Hiroshima al via con un ritiro: la schiena di Putintseva va KO

Scattano i tornei WTA International di Hiroshima e Quebec City. In Giappone la terza testa di serie costretta al ritiro contro Schmiedlova. In Canada fuori Niculescu (tds 4)

Hiroshima al via con un ritiro: la schiena di Putintseva va KO

WTA INTERNATIONAL HIROSHIMA

È l’incontro di primo turno tra Yulia Putintseva e Anna Karolina Schmiedlova ad inaugurare la decima edizione del “Hana-cupid Japan Women’s Open”, spostatosi quest’anno da Tokyo ad Hiroshima. La partita dura appena 46 minuti: dopo il 6-2 subito nel primo parziale, la testa di serie numero 3 Putintseva è infatti costretta al ritiro a causa di un infortunio alla schiena. Schmiedlova (che non aveva mai superato Putintseva nei due precedenti confronti diretti) accede dunque al secondo turno, dove ad attenderla troverà la svizzera Viktorija Golubic, vincitrice in rimonta (0-6 6-3 7-6) contro la wild card giapponese Misaki Doi. Altra wild card casalinga ad abbandonare subito il torneo è Miyu Kato, battuta dalla cinese Lin Zhu, che al secondo turno se la vedrà con Ajla Tomljanovic. La giocatrice australiana, quinta favorita del seeding, ha superato all’esordio la francese Fiona Ferro, in un match caratterizzato dai break (ben 7 nel primo set) e dalle difficili condizioni climatiche: “C’era vento ed era freddo – anche Schmiedlova ha dichiarato: “Mi sono preparata come meglio ho potuto, ma ha piovuto per tre giorni consecutivi e non è stato semplice”ma penso di aver giocato un buon match dall’inizio alla fine. Il campo centrale mi piace, è intimo. Riesci davvero a sentire la presenza del pubblico“. Negli altri due incontri conclusi nella prima giornata, vittoria in due set per la settima favorita del seeding Saisai Zheng contro Alison Riske e per la thailandese Luksika Kumkhum contro la cinese Yingying Duan.

Risultati:

 

A.K. Schmiedlova b. [3] Y. Putintseva 6-2 rit.
V. Golubic b. [WC] M. Doi 0-6 6-3 7-6(1)
[7] S. Zheng b. A. Riske 7-5 6-4
L. Kumkhum b. Y.Y. Duan 5-7 6-2 6-2
[5] A. Tomljanovic b. F. Ferro 6-4 6-1
L. Zhu b. [WC] M. Kato 7-6(3) 6-2

Il tabellone completo


WTA INTERNATIONAL QUEBEC CITY

Prima giornata del tabellone principale dell’International canadese, giunto alla venticinquesima edizione e che annovera nell’albo d’oro campionesse Slam come Maria Sharapova, Jen Capriati, Lindsey Davenport e Marion Bartoli. Subito eliminata la prima testa di serie a scendere in campo: Monica Niculescu, quarta favorita, ha ceduto in due set a Heather Watson. La partita è durata quasi due ore e mezza ed è stata più combattuta di quanto lasci trapelare il punteggio: la rumena è riuscita a convertire solo una delle quindici palle break avute a disposizione, l’inglese ha fatto poco meglio con tre vinte su quattordici giocate. Per Watson è la prima vittoria in tre confronti diretti contro Niculescu. Stessa durata, ma conclusione con un tiebreak nel terzo set, per la partita tra Christina McHale e Dayana Yastremska, diciottenne ucraina, mattatrice del circuito ITF e da poco entrata nelle 100. L’americana, ceduto il primo set 6-2, è salita in cattedra nel secondo, andando in vantaggio 5-0 e chiudendo per 6-2. Nel terzo set l’ucraina ha avuto l’occasione di servire per l’incontro sul 5-4 in suo favore, ma ha sprecato l’opportunità con un doppio fallo sulla palla break per McHale, che ha poi prevalso nel tiebreak finale. Avanza anche un’altra americana, Madison Brengle, vittoriosa in tre set sulla connazionale Victoria Duval. Vittorie in due set per le altre due teste di serie impegnate in giornata: la 8 Parmentier ha superato per 7-5 6-3 la 21enne russa Kudermetova (secondo turno contro McHale), mentre la 3 Monica Puig ha lasciato cinque giochi alla brasiliana Haddad Maia e al prossimo turno sfiderà Madison Brengle.

Risultati:

H. Watson b. [4] M. Niculescu 7-5 6-3
M. Brengle b. [Q] V. Duval 6-4 6-7(2) 6-4
C. McHale b. D. Yastremska 2-6 6-2 7-6(1)
[8] P. Parmentier b. V. Kudermetova 7-5 6-3
[3] M. Puig b. B. Haddad Maia 6-2 6-3
[WC] L. Fernandez b. [Q] G. Dabrowski 6-3 7-5

Il tabellone completo

CATEGORIE
TAG
Condividi