Zhuhai: Muguruza avanti col brivido, in semifinale anche Keys

Garbine deve salvare tre match point prima di battere Sevastova al tie break del terzo. Garcia vince ma il differenziale game la castiga: avanti Barty. Madison conquista il set che le serve, poi lascia strada a Wang

Zhuhai: Muguruza avanti col brivido, in semifinale anche Keys

Quadro delle semifinaliste completo e definito, al masterino di Zhuhai. A ritagliarsi il ruolo della protagonista nell’ultima giornata della fase a gironi è stata infine Garbine Muguruza, unica tra le dodici pretendenti a chiudere con due vittorie in altrettante partite, ma il peso specifico del successo strappato oggi ad Anastasija Sevastova è pari all’intensità dei brividi corsi sulla sua schiena della due volte campionessa Slam. Giocato e vinto un secondo set degno del suo nobile pedigree per recuperare il primo parziale smarrito, Garbine è finita per due volte sotto di un break nel terzo, mandando la lettone a servire per il match sul 5-4: a un passo dalla qualificazione il braccio della seconda favorita in gara si è però inceppato sul traguardo del match point, raggiunto per ben tre volte di cui due consecutive sul 40-15. Sopravvissuta, Muguruza ha finito per dominare il tie break che le ha regalato la semifinale, in programma domani (secondo match, non prima delle 12 italiane) contro Madison Keys.

La giocatrice nata a Rock Island ha svolto il compitino senza dare l’impressione di essere disposta a morire sul campo nella sfida alla rampante Qiang Wang: un set le serviva e un set ha vinto, il primo, lasciando poi volentieri – e sempre più arrendevolmente – strada alla cinese, la quale ha così potuto chiudere una stagione perlomeno sorprendente con un confortante premio di consolazione. Per passare il turno, Wang era obbligata a vincere in due: non le è riuscito, ma la crescita è notevole e l’anno prossimo potremmo rivederla da queste parti, non solo perché è di casa. O addirittura qualche chilometro più a est, a Shenzhen, dove si terranno le Finals vere e proprie; è il suo obiettivo e l’ha già dichiarato apertamente.

 

Il raggruppamento più incerto, in termini di calcoli per definirne la qualificata al penultimo atto, è stato quello dedicato alle orchidee: alla fine l’ha spuntata Ashleigh Barty, oggi in tribuna e impossibilitata a indirizzare il proprio destino. La tennista da Ipswich, Queensland, ha potuto gioire da spettatrice grazie alla vittoria strappata da Caroline Garcia ad Aryna Sabalenka: le tre giocatrici hanno chiuso tutte con una vittoria e una sconfitta, e l’australiana si è qualificata alla semifinale – a partire dalle nove e trenta di domattina contro Julia Goerges – grazie alla miglior differenza game. Garcia ne ha dispersi un paio di troppo, cogliendo una vittoria tanto meritata quanto, purtroppo per lei, insufficiente.

IL PROGRAMMA DI DOMANI – Le prime a scendere in campo, alle 9:30 italiane, saranno Goerges e Barty. Non prima delle 12 la sfida tra Muguruza e Keys.

Risultati:

Gruppo A

[11] Q. Wang b. [6] M. Keys 1-6 6-3 6-1

Gruppo B

[7] G. Muguruza b. [2] A. Sevastova 6-7(4) 6-2 7-6(1)

Gruppo C

[8] C. Garcia b. [3] A. Sabalenka 6-4 6-4

Gironi e tabellone

CATEGORIE
TAG
Condividi