Parigi-Bercy, il programma di venerdì 6 novembre: apre Medvedev-Schwartzman, Nadal dalle 18:30

Senza categoria

Parigi-Bercy, il programma di venerdì 6 novembre: apre Medvedev-Schwartzman, Nadal dalle 18:30

Derby iberico tra Rafa e Carreno Busta. Le altre sfide sono Raonic-Humbert nel pomeriggio e Zverev-Wawrinka a chiudere

Pubblicato

il

Rafa Nadal - Bercy 2020 (via Twitter, @RolexPMasters)

Giornata di quarti di finale a Bercy con quattro incontri di quarti di finale ad avvicendarsi sul Centrale della AccorHotels Arena. Il match più interessante sarà probabilmente il primo, che vedrà coinvolti Daniil Medvedev e Diego Schwartzman: non solo i due saranno a Londra per le Finals e quindi dotano la sfida di un certo pedigree, ma nelle ultime settimane le parole del Peque hanno fatto emergere i rapporti non proprio idilliaci fra i due a causa di quanto successo lo scorso gennaio durante la sfida Russia-Argentina in ATP Cup.

Subito dopo, Milos Raonic cercherà la terza semifinale parigina contro Ugo Humbert, al primo quarto 1000 e reduce da otto successi consecutivi; il mancino locale ha davvero impressionato nelle ultime settimane, ma da lunedì ha già vinto tre sfide molto dure sulla distanza contro Ruud, Tsitsipas e Cilic – sarà interessante capire quante energie gli saranno rimaste, ma forse affrontare un giocatore contro cui si scambia poco non gli dispiacerà.

Per quanto riguarda il programma serale, il derby spagnolo fra Nadal e Carreno Busta aprirà il programma a partire dalle 18:30; i due si sono sfidati di recente a Roma, un match che non può fare molto testo visto che si giocava sulla terra e che la nona testa di serie era appena arrivata da New York. Per finire saranno Sascha Zverev e Stan Wawrinka a giocarsi un posto in semifinale – il tedesco è avanti 3-0 negli head-to-head, l’ultimo all’Australian Open 2020.

 

Campo Centrale – dalle 14
[3] D. Medvedev vs [6] D. Schwartzman
[10] M. Raonic vs U. Humbert
A partire dalle 18:30
[1] R. Nadal vs [9] P. Carreno Busta
[4] A. Zverev vs [12] S. Wawrinka

Continua a leggere
Commenti

Senza categoria

Quote venerdì 5 marzo: Giorgi vale 2,50 contro la giovane Tauson

Nelle semifinali di Doha Muguruza favorita su Azarenka, battaglia fra Kvitova e Pegula. A Rotterdam Chardy cerca un’altra impresa con Rublev, continua la rinascita di Nishikori?

Pubblicato

il

Siamo arrivati ai quarti di finale a Rotterdam, con la parte alta del tabellone che non vede nessuna testa di serie a giocarsi la semifinale: si incontreranno infatti i vincitori degli incontri fra Tommy Paul e Marton Fucsovics (con l’ungherese favorito a quota 1,57 da Bet365) e fra un redivivo Kei Nishikori e un solido Borna Coric, match quest’ultimo che ha un solo precedente a favore del nipponico ma che vede i bookmakers sbilanciati sul croato (1,55 e 2,40 le quote medie). Come da copione invece nella parte bassa, dove troviamo la seconda testa di serie Stefanos Tsitsipas, che, uscito vincitore a fatica dalla sfida con Hurcacz, affronta ora Karen Khachanov, sempre sconfitto nei due confronti diretti, con quota 1,43; vale addirittura 1,10 per Snai l’approdo in semifinale di Andrey Rublev (tds numero 4), atteso dall’ottimo Jeremy Chardy di questo inizio anno, che in questo torneo ha già battuto, da sfavorito, Humbert e Goffin, ma che ha perso cinque dei sei scontri col russo.

Tempo di quarti anche in terra argentina, dove il candidato principe alla vittoria del torneo di Buenos Aires Diego Schwartzman sfida Jaume Munar, reduce dal bel successo su Tiafoe, con quote medie 1,30 e 3,40. Dopo aver estromesso dal torneo la seconda testa di serie Garin, Sumit Nagal affronta un altro specialista del rosso come Albert Ramos-Vinolas, favorito in lavagna a 1,55 da Snai ma già sconfitto nell’unico precedente dall’indiano; derby slavo poi fra il serbo Laslo Djere e il bosniaco Miomir Kecmanovic, sempre vincente nei due confronti diretti (entrambi su cemento) ma che parte indietro nei pronostici, con il successo di Djere che paga mediamente 1,57. Infine match equilibrato fra due terraioli doc quello che vede in campo l’esperto Pablo Andujar e Francisco Cerundolo: tredici anni di differenza tra i due e quote rispettivamente di 1,80 e 2 su Bet365.

Il WTA 500 di Doha è già alle semifinali: la prima è quella più equilibrata a guardare le quote, con Petra Kvitova leggermente in vantaggio (1,72 e 2,10 per Bet365) su una Jessica Pegula che ha lasciato le briciole a Karolina Pliskova; la ceca ha già vinto questo torneo nel 2018 e ha battuto la statunitense allo scorso US Open. Nella seconda c’è una favorita più netta: il successo di Garbine Muguruza su Vika Azarenka vale mediamente 1,33, con entrambe le tenniste che vengono da successi convincenti contro Sakkari e Svitolina; il bilancio nei precedenti è di due vittorie per parte, e va ricordato che la bielorussa ha già trionfato a Doha in ben due edizioni, quelle del 2012 e 2013.

 

A Lione c’è in campo Camila Giorgi, attesa dalla sorprendente diciottenne Clara Tauson, la quale, partendo dalle qualificazioni, non ha ancora lasciato un set alle avversarie e si presenta come favorita dell’incontro (quota media 1,50 per la danese); in programma anche il derby francese fra Fiona Ferro e Clara Burel (favorita la prima a 1,50 da Snai) e lo scontro tra le sorprendenti Greet Minnen e Viktorija Golubic, con quest’ultimo preferita dai bookies mediamente a 1,52, per finire con Kiki Mladenovic (1,77) leggermente favorita su Paula Badosa. Curiosamente nessuno dei quattro incontri dei quarti di finale ha dei precedenti.

Luca Chito

***Le quote sono aggiornate alle 8 di giovedì 4 marzo e sono soggette a variazione

Continua a leggere

Senza categoria

Quote giovedì 4 marzo: Mager sfavorito con Andujar. Svitolina batte per la prima volta Azarenka?

A Rotterdam vale 2,75 il bis di Lajovic contro Coric, equilibrio fra Bublik e Paul. Esordio soft per Schwartzman a Buenos Aires

Pubblicato

il

Gianluca Mager a Delray Beach 2021 (foto Twitter @DelrayBeachOpen)

Continua l’ATP 500 di Rotterdam dopo l’ecatombe di big di ieri: dopo l’impresa contro Medvedev cercherà di ripetersi Dusan Lajovic, opposto al favorito Borna Coric (1,44 per Bet365), contro il quale è in vantaggio per due a uno negli scontri diretti, mentre c’è Tommy Paul sulla strada di Alexander Bublik, reduce dall’upset su Zverev, con il kazako leggermente favorito per Snai a quota 1,72. Dovrebbero avere vita facile, a parere dei bookmakers, Stefanos Tsitsipas contro Hubert Hurkacz e David Goffin contro Jeremy Chardy, favoriti in media rispettivamente a 1,20 e 1,27, mentre sembra più complicato il compito per Marton Fucsovics (1,57) contro Alejandro Davidovich Fokina.

Pronostico a sfavore per Gianluca Mager contro il veterano spagnolo Pablo Andujar nel secondo turno di Buenos Aires, con il successo del sanremese reduce dal derby vinto con Caruso che paga mediamente 2,35. Partita semplice sulla carta per Diego Schwartzman (1,14) contro lo slovacco Lukas Klein, mentre ci sarà battaglia fra Jaume Munar e Frances Tiafoe, con lo spagnolo leggermente indietro a quota 2,10 ma che ha vinto entrambi i confronti diretti; cercherà infine di invertire la rotta di questo disastroso 2021 Benoit Paire, impegnato e sfavorito (forse eccessivamente a quota 3,20) contro Francisco Cerundolo, fratello maggiore di Juan Manuel vincitore a Cordoba la scorsa settimana.

Nei quarti di finale di Doha bella sfida fra la prima testa di serie Elina Svitolina e Vika Azarenka, con la bielorussa lievemente in vantaggio in lavagna (1,80 e 1,95 per Snai) e forte dei tre successi nei tre precedenti, di cui uno proprio a Doha nel 2015; si sono invece incontrate meno di due mesi fa ad Abu Dhabi Garbine Muguruza e Maria Sakkari, con successo in due set della greca, ma nonostante ciò resta favorita la spagnola a quota 1,63. Una brillante Anett Kontaveit proverà a portare a casa un altro scalpo di lusso, dopo quelli di Brady e Kerber, affrontando da sfavorita (2,20 per Bet365) Petra Kvitova, mentre Jessica Pegula (quota 2) proverà ad approfittare delle oltre due ore di battaglia necessarie a Karolina Pliskova per avere la meglio su Ons Jabeur.

A Lione si completano gli ottavi di finale, nei quali scendono in campo, tra le altre, ben tre tenniste di casa: favorite per Bet365 le ex amiche e compagne di doppio Kiki Mladenovic (1,57 contro Margarita Gasparyan) e Caroline Garcia (1,72 contro Viktorija Golubic), mentre dovrà ribaltare il pronostico la giovane Clara Burel (2,30), impegnata contro la bielorussa Aliaksandra Sasnovich.

 

Luca Chito

***Le quote sono aggiornate alle 23 di mercoledì 3 marzo e sono soggette a variazione

Continua a leggere

Senza categoria

Quote mercoledì 3 marzo: Sabalenka-Muguruza alla pari, fiducia in Sonego e Giorgi

A Rotterdam Murray alla prova Rublev, Nishikori cerca il bis contro de Minaur. Kontaveit si conferma contro Kerber a Doha?

Pubblicato

il

Garbine Muguruza - WTA Melbourne 1, Yarra Valley (via Twitter, @AustralianOpen)

Nell’ATP 500 di Rotterdam fa il suo debutto Lorenzo Sonego, opposto all’americano Tommy Paul e favorito per Snai a quota 1,65; primo turno anche per Daniil Medvedev, che torna in campo dopo la finale persa all’Australian Open, favoritissimo contro Dusan Lajovic (quota media 1,08), e per Sasha Zverev, che dovrà guardarsi dal genio di Alexander Bublik, fresco finalista a Singapore e dato a 5 da Bet365. Interessante il match fra David Goffin, appena ritornato ad alzare un trofeo a Montpellier, e Jan-Lennard Struff, con il belga avanti 4-2 nei confronti diretti e in vantaggio nei pronostici (1,57 e 2,30 le quote medie). Inizia poi il secondo turno con Andrey Rublev, non brillantissimo contro Giron, che affronta Andy Murray, reduce dalla rimonta contro Haase e che vale mediamente 6 per i bookmakers, e con Kei Nishikori chiamato a confermarsi dopo la vittoria su Auger-Aliassime e ancora sfavorito (3,75 per Bet365) contro Alex De Minaur.

A Buenos Aires scende in campo, dopo il bye al primo turno, la testa di serie numero due Nicolas Garin, impegnato contro l’indiano Sumit Nagal, con il successo del cileno pagato mediamente 1,45. È invece sfavorita la quarta testa di serie Miomir Kecmanovic: forse anche in virtù della precoce eliminazione della scorsa settimana ad opera del futuro vincitore del torneo di Cordoba Juan Manuel Cerundolo, una vittoria del bosniaco contro il brasiliano Thiago Monteiro è pagata 2,45 da Snai.

A Doha spicca lo scontro fra Garbine Muguruza e Aryna Sabalenka, con la bielorussa in leggerissimo vantaggio in lavagna (1,80 e 2 per Bet365) che ha già vinto il torneo di Abu Dhabi in questo 2021; cerca continuità Anett Kontaveit dopo il convincente successo su Jennifer Brady e affronta da favorita (1,33) Angelique Kerber, già battuta tre volte nei quattro precedenti. Ha convinto anche Madison Keys, che si è sbarazzata nel suo primo incontro stagionale di Belinda Bencic e ora trova sulla sua strada, ancora da sfavorita (mediamente 2,55), la greca Maria Sakkari; favorita invece l’altra statunitense Jessica Pegula contro Jelena Ostapenko, con quote rispettivamente 1,63 e 2,20. Si sono incontrate ben dodici volte Petra Kvitova e Anastasija Pavlyuchenkova, con la ceca in vantaggio nel bilancio (8 a 4) e nelle quote (1,50 e 2,55 per Snai), mentre c’è una vittoria di un anno fa proprio a Doha a dare fiducia alla tunisina Ons Jabeur contro Karolina Pliskova, in un incontro dal pronostico in equilibrio.

Ha fatto una buona impressione nel primo turno del torneo di Lione Camila Giorgi, a cui ora tocca la serba Nina Stojanovic, reduce dalla sorprendente affermazione su Sorana Cirstea: le due non si sono mai incontrate, ma il pronostico pende mediamente a favore dell’italiana, data a quota 1,50. In programma l’ennesimo derby francese, questa volta con Alize Cornet che affronta la diciannovenne Clara Burel (1,60 e 2,25 le quote di Snai), mentre un’altra giovanissima, la diciottenne danese Clara Tauson, già artefice dell’eliminazione della prima testa di serie Ekaterina Alexandrova, veste i panni della favorita (1,27) contro Timea Babos.

 

Luca Chito

***Le quote sono aggiornate alle 22 di martedì 2 marzo e sono soggette a variazione

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement