Toccata e fuga per Kvitova e Svitolina: subito fuori a Pechino

Due sorprese nella prima giornata del WTA Premier Mandatory. La quinta e la sesta testa di serie eliminate da Gavrilova e Krunic

Toccata e fuga per Kvitova e Svitolina: subito fuori a Pechino

Comincia a Pechino l’ultimo Premier Mandatory della stagione WTA e per cercare di sfoltire sin da subito l’affollatissimo tabellone principale (che non prevede bye per nessuna testa di serie) si disputano in contemporanea sia le qualificazioni che i primi turni, e le sorprese non mancano in nessuno dei due casi. Tra le qualificate i nomi di maggior rilievo sono quelli di Ajla Tomljanovic e Katerina Siniakova che ottengono rispettivamente una sconfitta e una vittoria. L’australiana numero 44 del mondo ha perso in tre set dall’ucraina Yastremska mentre la 22enne ceca ha battuto senza problemi la statunitense Pera. Un’altro nome che fa sempre piacere leggere a questi livelli è quello di Andrea Petkovic, la quale vanta una finale in questo torneo persa nel 2011 da Radwanska. La tedesca ha superato dopo una battaglia durata più di due ore la spagnola Sorribes Tormo.

KVITOVA E SVITOLINA SALUTANO PECHINO – La WTA riesce sempre a stupire e con una manciata di primi turni giocati si registrano già due upset clamorosi. La sconfitta odierna più inaspettata è quella subita da Petra Kvitova, una tennista che si è sempre trovata a suo agio nei tornei asiatici di fine stagione – come ha più volte ammesso lei stessa – ma oggi ha incontrato quella che ormai può essere considerata la sua bestia nera: Daria Gavrilova. Quest’ultima infatti ha battuto la ceca per la terza volta in carriera su cinque sfide e con nessun’altra top10 ha un record così positivo. Kvitova ha mantenuto per tutto il match il suo classico gioco aggressivo ma le cose semplicemente non hanno mai girato per il verso giusto, persino quando nel finale l’australiana ha iniziato ad alzare la traiettoria della palla, quasi cercando di dare delle chance alla sua avversaria per rientrare in carreggiata, ma i colpi continuavano a non essere pungenti. Inoltre la prestazione impeccabile della numero 33 del mondo alla battuta (81% di prime palle in campo e 6/7 palle break salvate) le ha permesso di chiudere 6-2 6-1. Gavrilova adesso attende la vincente di Duan-Cibulkova mentre Petra, per sapere se andrà o meno al Masters di Singapore, dovrà attendere i risultati di alcune sue colleghe. 

 

A lasciare Pechino anzitempo è anche Elina Svitolina che perde per la prima volta in carriera dalla serba Aleksandra Krunic dopo aver sciupato un vantaggio di 6-0 4-1. In maniera alquanto inspiegabile Elina si è lasciata andare sul più bello e la numero 63 del mondo è riuscita a risalire grazie al suo gioco rapido e anticipato che ha iniziato a mettere fuori tempo l’ucraina la quale, nonostante la sua mobilità di gambe, si è trovata spesso in ritardo nel colpire. Il set decisivo è stato un continuo ribaltamento di fronti con la numero 6 del mondo visibilmente frustrata che ha mandato la sua avversaria a servire per il match sul 6-5. Tuttavia una serie di scelte sconclusionate hanno condannata Krunic al tie-break decisivo, dove è comunque riuscita ad imporre il suo gioco e a centrare così la quarta vittoria in carriera contro una top10.

In chiusura di programma successi per Jelena Ostapenko e Julia Goerges rispettivamente su Rybarikova in due set e su Johanna Konta al terzo set.

Risultati primo turno:

D. Vekic b. M. Sakkari 6-1 6-4
D. Gavrilova b. [5] P. Kvitova 6-2 6-1
A. Krunic b. [6] E. Svitolina 0-6 6-4 7-6(4)
[12] J. Ostapenko b. M. Rybarikova 6-4 7-6(3)
[10] J. Goerges b. J. Konta 6-2 4-6 6-3
D. Collins b. T. Bacsinszky 6-2 3-6 6-3

Risultati qualificazioni:

D. Yastremska b. [1] A. Tomljanovic 6-2 3-6 6-2
K. Boulter b. [11] L. Arruabarrena 6-3 6-2
[8] A. Petkovic b. [16] S. Sorribes Tormo 4-6 6-1 6-4
[15] P. Hercog b. [5] S. Cirstea 3-6 6-1 6-3
O. Jabeur b. [12] T. Maria 6-4 6-1
[3] K. Siniakova b. [10] B. Pera 6-2 6-4
Z. Diyas b. H. Watson 6-0 6-3
[2] Y. Putintseva b. C. McHale 7-6(6) 6-4

Il tabellone completo

Corsa alle Finals 2018: la Race aggiornata

CATEGORIE
TAG
Condividi