Fissette, nuova sfida: torna ad allenare Azarenka

Il coach appena licenziato da Angelique Kerber è in Florida insieme a Vika, che aveva già guidato prima della gravidanza. Ultimamente il rapporto con le sue giocatrici non dura più di un anno, ma funziona

Fissette, nuova sfida: torna ad allenare Azarenka
Wim Fissette, Vika Azarenka e Nick Bollettieri - IMG Academy (foto via Twitter, @NickBollettieri)

Solo un anno col piede sull’acceleratore, poi basta. Senza però escludere ritorni di fiamma. È la parabola professionale di Wim Fissette, coach licenziato da Angelique Kerber poco prima delle Finals di Singapore ma già pronto a tuffarsi in una nuova avventura. Su strade già battute, perché l’allenatore belga è stato avvistato nuovamente al fianco di Vika Azarenka. Un discorso da riprendere, a quanto pare, perché il precedente rapporto professionale con l’ex numero uno bielorussa si era interrotto nel 2016 solo a causa della gravidanza, poco prima delle Olimpiadi di Rio. Dalla sua accademia in Florida, è Nick Bollettieri a dare sostanza alla notizia con un tweet.

https://twitter.com/NickBollettieri/status/1059879458436534278

 

Con il picco di rendimento raggiunto a Miami – semifinale persa da Sloane Stephensil 2018 non ha regalato a Vika momenti di gloria. Ha salutato il circuito a Tokyo, a settembre, ritirandosi a causa di un malessere gastrointestinale mentre affrontava Camila Giorgi. Dal numero 51 del ranking, cercherà il rilancio nel 2019 a partire dalla Nuova Zelanda, visto che ha già annunciato la sua partecipazione al torneo di Auckland in preparazione agli Australian Open.

OGNI ANNO SI CAMBIA – Le ultime esperienze professionali di Fissette, come accennato, sono state brevi ma proficue. Kerber, dopo le delusioni del 2017, ha conquistato Wimbledon la scorsa estate risalendo ai vertici del ranking. Proprio nel 2017 la collaborazione con Fissette aveva giovato a Johanna Konta – un’altra il cui angolo non prende pace – ma che si era spinta fino al numero quattro del mondo con il trionfo di Miami e la semifinale a Wimbledon. Dopo aver avviato la sua carriera da allenatore al fianco di Kim Clijsters (tre Slam dal 2009 al 2011), Fissette si è evidentemente specializzato in singole stagioni ad alto rendimento: ci è riuscito nel 2013 con Sabine Lisicki arrivata in finale a Wimbledon, poi un anno dopo al fianco di Simona Halep (finale Roland Garros, semi a Wimbledon e la miglior classifica di allora, al numero due). Una tendenza storica abbastanza consolidata. Se interviene un precoce logoramento nei rapporti o se è Fissette a cercare di continuo nuovi stimoli, non è dato saperlo.

CATEGORIE
TAG
Condividi