L’Italia comincia bene la settimana: Seppi passa, Giorgi si qualifica

Andreas, fermo da Wimbledon, torna in campo a Winston-Salem e batte Sousa. Nello stesso torneo non ci sarà Lorenzi, campione a Cordenons. Giorgi batte Stosur e va nel main draw di New Haven

L’Italia comincia bene la settimana: Seppi passa, Giorgi si qualifica
Andreas Seppi - Budapest 2018 (via Facebook, @huntennis)

Non un cattivo modo di cominciare la settimana, quello scelto da Andreas Seppi e Camila Giorgi. Il tennista altoatesino, che ha saltato l’inizio della stagione su cemento per i soliti fastidi all’anca, è tornato in campo a Winston-Salem e ha subito colto una vittoria contro il portoghese Joao Sousa. 7-5 6-4 il punteggio finale a favore di Andreas, che non disputava un incontro dall’onorevole sconfitta al secondo turno di Wimbledon contro Anderson. Il suo torneo proseguirà contro Nicolas Jarry. Camila invece, impegnata nelle qualificazioni del Premier di New Haven, dopo aver approfittato del ritiro di Ellen Perez al secondo turno si è guadagnata il tabellone principale battendo 7-5 6-3 Sam Stosur, vecchia leonessa del circuito femminile ormai in fase di remissione. Al primo turno troverà l’altra qualificata Ana Bogdan.

WINSTON-SALEM – L’incontro di Seppi è piuttosto lineare sino al 5-4, quando l’italiano è costretto a salvare due set point. Vi riesce con successo e si scuote, ottenendo nel game successivo il break che varrà la conquista del primo parziale. Nel secondo set Andreas breakka subito nel terzo game e, registrato il servizio, non concederà altre occasioni di rientrare nel match a Sousa che dovrà accontentarsi di arrivare a 40 una sola volta. Oltre alla vittoria di Andreas si sono disputati anche altri quattro incontri di tabellone principale, tutti conclusi in due set. Gli spagnoli Carballes Baena e Garcia-Lopez hanno superato con meno rischi del previsto le prove Pella e Baghdatis; qualche grana in più per Garcia-Lopez, costretto al tie-break dal cipriota nel primo set ma in controllo non appena portata a casa la prima frazione. Subito fuori Benoit Paire per mano del tedesco Struff, mentre continua il buon momento di Medvedev che si libera di Basic con un doppio 6-4.

 

Il torneo è costretto a ritmi serrati poiché la finale si disputerà sabato 25 agosto, per lasciare tempo e modo a chi arriverà in fondo – qualora ne abbia diritto – di raggiungere New York (circa 750 km di distanza in linea d’aria). Oggi di disputeranno quindi ben 14 incontri, tra la serata e la notte italiana. Saranno impegnati tutti e tre gli italiani presenti in tabellone, diminuiti di una unità dopo il ritiro di Paolo Lorenzi che ha vinto il challenger friulano di Cordenons, appena due settimane dopo il successo a Sopot. Attorno alle 23 scenderà in campo Matteo Berrettini contro Julien Benneteau, mentre dopo la mezzanotte è previsto l’esordio di Marco Cecchinato – bye al primo turno – contro Struff. Secondo impegno immediato anche per Seppi, che come detto affronterà Jarry; lui e Cecchinato potrebbero incrociarsi al turno successivo. Nella notte in campo anche il coreano Chung.

Il tabellone completo di Winston-Salem
L’ordine di gioco di lunedì 20 agosto

NEW HAVEN – Al momento è Camila Giorgi l’unica freccia all’arco del tennis femminile italiano. Dopo la discreta prova di Cincinnati, dove è stata sconfitta al secondo turno da Keys dopo aver ri-battuto Sevastova, la marchigiana ha superato le qualificazioni a New Haven battendo Stosur al turno decisivo (l’australiana è stata poi ripescata come lucky loser in virtù del forfait di Barty). Esordirà oggi pomeriggio, attorno alle 18, contro Ana Bogdan. L’italiana sarebbe in orbita Halep, ma nonostante non sia ancora arrivata la notizia del forfait appare molto complicato la n.1 del mondo possa scegliere di scendere in campo dopo la finale di Cincinnati conclusa solo da poche ore.

Al momento figura ancora in tabellone anche Kiki Bertens, la vincitrice del Western&Southern Open. L’olandese dovrebbe esordire contro Kontaveit – il suo incontro non è stato programmato oggi – ma anche in questo caso sembra che la notizia della sua rinuncia possa essere solo questione di ore. Pare invece aver scelto la via dello stakanovismo Petra Kvitova, semifinalista a Mason, che attorno all’1 di notte italiana affronterà Radwanska in chiusura di programma sul campo centrale. Programma, peraltro, di grande livello in questa seconda giornata di incontri: l’altra semifinalista di Cincinnati, Aryna Sabalenka, sfiderà Stosur mentre sul centrale i primi due match saranno Siegemund-Konta e Pliskova-Makarova. Sul grandstand, in apertura, spazio a Sasnovich-Mladenovic.

Sono invece quattro gli incontri di tabellone principale già disputati. Vandeweghe si è ritirata sul punteggio di un set pari (e avanti 3-2 nel terzo) contro Rybarikova, mentre Goerges e Gavrilova hanno sconfitto senza troppi problemi Cibulkova e Begu. Qualche fatica in più per Suarez Navarro, in decisa ripresa rispetto a inizio stagione, che ha battuto contro pronostico la ceca Strycova. Affronterà al prossimo turno la vincente di Siegemund-Konta.

Il tabellone completo di New Haven
L’ordine di gioco di lunedì 20 agosto

CATEGORIE
TAG
Condividi