Convocazioni Coppa Davis: Nadal ci sarà contro la Francia

Flash

Convocazioni Coppa Davis: Nadal ci sarà contro la Francia

Il maiorchino giocherà a Lille. Cilic e Coric attendono gli USA a Zara. Andy Murray non scenderà in campo per i playoff, mentre Lleyton Hewitt si “autoconvoca” ancora

Pubblicato

il

Tra dieci giorni si giocheranno le ultime semifinali della “vecchia” Coppa Davis. A sfidarsi per portare a casa l’ultima edizione nel formato concepito da Dwight F. Davis nel 118 anni fa, saranno Francia, Spagna, Croazia e Stati Uniti. Per le Furie Rosse c’è una buonissima notizia: a Lille sarà infatti presente Rafael Nadal, che sarà assistito da Pablo Carreno Busta, Roberto Bautista Agut, Feliciano Lopez e Marcel Granollers (quest’ultimi molto probabilmente costituiranno la coppia che disputerà il doppio). La Francia cercherà di opporsi con Benoit Paire, Lucas Pouille, Nicolas Mahut, Richard Gasquet e Julien Benneteau. La Croazia, che ospiterà a Zara gli Stati Uniti, si affida a Marin Cilic, Borna Coric, Franko Skugor, Mate Pavic e Ivan Dodig. Ancora sconosciute le scelte degli USA.

Nello stesso fine settimana si giocheranno anche i playoff per il world group. Sedici le squadre impegnate, tra cui spiccano Argentina e Gran Bretagna. Andy Murray però non sarà della partita. Lo scozzese ha infatti annunciato con un post su Instagram che non parteciperà al tie (che tra l’altro si giocherà a Glasgow).

WORLD GROUP, SEMIFINALI

 

FRANCIA VS SPAGNA
Venue: Stade Pierre Mauroy, Lille, FRA (Hard indoor)

Spagna

Rafael Nadal
Pablo Carreno Busta
Roberto Bautista Agut
Feliciano Lopez
Marcel Granollers

Francia

Benoit Paire
Lucas Pouille
Nicolas Mahut
Richard Gasquet
Julien Benneteau

CROAZIA vs USA 
Venue: Sportski centar Visnjik, Zara, CRO (clay outdoor)

Croazia

Marin Cilic
Borna Coric
Franko Skugor
Mate Pavic
Ivan Dodig

USA

Sam Querrey
Steve Johnson
Jack Sock
Francis Tiafoe
Mike Bryan

WORLD GROUP, PLAYOFF

ARGENTINA VS COLOMBIA

Argentina

Diego Schwartzman
Guido Pella
Horacio Zeballos
Maximo Gonzalez

Colombia

Daniel Elahi Galan
Santiago Giraldo
Nicolas Mejia
Robert Farah
Juan Sebastian Cabal

GRAN BRETAGNA VS UZBEKISTAN

Gran Bretagna

Cameron Norrie
Dan Evans
Jay Clarke
Jaime Murray
Dominic Inglot

Uzbekistan

Denis Istomin
Jurabek Karimov
Khumoyun Sultanov
Sanjar Fayziev
Farrukh Dustov

AUSTRIA VS AUSTRALIA

Austria

Dominic THiem
Dennis Novak
Gerald Melzer
Oliver Marach
Jurgen Melzer

Australia

Alex De Minaur
John Millman
Jordan Thompson
John Peers
Lleyton Hewitt

SVIZZERA VS SVEZIA

Svizzera

Henri Laaksonen
Marc-Andrea Huesler
Jakub Paul
Antoine Bellier
Luca Margaroli

Svezia

Markus Erikkson
Filip Bergevi
Jonathan Mridha
Andre Goransson
Robert Lindstedt

SERBIA VS INDIA

Serbia 

Filip Krajinovic
Dusan Jajovic
Laslo Djere
Nikola Milojevic
Pedja Krstin

India

Yuki Bhambri
Rankumar Ramanathan
Prajnesh Gunneswaran
Rohan Bopanna
Divij Sharan

CANADA VS PAESI BASSI

Canada

Milos Raonic
Denis Shapovalov
Vasek Pospisil
Felix Auger-Aliassime
Daniel Nestor

Paesi Bassi

Robin Haase
Thiemo de Bakker
Scott Griekspoor
Jean-Julien Rojer
Matwe Middelkoop

UNGHERIA VS REPUBBLICA CECA

Ungheria

Attila Balazs
Mate Valkusz
Zsombor Piros
Gabor Borsos

Repubblica Ceca

Jiri Vesely
Lukas Rosol
Adam Pavlasek
Roman Jebavy

GIAPPONE VS BOSNIA-ERZEGOVINA

Giappone

Taro Daniel
Yoshihito Nishioka
Yosuke Watanuki
Yasutaka Uchiyama
Ben McLachlan

Bosnia-Erzegovina

Mirza Basic
Tomislav Brkic (capitano giocatore)
Nerman Fatic
Darko Bojanovic

Continua a leggere
Commenti

Flash

WTA Lexington: Gauff supera Sabalenka, attesa per il ‘derby’ Williams

Prosegue la marcia della sedicenne Cori “Coco” Gauff che sconfigge la testa di serie n.2 Aryna Sabalenka. Giovedì sera 31° “Sister Act” tra Venus e Serena Williams

Pubblicato

il

Coco Gauff a Lexington 2020 (foto Wilson/TSOpen)

Prosegue a Lexington, in Kentucky, Il Top Seed Open, primo torneo WTA sul suolo statunitense dopo l’interruzione per la pandemia. Nella giornata di mercoledì dedicata al secondo turno della parte bassa del tabellone, l’incontro di cartello ha visto di fronte la testa di serie n.2 Aryna Sabalenka (n.11 WTA) e la sedicenne statunitense Coco Gauff (n. 53 WTA).

La partita non ha regalato gran tennis, con le due protagoniste che hanno commesso molti errori gratuiti, inclusi ben 24 doppi falli. Il primo parziale è stata una vera altalena di punteggio, passando dal 2-1 Sabalenka al 5-2 Gauff, per poi vedere la bielorussa andare a servire per il set sul 6-5 ma finire per cedere il parziale al tie-break per 7 punti a 4 dopo aver sprecato lo sprecabile all’inizio del “gioco decisivo” finendo subito sotto per 0-5. Dopo una lunga sosta fisiologica, Sabalenka è tornata in campo più centrata riuscendo a sfruttare un calo della teenager della Florida che ha lasciato scappare l’avversaria sul 5-2 nel secondo set, terminato con uno scambio di break che ha siglato il punteggio sul 6-4.

Dopo ben quattro break nei primi sei giochi del parziale conclusivo, Gauff ha effettuato l’allungo decisivo quando, dopo aver fallito l’ennesima palla break al settimo gioco, ha chiuso il match con un parziale di 12 a 3.

 

Sicuramente non ho giocato il mio miglior tennis oggi – ha spiegato Gauff al termine della battaglia – d’altronde è impossibile giocare il proprio miglior tennis per quasi tre ore: quando si gioca al meglio si tende a finire prima. Tuttavia non sono insoddisfatta del mio gioco, sono contenta di essere rimasta concentrata nei punti importanti. Ho giocato solo poche partite, non sono preoccupata per il mio livello di gioco, che è sicuramente molto meglio del livello degli allenamenti della settimana scorsa”.

Al prossimo turno Gauff si troverà di fronte la testa di serie n.8 Ons Jabeur (n. 39 WTA) che ha battuto al secondo turno la qualificata Olga Govortsova. “Sarà un match completamente diverso rispetto a quello di oggi – ha spiegato Gauff – lei è una giocatrice che sa variare molto bene i colpi, usa molto lo slice, sarà una partita difficile”.

Negli altri incontri vittorie per la ceca Bouzkova su Blinkova e dell’americana Brady sulla polacca Linette.

Grande attesa per la trentunesima sfida tra le sorelle Williams in programma giovedì non prima delle 12.30 locali, le 18.30 in Italia. I precedenti vedono in vantaggio Serena per 18 vittorie contro 12, con l’ultimo incontro tra le due che risale allo US Open 2018 nel quale Venus è riuscita a racimolare appena tre games.

Tutti i risultati

[8] O. Jabeur b. [Q] O. Govortsova 3-6 6-2 6-4
M. Bouzkova b. A. Blinkova 6-4 6-2
C. Gauff b. [2] A. Sabalenka 7-6(4) 4-6 6-4
J. Brady b. [6] M. Linette 6-2 6-3

Il programma di giovedì 13 agosto

Centre Court, ore 11 (le 17 in Italia)
J. Teichmann v [5] Y. Putintseva
Non prima delle 12.30 (le 18.30 in Italia)
[1] S. Williams v V. Williams
Non prima delle 14 (le 20 in Italia)
C. Bellis v J. Pegula
[WC] S. Rogers v [Q] L. Fernandez

Continua a leggere

Flash

Serie A1 femminile: Lucca scuce lo scudetto a Prato, a Todi finisce 3-0

Il derby Toscano assegna il titolo 2020: Il CT Lucca vince tutti i singolari e conquista il titolo nella città umbra. Vittorie di Tatiana e Jessica Pieri, in mezzo quella di Bianca Turati

Pubblicato

il

Finali Scudetto Serie A1 Femminile Todi 12 Agosto 2020 TC Lucca Foto Giampiero Sposito

La finale della Serie A1 BMW femminile ha incoronato il Circolo Tennis Lucca, che dopo due semifinali consecutive, stavolta può festeggiare il primo scudetto. Il team capitanato da Ivano Pieri si è imposto per 3-0 sul Tennis Club Prato, alla settima finale in otto anni (sei scudetti).

UN MATCH POI SALVATO – Nel match che ha aperto la finale/scudetto, quello tra le numero 3 dei rispettivi team, primo punto per Lucca grazie a Tatiana Pieri che ha battuto in rimonta per 26 76(4) 15-13, in due ore e 19 minuti, Lucrezia Stefanini dopo averle annullato anche un match-point.

Primo set dominato dalla 22enne di Carmignano che ha avuto qualche difficoltà solo al momento di chiuderlo mentre la 21enne lucchese ha pagato la bassa percentuale con la seconda di servizio. Più equilibrio in avvio di seconda frazione: nel terzo gioco un doppio fallo ed un rovescio di Stefanini mandano per la prima volta in vantaggio la Pieri (2-1) ma per poco (2-2). Ancora break Lucca (3-2) e contro-break Prato (3-3) con Stefanini che infila tre giochi consecutivi e sale 5-3. Al momento di chiudere però la portacolori di Prato cede ancora la battuta e Lucca torna in corsa (5-5). In una fase di partita caratterizzata da diversi errori da entrambe le parti addirittura Pieri prende un break di vantaggio ma a decidere è il tie-break che Lucca si aggiudica per 7 punti a 4. Nel super tie-break decisivo Stefanini sale 4-1, 8-5 e sul 10-9 si procura una chance per chiudere ma Pieri si salva e poi si impone per 15-13 al quinto match-point.

 

“E’ stato un match incredibile, sono felicissima. Non so nemmeno quanti match-point ho avuto… – detto la Pieri -. Nel primo set giocavo un po’ corto: poi dal secondo in poi ho giocato sempre meglio e lei ha iniziato a sbagliare qualcosa in più. Per Lucca era importante partire bene. Questa Serie A è stata importantissima per riprendere confidenza con il tennis agonistico dopo il lockdown””.

ALTRO SUPER TIE-BREAK – Quindi Bianca Turati ha ribaltato il pronostico superando 57 64 10-7, dopo oltre due ore e mezza di lotta, la slovacca Kristina Kucova nel match tra le numero 2.

Prima un improvviso scroscio di pioggia, poi il vento forte: condizioni di gioco tutt’altro che facili. Break in avvio per Turati ma subito contro-break per Kucova, quest’anno imbattuta in campionato. La 23enne di Como gioca due metri dietro la riga di fondo: la 30enne di Bratislava con i piedi ben piantati in campo. Nell’ottavo game la slovacca di Prato centra il break (5-3) ma in quello successivo sciupa tutto cedendo la battuta a zero con un doppio fallo finale. Nel decimo gioco Turati salva un set-point al termine di uno scambio infinito e poi è 5 pari, ma due game più tardi con uno smash piazzato Kucova sigla il 7-5. Il secondo set inizia sulla falsariga del primo. Nel quarto gioco la slovacca non sfrutta la chance per allungare 3-1 e poi inizia a complicarsi la vita nei turni di servizio innervosendosi e permettendo alla Turati di prendere per tre volte un break di vantaggio (3-2 e 4-3 e 5-4): e la comasca al decimo gioco finalmente pareggia il conto dei set (6-4). A decidere ancora una volta è un combattutissimo super tie-break: la Turati prende tutto e allunga sull’8-4, Kukova prova a recuperare (8-7) ma Bianca chiude per 10 punti a 7 regalando il doppio vantaggio a Lucca.

“Non ci posso credere”, le prime parole di Turati. “Siamo tutte ragazze che lottano su ogni punto…. Dopo il primo st il capitano mi ha detto che dovevo cambiare il modo di servire…. Potevamo essere 2-0 sotto ed invece siamo in vantaggio: ora speriamo che Jessica Pieri completi l’opera”.

IL TRIONFO DI JESSICA – Nella sfida tra le numero 1 ancora una sorpresa con la vittoria di Jessica Pieri che ha regolato per 61 64, in poco meno di un’ora ed un quarto di gioco, Martina Trevisan, non in grandissima giornata.

Partenza bruciante della 23enne di Bagni di Lucca che vola 4-0 giocando un tennis da favola: la 26enne fiorentina, irriconoscibile soprattutto col diritto, prova in qualche modo a contenere la sua avversaria che gioca profondo e sbaglia poco, ma Jessica Pieri con il terzo break archivia il parziale (6-1). Nel secondo set la reazione della Trevisan si concretizza in un break – il primo dell’incontro – al terzo gioco che Pieri però si riprende immediatamente (2-2). Di nuovo break Prato e contro-break Lucca per due volte (4-4). Nel nono game la Pieri tiene finalmente un turno di servizio (da segnalare un pallonetto millimetrico e un gran passante) e poi con il terzo game di fila brekka ancora Trevisan e regala lo scudetto a Lucca.

“Non me l’aspettavo – ammette Jessica Pieri – entrare in campo sul 2-0 è stato un bel vantaggio e sono davvero felicissima. In una stagione complicata dal coronavirus ci godiamo questo successo. Stare fuori dal campo per mesi e mesi non è stato facile per noi che siamo abituate a viaggiare tutto l’anno”.

Finale Serie A1 BMW femminile 2020
TC Prato – CT Lucca 0-3
T. Pieri (L) b. Stefanini (P) 2-6 7-6(4) 15-13
Turati (L) b. Kucova (P) 5-7 6-4 10-7
J. Pieri (L) b. Trevisan (P) 6-1 6-4

Continua a leggere

Flash

La Federazione austriaca cancella il torneo 125K di Pörtschach

Il torneo in Carinzia previsto dal 31 agosto non si giocherà. Resta il 125K di Praga per le giocatrici che non saranno a Flushing Meadows

Pubblicato

il

Non c’è pace per il calendario del tennis estivo. Dopo i recenti problemi dello US Open e del Roland Garros, cade un altro evento dell’estate WTA, il torneo di Pörtschach in Austria in programma dal 31 agosto. La federazione tennistica austriaca e il governo hanno cancellato il torneo della Carinzia, già sede di un torneo ATP dal 2006 al 2008, a causa delle problematiche legate al Coronavirus. Curiosamente proprio ieri la WTA aveva annunciato ufficialmente l’evento sul proprio sito, contribuendo a rendere ancora più sfortunata la storia di questo torneo.

Il torneo austriaco, di categoria 125k, era programmato in contemporanea con il torneo di Praga. Entrambi avevano lo stesso fine, dare un torneo a quei giocatori che non avrebbero potuto partecipare agli US Open o per rinuncia o per l’assenza di qualificazioni. Non stupisce quindi che la USTA sia stata il principale sovvenzionatore dei due tornei, di cui però da oggi resterà solo Praga, previsto sempre dal 31 agosto.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement