Australian Open 2019, il video del Day 11: Nadal schiacciasassi, finale Osaka-Kvitova

Video

Australian Open 2019, il video del Day 11: Nadal schiacciasassi, finale Osaka-Kvitova

Presented by Barilla – Cosa è successo nel Day 11 dell’Australian Open 2019? Ce lo raccontano il Direttore insieme a Diego Barbiani (in italiano) e Vuk Brajovic (in inglese)

Pubblicato

il

VIDEO IN ITALIANO

VIDEO IN INGLESE

 

Continua a leggere
Commenti

Flash

Australian Open, Nadal colpisce la raccattapalle e la consola con un bacio

Bel gesto del numero uno del mondo, che si scusa nel migliore dei modi con la giovane ballgirl. In conferenza riconosce: “Devo giocare meglio”. E sull’imitazione di Kyrgios dice: “Non mi interessa. Sono qui per giocare a tennis”

Pubblicato

il

Rafael Nadal con la raccattapalle - Australian Open 2020 (via Twitter, @AustralianOpen)

“È stato uno dei momenti più spaventosi per me su un campo da tennis“. Ha commentato così Rafa Nadal la scena più dolce della quarta giornata degli Australian Open. Quando aveva quasi chiuso la pratica Federico Delbonis, a Rafa è scappato un dritto a gioco fermo che sfortunatamente è finito dritto sul volto di una giovane raccattapalle al lato del seggiolone dell’arbitro. Il numero uno del mondo è corso subito dalla ragazza, che – impassibile – ha detto di stare bene. Rafa le ha dato un bacio sulla guancia per scusarsi, facendola arrossire ancor più di quanto non l’avesse fatto il suo dritto. Dopo il match point ha anche regalato alla giovane raccattapalle la sua fascetta.

Arrivato in conferenza stampa, i giornalisti hanno subito chiesto al diciannove volte campione Slam un parere sull’imitazione dei suoi tic di Nick Kyrgios e Gilles Simon. Rafa, che ricorda bene i tempi in cui era Djokovic a divertirsi così, non si è scomposto più di tanto: “Non mi importa, sono qua per giocare a tennis. Se è stato divertente, bene. Ma è tutto qui“. Per i primi due set (uno lungo 50 minuti e l’altro 70) non si è visto il miglior Nadal, anche perché Delbonis è stato bravo a metterlo continuamente sotto pressione, soprattutto quando doveva affrontare una palla break: “Penso che posso fare meglio tante cose. Ho bisogno di giocare meglio, specialmente sulle palle break. Ma è qualcosa che è accaduto soltanto oggi. Non serve sottolinearlo tanto, spero che resti una storia a sé”.

 

Le condizioni lente evidenziate da gran parte dei giocatori potrebbero aiutare lo spagnolo, specialmente nella sessione serale quando aumenta l’umidità. Rafa però non vuole esprimere una chiara preferenza sull’orario di gioco: “Dipende dal meteo. Se c’è troppo caldo preferisco giocare la sera, ma è qualcosa che non posso decidere io. Non voglio mettermi nella posizione di uno che ha una preferenza sull’orario di gioco. Accetto il programma e cerco di essere pronto per giocare”.

Continua a leggere

Flash

Zverev prende a cuore l’Australia: “Se vinco il torneo dono l’intero premio per gli incendi”

Il tedesco ha aderito in maniera significativa alla campagna #Aces4BushfireRelief già sostenuta da tanti altri big: per ogni match vinto all’Australian Open, verserà comunque diecimila dollari

Pubblicato

il

Alexander Zverev - Australian Open 2020

Donerò diecimila dollari per ogni match vinto in questo Australian Open. Non sarò il favorito per vincere il torneo, ma – se dovesse accadere – donerei anche l’intero prize money per gli incendi in Australia“. Così Alexander Zverev si è preso gli applausi del pubblico dopo il successo al primo turno su Marco Cecchinato. Anche il tedesco aderisce quindi alla campagna di raccolta fondi che ha visto schierarsi tanti big (da Federer a Serena Williams, da Nadal all’idolo di casa Kyrgios) per sostenere le zone dell’Australia tormentate dagli incendi boschivi. #Aces4BushfireRelief (è l’hashtag lanciato da Tennis Australia facilmente rintracciabile su tutti i social) ha raccolto a oggi oltre cinque milioni di dollari, con il contatore costantemente aggiornato sul sito dell’Australian Open. Al secondo turno, il tedesco incrocerà il numero 97 del mondo Egor Gerasimov in una sfida inedita.

 

Continua a leggere

Video

Federer gioca a nascondino prima dell’esordio all’Australian Open

Atmosfera rilassata nel clan Federer prima del via del primo Slam dell’anno

Pubblicato

il

Roger Federer si è detto tranquillo in vista degli Australian Open e la serenità nel suo team è palpabile. Ne è un chiaro esempio questo video, che li ritrae mentre giocano a nascondino; danno l’idea di essere una scolaresca in gita a Melbourne, piuttosto che i componenti dello staff di un campione che insegue il ventunesimo Slam della sua carriera.

Federer Plays Hide & Seek With His Team | 2020 Australian Open

Cheeky, Roger Federer 🤣This is the six-time Australian Open champion playing a bit of hide & seek with his team 😅🎥: Eurosport

Pubblicato da ATP Tour su Sabato 18 gennaio 2020

Federer esordirà questa notte sul Centrale contro l’americano Steve Johnson, all’incirca alle cinque italiane. Il suo incontro è il terzo della sessione diurna e farà seguito agli incontri di Naomi Osaka e Serena Williams.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement