umbria e prov. Viterbo Ch 42 – 642 Mhz ).

La notizia di per sé non dovrebbe fare molta differenza per il pubblico italiano dato che il Mux TIMB 3 garantisce una copertura del 95% del territorio nazionale. E anche gli abbonati SKY che erano solito vedere il canale al canale 224, potrebbero doversi spostare sul canale 5064 (a patto ovviamente che l’antenna terrestre sia collegata al decoder e dopo aver eseguito opportuna ricerca automatica delle emittenti). Il 25 febbraio scorso Supertennis era passato all’Alta Definizione anche sul digitale terrestre (codec MPEG-4 AVC a 1440x1080i di risoluzione con un bitrate video di circa 2 mbps).

 

Supertennis sul satellite rappresentava d’altronde un’anomalia assoluta: era un canale satellitare free to air (in chiaro) e quindi chiunque in Europa avesse la parabola puntata a 13° est (satellite Hotbird) poteva riceverlo senza pagare nulla. Una scelta che di solito non fa molto piacere ai detentori dei diritti sportivi che vengono praticamente sempre venduti con precisi vincoli geografici, a meno che ovviamente non venga pagato un sovrapprezzo importante su tali diritti.

La scelta dunque di spegnere comporta non solo un risparmio in termine di banda satellitare ma anche un possibile risparmio su eventuali acquisizioni future di diritti tennistici.

Ma è proprio qui che scatta l’allarme per il futuro di Supertennis: se si escludono le competizioni a squadre (Coppa Davis e Fed Cup) al momento nessuno dei contratti in essere ci risulta valido oltre la fine di questa stagione. Una stagione che tra l’altro è ormai devastata da cancellazioni a non finire, in ultimo quella dello swing asiatico di ATP/WTA che di solito si gioca nel mese di ottobre.

Ci riferiamo ovviamente ai contratti per:

  • Pacchetto ATP 500
  • Pacchetto ATP 250
  • Pacchetto WTA (tutti i livelli, Slam esclusi)

Che la situazione non fosse proprio florida si era capito anche dall’accordo firmato con SKY iniziato nella primavera del 2019 e poi rinnovato e ampliato ai primi di marzo 2020, sfortunatamente pochi giorni prima che il tennis si fermasse per svariati mesi a causa della pandemia. Come potete rileggere nel comunicato, l’accordo era espressamente limitato alla stagione in corso, senza alcun riferimento al 2021 e oltre.

In attesa di avere ulteriori notizie non ci resta che attendere perché tra un paio di mesi la situazione dovrà essere chiarita. Per capire non solo il futuro di Supertennis ma anche, in generale, quello del tennis in TV nel nostro Paese.

Continua a leggere

Tennis e TV

Lo US Open in diretta esclusiva su Eurosport ed Eurosport Player dal 31 agosto

Barbara Schett e Mats Wilander presenteranno lo US Open in realtà aumentata dallo studio di The Cube. Lo Slam americano in diretta ogni giorno dalle 17: su Eurosport 1 i match di cartello, su Eurosport 2 le partite degli italiani

Pubblicato

il

Torna il tennis, torna il Grand Slam, torna lo US Open ed è una grande esclusiva di Eurosport per due settimane da vivere in diretta sui canali di Discovery. Tutti i giorni LIVE da lunedì 31 agosto fino alla grande finale di domenica 13 settembre l’order of play integrale a partire dalle 17:00. Su Eurosport 1 i match di cartello, su Eurosport 2 una regia dedicata alle partite degli italiani e su Eurosport.it ed Eurosport Player tutti i match per non perdersi nemmeno uno scambio da Flushing Meadows.

Per la prima volta Barbara Schett condurrà Game, Schett and Mats dall’Eurosport Cube di Londra con Mats Wilander e una nuova prospettiva a disposizione delle analisi tecniche di un team di talent internazionali fra cui Justine Henin, John McEnroe e Boris Becker. Grazie all’avanzata tecnologia della realtà aumentata, The Cube permetterà agli spettatori dello US Open di immergersi sui campi di Flushing Meadows per una totale interazione di gioco in costante collegamento con gli esperti di Eurosport.

Roberta Vinci sarà il grande volto di Eurosport al commento dello US Open, torneo di cui è stata indimenticabile finalista nel 2015 dopo aver sconfitto Serena Williams. Roberta commenterà due quarti di finale, una semifinale e la finale del tabellone femminile e sarà Facebook Live da martedì 8 a sabato 12 settembre per l’analisi dei match di Flushing Meadows.

Tutti contro Novak Djokovic a caccia di un titolo Slam più che mai rivelatore dopo molti mesi senza tennis: saranno il 3 volte finalista nei major Dominic Thiem, Daniil Medvedev, che l’anno scorso ha conteso lo US Open a Nadal, e Stefanos Tsitsipas i pretendenti al trono, ma Matteo Berrettini torna a New York un anno dopo la splendida semifinale e in compagnia di Jannik Sinner e Lorenzo Sonego decisi a stupire sui campi di Flushing Meadows. L’attesa è finita: il grande spettacolo degli Slam torna su Eurosport.

Eurosport è disponibile in tv sui canali 210 e 211 di Sky, su DAZN e TIMVISION.

Eurosport Player: prezzo e dispositivi compatibili

Il servizio streaming OTT Eurosport Player è disponibile su svariati dispositivi e con varie soluzioni di pagamento: mensile (il più comodo), annuale in rate mensili e annuale in unica soluzione (il più conveniente). Potete abbonarvi a questo indirizzo: in questo modo sarà possibile guardare tutti i match dello Slam americano. Questo l’elenco dei dispositivi compatibili con le relative app.

Computer Microsoft, Mac – via browser (Chrome versione 51 o successiva, Firefox versione 52 o successiva, Safari versione 10 o successiva)

Tramite app dedicata:

  • iPhone con versione iOS 11.0 e successive  
  • iPad con versione iOS 11.0 e successive
  • iPod Touch con versione iOS 11.0 e successive
  • Telefoni Android con OS 5.0.0 e versioni successive
  • Tablet Android con sistema operativo 5.0.0 e versioni successive
  • Google Chromecast
  • Apple TV/tvOS versione 12.2 e successive 
  • Apple AirPlay
  • TV Samsung con sistema operativo Tizen solo 3.0+
  • nVidia Shield TV e Smart TV con sistema operativo Android TV 6+
  • Console (Xbox One e PS4)
  • Amazon Fire TV e Amazon Fire TV Stick

Continua a leggere

Tennis e TV

SKY-Supertennis, accordo ancora più ampio: differita di tre 1000 e Finals in chiaro

Sulla TV della FIT un match al giorno in differita di Indian Wells, Montecarlo, Parigi-Bercy e le Finals di Londra. Su SKY Sport cinque ATP 500 e sei ATP 250

Pubblicato

il

Sky Italia e Sportcast, la società controllata dalla FIT che gestisce il canale Tv SuperTennis, proseguono la collaborazione avviata la scorsa primavera e ampliano la loro reciproca offerta per il 2020. In aggiunta a quanto già stabilito con l’accordo precedente, Sky Italia nel 2020 avrà anche i diritti di trasmissione in diretta simulcast dei seguenti tornei:

• ATP 250 a Marsiglia (dal 17 al 23 febbraio) – già giocato
• ATP 250 a Stoccarda (dall’8 al 14 giugno)
• ATP 250 a San Pietroburgo (dal 21 al 27 settembre)

Questi tre tornei si aggiungono agli altri tornei già previsti dal contratto, fra cui, quest’anno, sono stati selezionati per la trasmissione in diretta:

• ATP 500 ad Acapulco (dal 24 febbraio al 1°marzo) – già giocato
• ATP 500 ad Amburgo (dal 13 al 19 luglio), in simulcast
ATP 250 a Buenos Aires (dal 10 al 16 febbraio), in simulcast – già giocato
ATP 250 a Budapest (dal 20 al 26 aprile), in simulcast
• ATP 250 a Monaco di Baviera (dal 27 aprile al 3 maggio), in simulcast

Confermati su Sky per il 2020 anche i tornei già trasmessi nel 2019

• ATP 500 a Queen’s (dal 15 al 21 giugno)
• ATP 500 a Tokyo (dal 5 all’11 ottobre)
• ATP 500 a Vienna (dal 26 ottobre al 1° novembre)
più la trasmissione in simulcast di 2 QF, 2 SF e della finale del WTA Premier 5 a Roma

In virtù dei nuovi accordi, nel 2020 SuperTennis avrà i diritti di trasmissione in differita di un match al giorno a scelta dei seguenti tornei:

ATP MASTERS 1000 a Indian Wells (dall’11 al 22 marzo)
ATP MASTERS 1000 a Montecarlo (dal 13 al 19 aprile)
ATP MASTERS 1000 a Parigi (dal 2 all’8 novembre)
NITTO ATP FINALS a Londra (dal 15 al 22 novembre)

E SuperTennis trasmetterà anche quest’anno:

• il torneo di qualificazione di Wimbledon in diretta esclusiva (dal 24 al 28 giugno)
• il torneo juniores di Wimbledon in diretta esclusiva (dal 29 giugno al 12 luglio)
• una differita serale (della durata non superiore a 90 minuti) di un match di singolare di Wimbledon, disputatosi nel corso della giornata
• la differita integrale delle finali di doppio di Wimbledon
• il torneo di doppio delle NITTO ATP Finals, in simulcast
• 2 QF, 2 SF e finale del torneo ATP Masters 1000 a Roma, in simulcast (dall’11 al 17 maggio)

Perrelli: “Su Sky sempre più tennis in diretta” “È un’ottima notizia per i tanti appassionati che seguono il tennis su Sky Sport- spiega Marzio Perrelli, Executive Vice President Sky Sport-e siamo felici di continuare a collaborare con la Federazione Italiana Tennis nella diffusione di questo sport, grazie al racconto che facciamo sui nostri canali. Su Sky una programmazione sempre più ricca e tantissime ore di tennis in diretta, con Wimbledon, tutti gli ATP Masters 1000, le Nitto ATP Finals, i nuovi tornei ATP 500 e 250, oltre ai tre Slam in onda su Eurosport, sulla piattaforma Sky, e naturalmente agli appuntamenti di SuperTennis. Una stagione appassionante che speriamo possa regalare grandi risultati sportivi anche nel 2020, dopo quelli ottenuti dal tennis italiano nel 2019”.

Baccini: “Felici di portare i nostri spettatori nel cuore delle ATP Finals” “Grazie all’accordo con gli amici di Sky Italia – le parole di Giancarlo Baccini, presidente di Sportcast – dopo aver permesso a tutti gli appassionati di poter godere di un’ampia finestra in chiaro sul torneo di Wimbledon, SuperTennis potrà offrire agli italiani eguale possibilità durante alcuni dei più prestigiosi tornei che, oltre a Roma, fanno parte del circuito Masters 1000. In particolare, Montecarlo che, l’anno scorso, ha visto la vittoria del nostro Fabio Fognini. Siamo inoltre particolarmente felici di poter portare i nostri spettatori nel cuore delle ATP Finals, che vivranno quest’anno la loro ultima edizione a Londra prima di trasferirsi a Torino. Uno strumento eccezionale per promuovere quello che sarà, per il tennis italiano, un evento di portata storica”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement