Marian Vajda coach dell'anno: "Dedicato a tutto il team"

Flash

Marian Vajda coach dell’anno: “Dedicato a tutto il team”

All’allenatore slovacco è stato riconosciuto il merito della rinascita di Djokovic

Pubblicato

il

Novak Djokovic e Marian Vajda - Rolex Paris Masters 2018 (foto @Sport Vision, Chryslène Caillaud)
 

Nessuna sorpresa per quanto riguarda il premio “Coach of the year” assegnato dagli allenatori del circuito ATP: a vincerlo è stato lo slovacco Marian Vajda, il ritrovato coach di Novak Djokovic (mentre nel circuito femminile a conquistare il premio è stato Bajin, coach di Naomi Osaka). Dopo la separazione durata un anno, insieme al preparatore atletico Gebhard Gritsch, Vajda ha ripreso dallo scorso aprile a seguire il serbo alle prese con il suo periodo più buio, culminato nelle bruttissime prestazioni offerte contro Daniel e Paire al Sunshine Double e il “peggior ranking” al 22esimo posto di giugno.

Con il punto di svolta a Wimbledon (come rivelato dallo stesso Vajda al direttore), Djokovic è tornato a macinare vittorie fino a chiudere l’anno al numero uno – quinta volta in carriera – dopo aver aggiunto due trofei al suo palmarès Slam; inoltre, il titolo a Cincinnati gli è valso l’ultimo Masters 1000 che mancava all’appello. Una corsa inimmaginabile nei primi mesi della stagione che è stata premiata con il “Comeback of the year”. Se quel riconoscimento era quasi scontato, pressoché inevitabile è stata la vittoria di Vajda sugli sfidanti Jan de Witt (coach di Nikoloz Basilashvili, titoli ad Amburgo e Pechino), Sebastian Prieto (Juan Martin del Potro, arrivato al n. 3 della classifica), Carlos Moya (Rafael Nadal ancora dominatore sulla terra battuta) e, naturalmente, Simone Vagnozzi, nell’angolo di quell’incredibile Marco Cecchinato che al Roland Garros aveva inflitto a Nole la sconfitta più dura da sopportare.

Vorrei davvero dedicare questo a tutto il nostro team ha dichiarato Marian, classe 1965 e n. 34 ATP a ventidue anni, che ha poi aggiunto a proposito di Djokovic: “Sono davvero felice che dopo il rientro abbia raggiunto il numero uno del mondo”.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Ubaldo Scanagatta
Flash19 ore fa

Roland Garros, Scanagatta: “Nadal subito Zverev. Se fosse meglio così? Il teorico cammino di Sinner” [VIDEO]

Jannik Sinner - Madrid 2024 (foto Florin Baltatoiu)
Flash1 giorno fa

Roland Garros, Scanagatta: “Sinner gioca e punta al n. 1 del mondo. E magari pure al Grande Slam. Si deve sognare in grande. Dove capiterà Nadal? Il campione di 14 Roland Garros é’ una mina vagante o no? Riparte l’UbiContest” [VIDEO]

Senza categoria4 giorni fa

Scanagatta a Radio Sportiva: “La bravura di Sara Errani e le prospettive di Zverev per Parigi”[AUDIO]

Alexander Zverev - Roma 2024 (X @inteBNLditalia)
evidenza7 giorni fa

Roma, Scanagatta: “Zverev può aver salvato il torneo” [VIDEO]

Flash1 settimana fa

Roma, Scanagatta: “Meglio le donne che gli uomini. In gara tre delle prime quattro del ranking, fra gli uomini solo due dei primi otto”

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Con Paolini bye bye Roma per le italiane. 5 azzurri superstiti. Tre giocano oggi ma il clou è Nadal-Hurkacz. Per lo spagnolo addio Roma più che arrivederci?” [VIDEO]

Matteo Berrettini - Roma 2024 (foto Francesca Micheli Ubitennis)
Flash2 settimane fa

ATP Roma, Scanagatta: “Piove sul bagnato. Dopo il KO di Sinner quello di Berrettini, e sul torneo diluvia. Menomale vincono Darderi e Cobolli” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Massey: “Il tetto è in programma e dal prossimo anno le chiamate elettroniche” [VIDEO]

evidenza1 mese fa

Scanagatta: “Un errore arbitrale clamoroso fa perdere a Sinner con Tsitsipas un match quasi vinto” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Jannik Sinner batte l’avversario più duro di sempre sul rosso e conserva il secondo posto mondiale” [VIDEO]

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement