Disastro Cilic, beffato da Struff a Tokyo. Wawrinka convince

Il numero uno del seeding serve due volte per la vittoria, ma cede al tie-break del terzo. Stan è quasi perfetto, ora esame Shapovalov

Disastro Cilic, beffato da Struff a Tokyo. Wawrinka convince

MARIN SPRECONE – La più grossa notizia della giornata nella capitale giapponese è la sconfitta all’esordio nel torneo della prima testa di serie, Marin Cilic, per mano del tedesco Jan Lennard Struff. Tutto filava liscio per Cilic fino alla metà del secondo set. Con la solita partita muscolosa era in pieno controllo della gara, in vantaggio di un set e sempre pericoloso nei turni di battuta di Struff, tanto da procurarsi anche due palle break nel settimo gioco per uccidere la partita. Struff però, dopo essersi salvato, ha rotto gli indugi, giocando con intraprendenza. Cilic subisce il colpo, cede il servizio per la prima volta nel match e si ritrova costretto al terzo set: inizia un’altra partita.

All’inizio del parziale decisivo il livello della partita raggiunge il picco in termini di qualità. Struff sembra prevalere nel braccio di ferro da fondo, ma manca due palle break in apertura per aumentare a cinque il numero di giochi consecutivi. Il gigante croato blocca però l’emorragia e reagisce da campione, trovando il break nel quinto gioco. Quando è il momento di chiudere il match, qualcosa però va storto: Cilic serve due volte per il match (sul 5-4 e sul 6-5) ma non riesce a respingere gli attacchi di un pimpante Struff, che si salva senza dover affrontare match point. La botta è troppo forte per Cilic: che cede di schianto nel tie-break, 7-1: Struff si guadagna in due ore e venti l’accesso al secondo turno.

 

IRON STAN  – Nel secondo match in programma sul Centrale, il pubblico di Tokyo ha potuto ammirare una versione deluxe di Stan Wawrinka. Campione qui nel 2015, lo svizzero ha offerto una prestazione quasi perfetta e ha eliminato in due set Taylor Fritz, in appena 67 minuti di gioco. Alla base della grande prova di Stan, c’è una statistica notevole al servizio: nei dieci turni di battuta giocati, ha ceduto appena un punto con la prima di servizio. Al prossimo turno sarà protagonista in una sfida “di stile” contro Denis Shapovalov. Oltre agli spunti tecnici che il match offrirà agli appassionati, l’incontro col canadese sarà interessante per capire se Wawrinka è già in grado di esprimersi al meglio per due partite consecutive.

ALTRI MATCH – Nei restanti incontri i programma, delude Damir Dzumhur, che dopo aver vinto il primo set si è fatto sovrastare da Jeremy Chardy. L’altro francese in gara oggi, Richard Gasquet, è stato il primo a scendere in campo sul Centrale. Prova di forza del transalpino, che ha annullato ben quattro set point nel tie-break del primo set, per poi vincere senza troppi patemi il secondo set sull’americano Denis Kudla. Nell’ultimo incontro di giornata, tutto facile per Stefanos Tsitsipas contro Taro Daniel, in tabellone grazie ad una wild card. Il greco conduce dall’inizio alla fine e chiude 6-1 6-3 in un’ora e 15 minuti.

Risultati:

J.L. Struff b. [1] M. Cilic 3-6 6-4 7-6(1)
J. Chardy vs D. Dzumhur 4-6 6-3 6-3
S. Wawrinka b. T. Fritz 6-3 6-4
[8] R. Gasquet b. [Q] D. Kudla 7-6(8) 6-3
F. Tiafoe b. M. Marterer 7-5 6-4
[5] S. Tsitsipas b. [WC] T. Daniel 6-1 6-3

Il tabellone completo

CATEGORIE
TAG
Condividi