Eurosport Player: 12 mesi a 24,99€ per il Black Friday

Flash

Eurosport Player: 12 mesi a 24,99€ per il Black Friday

Il modo miglior per seguire 3 dei 4 tornei dello Slam e le Olimpiadi di Tokyo. Solo fino al 30 novembre il pass annuale di Eurosport Player costa la metà: 24,99€ anziché 49,99€

Pubblicato

il

In occasione del Black Friday 2020, Eurosport Player propone il pass annuale scontato del 50%: 24,99€ anziché 49,99€, un’offerta speciale disponibile fino al 30 novembre per vedere in diretta e on demand – in qualità HD su ogni device – tutti gli eventi di Eurosport.

Anche nel 2021 Eurosport trasmetterà in esclusiva per l’Italia 3 dei 4 tornei dello Slam e solo sul Player in diretta integrale, con tutti i match italiani commentati dell’Australian Open, del Roland Garros e dello US Open grazie al multiscreen. Ma Eurosport Player è molto di più: a partire dalla copertura integrale dei Giochi Olimpici di Tokyo, in programma dal 23 luglio all’8 agosto 2021.

In attesa dell’evento più grande dello sport mondiale, tante altre emozioni da non perdere: il Black Friday di Eurosport Player è una promozione supportata dalla Lega Basket e di molti club per consentire a tutti i fan della palla a spicchi e ai tifosi delle squadre italiane di non perdersi nemmeno un minuto di campionato di Seria A, trasmesso in diretta integrale. Eurosport è la “casa del basket” che trasmette, solo su Eurosport Player, tutte le partite di Eurolega e i match delle squadre italiane di FIBA Champions League ed Eurocup.

 

L’offerta di ciclismo è all-inclusive su Eurosport: Giro d’Italia, Tour de France, Vuelta di Spagna, la Milano-Sanremo, il Giro di Lombardia e tutti i Monumenti del Nord, la Strade Bianche e le Classiche UCI World Tour, gli Europei e i Mondiali che l’anno prossimo si svolgeranno rispettivamente in Trentino e nelle Fiandre.

Giunta alla sua 55ª edizione, la Coppa del Mondo di Sci Alpino maschile farà lunga tappa in Italia a dicembre – Val Gardena, Alta Badia e Bormio – con il consueto appuntamento notturno di Madonna di Campiglio (22 gennaio), mentre il calendario femminile passerà da Plan de Corones (26 gennaio) prima degli attesissimi Mondiali di Cortina dell’8/21 febbraio. Poi sarà la volta del biathlon per nuove straordinarie imprese di Dorothea Wierer e di tutta la stagione degli sport invernali: sci di fondo, combinata nordica, salto con gli sci, pattinaggio di figura, velocità e short track.

Il Black Friday 2020 di Eurosport Player per un anno di sport a 24,99€ è un’offerta speciale disponibile fino alle ore 23:59 del 30/11/2020. Il pass si rinnova automaticamente ogni anno al prezzo standard di quel momento, salvo disdetta prima del rinnovo, applicando un termine minimo di 12 mesi nel primo anno a partire dalla data del pagamento e in ogni anno di rinnovo. L’offerta, IVA inclusa, è riservata ai nuovi abbonati.

DISPOSITIVI COMPATIBILI:

Computer Microsoft, Mac – via browser (Chrome versione 51 o successiva, Firefox versione 52 o successiva, Safari versione 10 o successiva).

Tramite app dedicata:

  • iPhone con versione iOS 11.0 e successive  
  • iPad con versione iOS 11.0 e successive
  • iPod Touch con versione iOS 11.0 e successive
  • Telefoni Android con OS 5.0.0 e versioni successive
  • Tablet Android con sistema operativo 5.0.0 e versioni successive
  • Google Chromecast
  • Apple TV/tvOS versione 12.2 e successive 
  • Apple AirPlay
  • TV Samsung con sistema operativo Tizen solo 3.0+
  • nVidia Shield TV e Smart TV con sistema operativo Android TV 6+
  • Console (Xbox One e PS4)
  • Amazon Fire TV e Amazon Fire TV Stick

Continua a leggere
Commenti

Flash

La carriera di Laura Robson è sempre più in bilico: terza operazione all’anca

Nel giorno del suo ventisettesimo compleanno la giocatrice inglese ha annunciato di essersi sottoposta al terzo intervento all’anca. “L’obiettivo primario è vivere senza dolore”

Pubblicato

il

Non c’è pace, non c’è da anni, per Laura Robson. Nemmeno nel giorno del suo ventisettesimo compleanno, festeggiato, si fa per dire, giusto ieri. In un post pubblicato sul proprio account Instagram, la neo-ventisettenne tennista nata a Melbourne ha comunicato di essersi sottoposta a una nuova operazione all’anca, la terza nel giro di due anni e mezzo.

La notizia è stata un fulmine a ciel sereno, nonostante Laura abbia purtroppo abituato tutti ad annunci di simile tenore: lo scorso dicembre l’ex grande speranza del tennis inglese aveva ripreso gli allenamenti dopo un anno intero di inattività, accendendo qualche speranza sull’esito positivo dell’ennesimo tentativo di recupero tentato in carriera. Ma con ogni evidenza i postumi del secondo intervento all’anca subìto nel dicembre 2019 (il primo le occorse nel giugno 2018) non avevano cessato di causarle problemi.

 

Ho provato ad allenarmi, ma il dolore era troppo forte – ha fatto sapere Robson -. Dopo averne discusso con medici e team abbiamo dovuto accettare il fatto che una terza operazione sarebbe stata inevitabile“. Il futuro nel tennis professionistico di Laura, già numero ventisette WTA nel luglio del 2013, appare ora in grave pericolo. “Il vero, primo obiettivo al momento è vivere una vita felice, senza più dolore – ha proseguito la campionessa di Wimbledon junior 2008 -. Il mio futuro nel tennis dipende da come si svilupperà nei prossimi mesi il processo di guarigione“.

Tra le teenager più in vista a cavallo dello scorso decennio, Robson era assurta all’onore delle cronache tennistiche grazie alla qualificazione agli ottavi dello US Open nel 2012, risultato replicato l’anno successivo a Wimbledon. Sempre legato ai prati di Church Road un altro highlight della sua accidentata carriera, la medaglia d’argento conquistata al fianco di Andy Murray nel doppio misto alle Olimpiadi di Londra. Da lì a non molto l’inizio del calvario, e prima dell’anca fu il polso sinistro: sottoposta a intervento chirurgico per ridurre il problema all’articolazione nel gennaio del 2014, Robson saltò diciassette mesi consecutivi di gare, e non è più riuscita a rientrare tra le prime cento giocatrici del mondo.

Continua a leggere

Flash

Duro comunicato della RFET contro Tennis Australia

La Federazione spagnola attacca i provvedimenti presi dall’organizzazione contro due suoi tesserati, lamentando poca trasparenza nella comunicazione

Pubblicato

il

Carlos Alcaraz Garfia - Firenze Tennis Cup 2019 (foto Francesco Peluso)

Craig Tiley, il grande capo del tennis australiano, si aggira circospetto con un bersaglio sulla schiena. Non c’è stato giorno, negli ultimi novanta e più, in cui non abbia dovuto schivare – o meglio, parare – frecce scagliategli da pressoché chiunque fosse coinvolto nell’operazione Happy Slam, e la giornata odierna non ha fatto eccezione. A indirizzare un durissimo comunicato contro le alte sfere di Tennis Australia stavolta è stata la Reale Federazione del tennis spagnolo, profondamente indispettita dal trattamento riservato dall’organizzazione a due suoi tesserati.

Per prima cosa intendiamo esprimere piena solidarietà ai giocatori spagnoli che stanno soffrendo le pesanti conseguenze del lockdown in Australia – l’esordio della nota -. Pur rispettando le decisioni del Governo e di Tennis Australia, la RFET si sente in dovere di dichiarare quanto segue“. E il seguito, articolato in sei punti, si estrinseca in una riprensione nei confronti dell’organo di governo della racchetta aussie, reo di aver sottoposto Mario Vilella e il fenomenale teenager Carlos Alcaraz – entrambi emersi dalle qualificazioni giocate a Doha – a provvedimenti restrittivi inattesi, considerate le fattispecie.

Sebbene gli atleti fossero stati informati del fatto che un tampone positivo avrebbe loro precluso l’accesso al torneo e al Paese, nessuno aveva chiarito che sarebbero stati sottoposti a un confinamento totale qualora sui loro voli fossero state riscontrate positività di altre persone, indipendentemente dai contatti avuti con queste“. Vilella e Alcaraz, loro malgrado, si sono trovati coinvolti nella sfortunata circostanza, e sono stati posti in isolamento senza alcuna chance di allenarsi all’esterno delle rispettive stanze d’albergo.

 

Comprendiamo la necessità di tutelare la salute di giocatori, pubblico, staff e residenti, ma riteniamo che qualsiasi misura dovrebbe tener conto della salute fisica e psicologica dei tennisti. Nello specifico, Mario Vilella e Carlos Alcaraz non possono allenarsi in campo pur essendo entrambi negativi, e questo impedirà loro di competere alla pari con i colleghi all’Open d’Australia. Non solo: un lockdown totale di quattordici giorni avrà riflessi negativi anche sul resto della stagione“.

Infine l’appello della Federazione Spagnola, al quale, almeno per il momento, non ha fatto riscontro alcuna controdeduzione di Tennis Australia. “Gli atleti professionisti hanno assoluto bisogno di allenarsi per rimanere competitivi ed evitare infortuni. Tutto ciò considerato, chiediamo all’organizzazione di risolvere la situazione dei tennisti maggiormente colpiti dai provvedimenti in questione, e in particolare di valutare i casi di Vilella e Alcaraz, che rappresentano l’oggetto specifico di questa nota“.

Continua a leggere

Flash

Carlos Bernardes in ospedale per un attacco cardiaco, ma si sta riprendendo in fretta

L’arbitro brasiliano si è sentito male in albergo a Melbourne questo mercoledì; sta bene, ma dovrà saltare i tornei australiani

Pubblicato

il

Carlos Bernardes (via Twitter, @atptour)

Carlos Bernardes, uno dei giudici di sedia più noti del tennis professionistico, ha patito un attacco cardiaco durante la quarantena al View Hotel di Melbourne questo mercoledì, ed è stato ricoverato in ospedale. Fortunatamente si sta già riprendendo, e stando a quanto riportato dal sito brasiliano TenisNews dovrebbe essere dimesso nella giornata di sabato. Anche l’ATP ha rassicurato sulle sue condizioni di salute:

Come si può leggere, il problema di salute non ha a che fare con il Covid, e, come si vede da diverse foto pubblicate sui social media, era cosciente al momento del ricovero in ambulanza; giustamente, però, non potrà lavorare durante i prossimi tornei. Non possiamo che augurargli una rapida guarigione.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement